Bloodborne: guida alla creazione del personaggio, origini e armi iniziali

Una guida utile con consigli e indicazioni per i principianti di Bloodborne, completa di descrizioni delle Origini e delle armi iniziali del gioco.

guida Bloodborne: guida alla creazione del personaggio, origini e armi iniziali
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • Ormai non ci sono più scuse: con l'ingresso di Bloodborne tra titoli della libreria del PlayStation Plus, in moltissimi avranno l'occasione di provare l'esclusiva Sony sviluppata da FromSoftware e uscitan el 2015. Questa guida è indirizzata proprio ai nuovi arrivati: seguiteci, dunque, in questa breve guida sulle prime ore di gioco di Bloodborne.
    Quale che siano le storie che avete sentito sulla difficoltà del gioco, non fatevi scoraggiare: per quanto Bloodborne non sia certo considerabile un gioco semplice (specie se paragonato alla maggior parte dei titoli Tripla A moderni), un'adeguata comprensione delle sue meccaniche di base vi renderà l'iniziale adeguamento al suo peculiare combat system incredibilmente più rapido ed agevole. In questa guida, in particolare, ci concentreremo sulla creazione del personaggio (passaggio da tenere in altissima considerazione se volete che le vostre prime ore di gioco siano meno frustranti possibile), sulle Origini e sulle armi iniziali.

    Personaggio e Origini

    A seguito di un brevissimo filmato, Bloodborne ci catapulta immediatamente nella schermata di creazione del personaggio. Lungi da noi intrometterci nelle vostre scelte estetiche (sappiate solo, a tal riguardo, che sì: l'editor di Bloodborne permette anche di creare personaggi davvero, davvero brutti), concentriamoci sull'unica, vera parte "tecnica" di questa fase: la scelta delle Origini.
    Le Origini, anzitutto, non sono delle vere e proprie "classi": per quanto infatti vi forniscano delle statistiche di base, la cui distribuzione favorirà la costruzione di una determinata build rispetto ad un'altra, non vi precluderanno nel modo più assoluto alcun tipo di sviluppo futuro. Bloodborne, come del resto tutti gli altri Souls, non prevede alcuna sorta di "Skill Tree": tutte le armi e tutte le magie saranno utilizzabili da chiunque, a condizione che il giocatore possieda i requisiti minimi di statistiche.

    Ed è qui che entrano in gioco le Origini: sebbene infatti ogni statistica sarà incrementabile a piacimento mano a mano che otteniamo livelli, la scelta di determinate Origini semplificherà considerevolmente la costruzione di una determinata build, dato che, appunto, le statistiche iniziali differiscono da Origine a Origine.
    Un'ultima premessa, prima di passare al vero e proprio elenco delle origini: il vostro Livello iniziale, contrariamente a quanto avviene in altri Souls, sarà 10 per ciascuna Origine, con l'unica eccezione dello Spreco d'Ossigeno. Per quanto quest'ultimo sia ideale per chi non ha un'idea precisa del personaggio che vuole andare a costruire, lo sconsigliamo ai nuovissimi giocatori: in Bloodborne, un livello più basso significa in ogni caso, a prescindere dalle statistiche che si decidono di livellare, anche una più bassa difesa; e nelle prime ore, quando ancora dovrete abituarvi al combattimento frenetico del titolo, più colpi occorreranno per farvi fuori, meglio sarà.

    Mite: Un'educazione ordinaria. I parametri sono medi.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 300
    Vitalità: 11
    Resistenza: 10
    Forza: 12
    Abilità: 10
    Tinta del sangue: 9
    Arcano: 8

    Unico Superstite: Disponi di grande energia e vigore.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 420
    Vitalità: 14
    Resistenza: 11
    Forza: 11
    Abilità: 10
    Tinta del sangue: 7
    Arcano: 7

    Infanzia Problematica: Una gioventù difficile ti ha reso molto resistente.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 360
    Vitalità: 9
    Resistenza: 14
    Forza: 9
    Abilità: 13
    Tinta del sangue: 6
    Arcano: 9

    Passato Violento: Le imprudenze passate ti hanno reso più forte.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 180
    Vitalità: 12
    Resistenza: 11
    Forza: 15
    Abilità: 9
    Tinta del sangue: 6
    Arcano: 7

    Professionista: Hai innate doti accademiche e investigative.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 240
    Vitalità: 9
    Resistenza: 12
    Forza: 9
    Abilità: 15
    Tinta del sangue: 7
    Arcano: 8

    Esperienza Militare: Hai combattuto molto. Ciò ti ha reso forte e abile.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 320
    Vitalità: 10
    Resistenza: 10
    Forza: 14
    Abilità: 13
    Tinta del sangue: 7
    Arcano: 6

    Nobili Origini: Discendi da un'antica famiglia e confidi delle tue origini.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 540
    Vitalità: 7
    Resistenza: 8
    Forza: 9
    Abilità: 13
    Tinta del sangue: 14
    Arcano: 9

    Destino Crudele: Hai affrontato momenti duri, che ti hanno dato forza.
    Livello: 10
    Echi del Sangue: 500
    Vitalità: 10
    Resistenza: 12
    Forza: 10
    Abilità: 9
    Tinta del sangue: 5
    Arcano: 14

    Spreco d'Ossigeno: Non hai alcun talento. La tua nascita è stata vana.
    Livello: 4
    Echi del Sangue: 10
    Vitalità: 10
    Resistenza: 9
    Forza: 10
    Abilità: 9
    Tinta del sangue: 7
    Arcano: 9

    Statistiche

    Naturalmente, in modo da comprendere appieno quale sia l'Origine più adatta a voi occorrerà avere ben chiaro cosa comporti il dare priorità a una determinata statistica piuttosto che a un'altra.
    Una sola premessa: alcune delle statistiche di seguito elencate non controllano un unico parametro; in alcuni casi, i parametri effettivamente modificati dall'incremento di una statistica sono più di uno. Trattandosi tuttavia di una guida per principianti, abbiamo deciso di mantenere il tutto il più semplice possibile: ognuno avrà modo di scoprire i completi effetti dell'incremento di ciascuna statistica nel corso della propria esperienza di gioco.

