E3 2006

Rainbow Six Vegas First Look

Le luci della città

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • PS3
  • Pc
  • Psp
  • Quest’anno, grazie al team di sviluppo canadese di UbiSoft, torna sugli schermi la squadra anti-terrorismo più famosa al mondo: la Rainbow Six.
    Per questo nuovo capitolo gli sviluppatori hanno fatto le cose in grande, cominciando dall’ambientazione: come il nome stesso suggerisce, il gioco e’ interamente ambientato a Las Vegas, città dei divertimenti, digitalizzata per l’occasione avvalendosi di satelliti che hanno permesso una minuziosa ricostruzione geografica.
    Non bastasse, i ragazzi del team UbiSoft Montreal ci hanno assicurato che nella versione definitiva la città potrà essere completamente esplorata, interni compresi.
    Se davvero questa promessa sarà mantenuta il gameplay da tactical fps, tipico della saga già dai suoi albori su PC, non potrà che uscirne consistentemente rinforzato e rinfrescato, grazie alle infinite possibilità (in ambito strategico-militare) offerte da un'intera città.
    In Rainbow Six: Vegas, per la prima volta siamo a capo di un team composto da soli 3 uomini. La scelta di decurtare la truppa ha l’obbiettivo di rendere più semplice il comando dei propri sottoposti, alla luce dell’introduzione di un sistema che permetterà, attraverso un semplice HUD, di dare gli ordini singolarmente agli altri membri della squadra, ognuno dotato di capacità e abilità diverse.
    Attivando l’HUD si potrà infatti impartire ad ognuno un ordine tra una lista predeterminata (ad esempio focalizzarsi su uno dei nemici), dando poi il via, tramite un altro comando, all’azione corale.
    Per facilitare tutte queste operazioni i game developers hanno aggiunto all’equipaggiamento della squadra tutta una serie di nuovi gadget hi-tech che aiuteranno i nostri eroi nelle missioni più impervie; particolare attenzione e’ stata posta sulla microcamera ottica che, data la flessibilità e le esigue dimensioni, ci permetterà di sbirciare sotto ogni porta per pianificare al meglio l’incursione.
    Se a tutto questo aggiungiamo nuove azioni legate all’ambiente di gioco, quali la scalata/discesa (tramite corda), e la possibilità di pentrare attraverso vetrate e finestre, ci spieghiamo la grande mole di spettatori che “camperava” attorno allo stand durante la fiera.
    Come tutte le monete hanno due facce, così anche questo Rainbow Six ha i suoi pregi e difetti; dopo aver parlato delle doti, andiamo ad esaminare le pecche.
    Nonostante si possa notare immediatamente l’appeal next-gen, con una nota particolarmente positiva al motore fisico per la gestione dei corpi, bisogna dire che il motore grafico e’ lo stesso di GRAW, che sarà sì sorprendente, ma che al momento dell'uscita di Rainbow Six: Vegas avrà parecchi mesi sulle spalle.
    Anche le animazioni non sono totalmente soddisfacenti: troppe volte i movimenti risultano innaturali e non completamente fluidi; un esempio lampante di questi difetti e’ il brutto effetto “manichino” che si nota nel “freddare” un nemico quando questi poi cade a terra privo di vita.
    Per quanto riguarda il gameplay, ben poco si può dire per ora: la postazione era gestita direttamente dal team di sviluppo UbiSoft, che si alternava nel mostrare uno scorcio di gioco non permettendo ad altri di provare.
    A colpo d’occhio potrebbe sembrare che il sistema di controllo sia migliorato, soprattutto per quanto riguarda il movimento e il puntamento.
    Una piccola nota infine per gli amanti del massive multiplayer via XboX Live: da quanto trapelato sembra che UbiSoft ce la stia mettendo tuta per mettere a disposizione server dedicati per il gioco online, tentando così di evitare quei fenomeni di lag e di cheating che attualmente sono la rovina dell’online gaming su console.

    Rainbow Six: Vegas Rainbow Six: Vegas, sbarcando su XboX360 con queste credenziali, torna finalmente ad essere un punto di riferimento, assieme a GRAW, per gli amanti dei tactical-fps che non prediligono mouse e tastiera. Nonostante non porti nessuna radicale innovazione nel concept, potrà assolvere tranquillamente il compito di far dimenticare il passo falso fatto con Rainbow Six Lockdown.

    Quanto attendi: Rainbow Six: Vegas

    Hype
    Hype totali: 5
    36%
    nd