Bloodborne per PlayStation 4: guida alle Rune di Caryll

Una guida per principianti alle Rune di Caryll, uno degli elementi cardine del sistema di sviluppo del personaggio dell'esclusiva PS4 di From Software.

guida Bloodborne per PlayStation 4: guida alle Rune di Caryll
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • Dopo aver trattato di origini e armi, di Gemme del Sangue ed Echi del Sangue, è giunto il momento di addentrarci nell'ultimo dei pilastri del sistema di evoluzione del personaggio in Bloodborne: le Rune di Caryll. Entreremo dunque nel merito del loro funzionamento, del modo in cui equipaggiarle e del modo in cui procedere nel mondo di gioco per poter accedere a questa funzionalità.
    Una sola premessa: la guida che segue è intesa per i principianti di Bloodborne, che abbiano l'intenzione di chiarire le proprie idee riguardo a una meccanica che, pur importantissima, viene trattata dal gioco come una sorta di contenuto opzionale; tutti coloro che invece, avendo ripreso in mano Bloodborne di recente, sperano in qualche contenuto più avanzato, non disperino: nei prossimi giorni, le guide andranno a trattare di contenuti più specifici, quali i Giuramenti (le "covenant" del gioco, per chi sia più familiare con la terminologia dei Souls) e i Chalice dungeon ottenibili soltanto nel mid e nel late game.

    Le basi

    Numerosi saranno stati i neofiti che, nel curiosare per l'officina del cacciatore, si saranno chiesti a cosa serva l'Altare della Memoria. Ebbene, l'Altare non è altro che lo strumento attraverso cui saremo in grado di equipaggiare al nostro personaggio le Rune di Caryll, dei potenti modificatori che vanno a influire - con un certo grado di rilevanza - sulla build del nostro personaggio. In un certo senso, le Rune sono il corrispettivo degli anelli nel resto dei Souls: se ne possono equipaggiare fino a 4 (esattamente come in Dark Souls 2 e 3), possiedono effetti piuttosto distinti tra loro e presentano tre o quattro varianti di potenza (nei Souls, la differenza è indicata da dei "+1", "+2" e "+3" accanto al nome dell'anello).

    Alla luce di ciò, non risulta affatto un'esagerazione affermare che le Rune di Caryll siano quantomeno fondamentali al fine della costruzione ottimale di un personaggio - soprattutto nel late game. Il fatto che il gioco "blocchi" la stessa possibilità di equipaggiare rune dietro un contenuto opzionale, in questo senso, può trarre in inganno.
    L'oggetto che ci permetterà di sbloccare l'utilizzo dell'Altare della Memoria è l'Attrezzo dell'officina per rune, ottenibile dopo aver sconfitto boss opzionale Strega di Hemwick. Più avanti, vedremo come rintracciare la strega e come recuperare l'attrezzo. Per ora, concentriamoci sulle caratteristiche delle rune, già accennate:

    Quattro slot. Riguardo ai quattro slot per l'inserimento delle rune sono d'obbligo due specificazioni. Anzitutto, è bene chiarire che solo in tre di questi quattro slot potremo inserire le rune che vorremo: il quarto slot è infatti riservato a delle rune speciali, ottenibili soltanto unendosi a un Giuramento; una guida futura illustrerà il funzionamento di questa meccanica. La seconda specificazione riguarda invece la natura "semifissa" delle rune: contrariamente agli anelli in Dark Souls, ai quali si è fatto riferimento prima, le rune sono infatti rimuovibili solo e soltanto all'Altare della Memoria. Essendo dunque preclusa la possibilità di cambiare le rune in qualsiasi momento, consigliamo di prestare particolare attenzione quando, nel Sogno del Cacciatore, andremo a scegliere le rune da inserire.

    Più livelli. Ebbene sì: la stessa tipologia di runa presenta (nella maggior parte dei casi) delle varianti di potenza. Tendenzialmente, la tipologia più "debole" della runa sarà rintracciabile già nelle aree del mid-game (come Hemwick Charnel Lane, che tratteremo più avanti), quelle intermedie nel late-game e la versione più potente nei Chalice dungeon avanzati. Badate bene che quelle appena fornite sono unicamente delle linee guida e non valgono per ogni singola tipologia di runa.