    La Vitalità controlla i punti vita del nostro personaggio. Similmente al discorso già avviato per la difesa, puntare ad un'alta Vitalità è indubbiamente consigliabile per chi si approccia al gioco (o alla serie, a maggior ragione) per la prima volta. Se volete che il vostro personaggio resista a più colpi possibili già nelle vostre prime ore a Yharnham, vi consigliamo l'Origine "Unico Superstite".

    La Resistenza controlla la stamina del vostro personaggio. La stamina, rappresentata dalla barra verde immediatamente sottostante quella rossa dei punti vita, determina quante azioni il vostro personaggio potrà compiere consecutivamente: si riduce infatti a seguito di numerosissime tipologie d'azione (su tutti gli attacchi e le rotlate), e comincia a ricaricarsi dopo un breve periodo di riposo. Un'alta Resistenza, dunque, ci permetterà di eseguire più azioni consecutivamente, scongiurando al tempo stesso il rischio di ritrovarci continuamente a corto dell'energia necessaria per schivare.

    Come per la Vitalità, un'alta Resistenza è raccomandabile quasi per ogni tipologia di build; specialmente se siete alle prime armi o se volete buttarvi, più avanti nel gioco, nella scena PVP. Se credete che un ampio pool di stamina si adatti al vostro stile di gioco, l'Origine "Infanzia Problematica" è indubbiamente la scelta più azzeccata.

    La Forza influisce sull'output di danno di determinati tipi di armi (generalmente le armi "pesanti", quali il Kirkhammer e l'Ascia del cacciatore). Se volete che il vostro personaggio maneggi armi grosse, brutte e cattive, non sempre rapidissime ma che all'impatto fanno davvero male, vi consigliamo l'Oirigine "Passato Violento" (o "Esperienza Militare", se volete tenervi più faiclmente aperti ad altre opzioni).

    Abilità influisce sull'output di danno di determinati tipi di armi (generalmente le armi "leggere", quali il Bastone Filettato e le Lame della Pietà). Se volete che il vostro personaggio maneggi armi leggere e veloci, che consumano relativamente poca stamina, vi consigliamo l'Origine "Professionista" (sebbene costituiscano buone opzioni anche "Nobili Origini" e "Infanzia Problematica").

    La Tinta del Sangue influisce sull'output di danno delle armi da fuoco. Se volete che il vostro personaggio sia in grado di combattere anche a distanza (tenendo a mente, comunque, che le munizioni sono una risorsa limitata), vi consigliamo l'Origine "Nobili Origini".

    Se siete degli assoluti principianti del gioco, tuttavia, vi sconsigliamo di basare interamente la vostra prima build su Tinta del Sangue: nelle prime ore di gioco, purtroppo, potrete trarre ben poco giovamento dall'incremento di questa statistica.

    Arcano influisce sull'output di danno delle magie, che in Bloodborne assumono la forma di oggetti ripetutamente consumabili. Se volete che il vostro personaggio sia un maestro delle arti arcane (tenendo a mente, anche in questo caso, che la quantità di magie lanciabili sarà limitata), vi consigliamo l'Origine "Destino Crudele". Se siete degli assoluti principianti del gioco, tuttavia, vi sconsigliamo di basare interamente la vostra prima build su Arcano: anche in questo caso, le prime ore di gioco non offrono abbastanza strumenti in grado di giustificare l'incremento di questa statistica.

    Armi iniziali

    Alla vostra prima morte (o al raggiungimento della prima Lampada) vi ritroverete nel Sogno del cacciatore. Qui, sulle scale dell'Officina, vi saranno presentate due scelte: una tra tre armi corpo a corpo, e una tra due armi a distanza.
    Nell'esperienza di chi scrive, la Mannaia dentata è la miglior arma corpo a corpo per principianti. È rapida, ha un moveset completo e infligge una più che rispettabile quantità di danno. Una curiosità: è anche l'arma preferita degli speedrunner.

    Se siete già decisi sul basare il vostro personaggio sull'attributo Forza, l'Ascia del Cacciatore può essere un'alternativa altrettanto valida.
    Infine, il Bastone Filettato è raccomandabile per chi voglia concentrarsi su una build Abilità: per le prime ore di gioco, tuttavia, consigliamo di non fare eccessivo affidamento al moveset della forma frusta, in quanto considerevolmente più lenta rispetto alla forma bastone.
    Per quanto riguarda le armi a distanza, affidatevi alle vostre preferenze personali. Entrambe le armi hanno i loro punti di forza e di debolezza: la Pistola del cacciatore, ad esempio, infligge un danno maggiore, ma la sua area d'effetto è concentrata in un unico proiettile; il Fucile del Cacciatore, d'altro canto, infligge un danno inferiore (soprattutto dalla distanza), ma copre un ventaglio in larghezza decisamente maggiore.

    Che voto dai a: Bloodborne

    Media Voto Utenti
    Voti: 231
    8.7
    nd