Viaggio a Un'Goro, alla scoperta della nuova espansione di Hearthstone

In aprile prenderà il via l'Anno del Mammut: rotazione dei set e grandi cambiamenti attendono gli avventori della Locanda, tra cui una nuova espansione.

first look Viaggio a Un'Goro, alla scoperta della nuova espansione di Hearthstone
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • L'Anno del Kraken, dimostratosi ricco di grandi cambiamenti e novità, si sta ormai per concludere e una nuova era attende il gioco di carte targato Blizzard. L'Anno del Mammut è finalmente alle porte e prenderà il via in concomitanza con il rilascio della prima espansione di un 2017 che si preannuncia ancora più vivace del predecedente. Con l'avvento del nuovo anno, Ben Brode e soci hanno pensato non solo di arricchire Hearthstone con una pletora di nuovi contenuti e regole, ma anche ad apportare diverse modifiche alle carte e ai set che ormai siamo abituati a conoscere e utilizzare nei nostri mazzi. Non sappiamo ancora molto di ciò che ci attende, ma quel poco che è stato mostrato ci ha permesso di avere un'idea preliminare delle novità che ci attenderanno nel Cratere Un'Goro a inizio aprile, quando partiremo all'avventura con Elise Starseeker e i suoi boyscout.

    Viaggio al centro della Terra

    Per chi ancora non lo conoscesse, il Cratere di Un'Goro è un luogo sperduto, situato a sud del continente di Kalimdor, incastonato come una gemma rigogliosa tra terre desolate e riarse. L'immenso Cratere è isolato dal mondo esterno grazie ad alti picchi seghettati che per millenni hanno protetto la flora e la fauna al suo interno. Questo ha consentito la creazione di una nicchia evolutiva capace di seguire un percorso del tutto inedito rispetto a quanto accaduto al resto di Azeroth. Enormi dinosauri e altre bestie primordiali, indigeni ostili e una costellazione di elementali primitivi costituiscono solo una parte del prismatico background che caratterizza questo affascinante ambiente selvaggio. Qualche anno fa, quando World of Warcraft ancora possedeva l'ingenuità tipica della gioventù, gli hunter d'ogni fazione vi giungevano per addomesticare, tra gli altri, un pet raro: King Mosh. Bei tempi. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti di Lordaeron City e, nel frattempo, nel meraviglioso universo di Warcraft (ehm..a proposito, Blizzard, e Warcraft 4?) è arrivato un certo gioco di carte che, tra qualche settimana, si espanderà ulteriormente con nuovissimi contenuti e regole focalizzate proprio sulla ferale bellezza del Cratere Un'Goro. L'espansione (composta da 135 carte nuove di zecca) assieme al già citato Anno del Mammut inaugureranno anche l'ennesima rotazione dei set. A partire da inizio aprile, infatti, le carte contenute in Massiccio Roccianera, Gran Torneo e Lega degli Esploratori diventeranno parte esclusiva del formato Selvaggio. Ciò significa che, se i giocatori decideranno di scalare la classifica del formato Standard, potranno utilizzare unicamente i set relativi alle espansioni Sussurri degli Dei Antichi, Una notte a Karazhan, Bassifondi di Meccania e tutti i contenuti che verranno pubblicati nel corso di quest'anno. Una mossa studiata per mantenere non solo il titolo sempre fresco e ricco di novità, ma anche attraente per le nuove leve, spaventate dalla titanica necessità di recuperare carte di espansioni passate, oppure farmare polvere arcana per craftarle. Non solo: il vulcanico Ben Brode e soci hanno deciso di rendere "Vecchie Glorie" (quindi utilizzabili solo nel formato Selvaggio) anche alcune carte classiche (generiche e specifiche di classe), in quanto eccessivamente "sgrave" e sin troppo presenti nei deck, come Draco di Zaffiro, Sylvanas e il buon Ragnaros. Sarà un bene?