    In ogni caso, data l'assenza di indicatori numerici accanto al nome della runa (come erano i +1 e i +2 negli anelli di Dark Souls), il modo più semplice per riconoscere una variante più potente da una più debole è quello di guardare l'icona: le più potenti presenteranno infatti uno sfondo più luminoso.
    Per rimarcare sull'estrema importanza delle rune, eccovi alcuni esempi di alcune delle rune più "popolari": la runa Artiglio, che rinforza di una determinata percentuale gli attacchi cruenti, la runa Occhio, che aumenta il drop rate dai nemici caduti e la rune Metamorfosi e Metamorfosi antioraria, che aumentano rispettivamente i PV massimi e la stamina massima di una determinata percentuale

    Trovare la Strega di Hemwick

    Chiarite le basi di funzionamento delle rune, non rimane altro da fare che spiegare come trovare l'Attrezzo dell'Officina per Rune.
    Nel corso della vostra esplorazione dell'area di Cathedral Ward, vi ritroverete di fronte ad un'immensa scalinata, che conduce ad un altrettanto imponente portone. Quest'ultimo è sorvegliato da due nemici che utilizzano delle croci di legno come armi. Oltrepassando tale portone, affronterete il boss dell'area; dirigendovi a sinistra, invece, poco prima dell'ultima porzione della scalinata, imboccherete la strada che vi porterà ad Hemwick Charnel Lane. Data la difficoltà delle aree che seguiranno, vi consigliamo di portare a termine prima l'intera area di Cathedral Ward, nonché quella di Old Yharnam.

    Seguendo il sentiero, piuttosto lineare, che si delinea dalla svolta a sinistra in poi, vi troverete in un'area boschiva: approcciatela con particolare cautela, in quanto è straripante di infetti armati di fucile. Contrariamente a quelli di Yharnam centrale, che infliggono un danno tutto sommato contenuto, questi faranno davvero male anche a livelli relativamente alti.
    Altri nemici da tenere in particolare considerazione (sia nell'area boschiva che in quella successiva) sono i cosiddetti "Mad Ones", degli umanoidi particolarmente veloci, resistenti e aggressivi. A riguardo, tuttavia, possiamo fornirvi un consiglio per rendervi la vita considerevolmente più semplice: se farete in modo che la vostra Intuizione sia inferiore a 15, i Mad Ones non spawneranno affatto. Per abbassare la vostra Intuizione, non dovrete far altro che acquistare oggetti dalla seconda vasca dei messaggeri o suonare le Campane descritte nella guida sul multiplayer.

    Hemwick Charnel Lane

    Al termine del bosco, vi troverete ad Hemwick Charnel Lane, l'area in cui sarà possibile sconfiggere la Strega di Hemwick. Anche qui, procedete con estrema cautela: numerosi saranno infatti gli incontri che, se approcciati senza la dovuta attenzione, ci vedranno in netta inferiorità numerica. In particolare, occhio all'area in cui pattugliano i nemici corazzati armati di mannaie giganti: aggrarne due al tempo stesso può rivelarsi molto, molto rischioso.

    Raggiunta la dimora della Strega (una casupola di pietra in cima ad un'altura), potrete constatare che la boss fight in sé è relativamente semplice. Senza spoilerare nulla, sappiate solo che il pericolo vero e proprio sarà costituito quasi unicamente da alcuni mob, evocati dalla Strega stessa: prestate la dovuta attenzione e non dovreste avere problemi.
    Un'ultima raccomandazione: l'Attrezzo dell'Officina per Rune non sarà droppato (com'era invece il caso per il Calice di Pthumeru con la Belva assetata di sangue) dal boss in sé. Per entrarne in possesso, dovrete proseguire nella stanza immediatamente successiva a quella in cui si tiene la boss fight e raccogliere il drop dal cadavere sulla sedia.
    A questo punto, non vi rimane che tornare nel Sogno del cacciatore e cominciare a sperimentare con le rune già in vostro possesso. Buona fortuna!

    Che voto dai a: Bloodborne

    Media Voto Utenti
    Voti: 224
    8.7
    nd