    Sono intervenuti, inoltre, anche alcuni cambiamenti che vanno a modificare la percezione della competizione nella ladder stagionale. Nella scalata in modalità classificata sono state introdotti, infatti, tre gradini dai quali non è più possibile perdere stelle e scendere di grado, in caso di ripetute sconfitte. Un po' come accadeva in Chi vuol essere milionario?, ora i giocatori che raggiungeranno i gradi 15, 10 e 5 vedranno "salvati" i propri progressi. Con la nuova "stagione ludica" per Hearthstone sembrano, infine, essere intervenuti grandi cambiamenti anche per ciò che concerne la routine di pubblicazione di nuovi contenuti. Messa da parte l'alternanza tra Avventure ed Espansioni regolari, ora le sfide single player verranno pensate e pubblicate gratuitamente per fornire supporto alle stesse espansioni e tratteggiarne meglio il background storico e "narrativo".

    Devilsaur, evolviti! Adattati, al massimo!

    Viaggio a Un'Goro porterà con sé anche diversi nuovi effetti da utilizzare sul campo di battaglia, nonché le nuovissime carte Missione (già presenti in passato, prima che avvenisse il passaggio del TCG al digitale) e la nuova tipologia di servitori Elementali. Queste, almeno in teoria, dovrebbero ravvivare le meccaniche di gioco e rendere più movimentato lo scontro. Anzitutto, tra le novità svelate sino ad ora quella dal potenziale più interessante è "Adattamento". La nuova meccanica di Adattamento consente a un servitore di acquisire altre proprietà per sopravvivere. Attivando una carta il cui effetto è Adattamento, questa consentirà di scegliere una tra tre diverse opzioni; in tal modo il servitore verrà immediatamente potenziato con un effetto diverso rispetto a quello di partenza. Gli sviluppatori hanno garantito che ci saranno ben dieci adattamenti in totale tra cui scegliere; cosa che potrebbe donare un pizzico di imprevedibilità in più agli scontri e permettere ai giocatori di variare "in corsa" la propria strategia. Le carte Missione, invece, sono un tipo di carta del tutto inedito, capace di incuriosirci sin dalla loro presentazione. Rispetto alla loro apparizione nel gioco cartaceo originale, però, non sembrano molto cambiate . Sono carte Leggendarie (quindi probabilmente non sarà così facile recuperarle, a meno che una non venga data in "regalo" come accadde per C'Thun) ed è possibile averne solo una nel mazzo. Stando a quanto dichiarato, in aggiunta, compariranno sempre nella mano iniziale, e anche l'avversario sarà messo a conoscenza degli effetti. I requisiti per completare ogni Missione vengono indicati sulla carta e, portandole a termine, si riceveranno le ricompense descritte.

    Insomma, siamo davvero curiosi di scoprire cosa ci riserverà il buon Ben a partire dal 17 marzo, quando finalmente potremo conoscere più da vicino questa prima espansione (delle tre previste per il 2017) che aprirà ufficialmente l'Anno del Mammut. In base a quanto annunciato dagli sviluppatori, i giorni antecedenti e immediatamente susseguenti alla pubblicazione di Viaggio a Un'Goro, del resto, forniranno ricompense agli utenti che si connetteranno quotidianamente, i quali potranno così beneficiare di Polvere Arcana, oro, buste extra e un nuovo eroe: Maiev Cantombroso, ex sacerdotessa di Elune e rogue Capo delle Guardiane, corpo scelto di carcerieri posto alla difesa della prigionia di Illidan. Per ricevere questa interessante new entry, basterà allora vincere dieci partite secondo il formato Standard.

    Hearthstone: Viaggio a Un'Goro L'Anno del Mammut e l'imminente espansione Viaggio a Un'Goro preannunciano un periodo di grandi e intensi mutamenti per il CCG firmato Blizzard. Di carne al fuoco, Ben Brode, Yong Woo e soci, ne hanno messa davvero tanta questa volta. Le novità, almeno quelle svelate sino ad ora, sembrano parecchio interessanti: nuove meccaniche di gioco, carte ed effetti per i servitori, nonché grandi cambiamenti per il formato Standard (ed anche per le relative scalate competitive) e persino un rinnovato piano di pubblicazione per le future espansioni. Noi siamo davvero curiosi di scoprire cosa ci riserverà Hearthstone a partire dal 17 marzo, data in cui potremo finalmente iniziare a conoscere più da vicino questa prima espansione (delle tre previste per il 2017) che darà ufficialmente il via all'Anno del Mammut.

    Che voto dai a: Hearthstone: Viaggio a Un'Goro

    Media Voto Utenti
    Voti: 9
    7.3
    nd