Call of Duty Black Ops 4: Guida alle modalità Zombie, Multiplayer e Blackout

Strategie e consigli utili per iniziare a giocare con Call of Duty Black Ops 4, muovendo i primi passi nelle modalità Zombie, Multiplayer e Blackout.

Call of Duty Black Ops 4: Guida alle modalità Zombie, Multiplayer e Blackout
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Finalmente Call of Duty Black Ops 4 è disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC, proponendo ai giocatori un'offerta ludica incentrata unicamente sul multiplayer. Il nuovo FPS di Treyarch e Activision ha rinunciato alla Campagna single player, offrendo in compenso la modalità Zombie più corposa della serie, un comparto multigiocatore ancora più ricco e la modalità Blackout ispirata ai Battle Royale come PlayerUnknown's Battlegrounds, con tanto di veicoli e armi inedite da ottenere sul campo di battaglia. In questa Guida vi daremo alcuni pratici consigli per muovere i primi passi in Call of Duty Black Ops 4, in modo da familiarizzare con tutte le modalità incluse nel gioco.

    Guida Zombie

    Grazie alla presenza di tre mappe a partire dal lancio (IX, Viaggio Disperato e Sangue dei Morti, una rivisitazione di Mob of the Dead da Black Ops 2) e di due differenti storie (Aether e Chaos), la modalità Zombie di Call of Duty Black Ops 4 si presenta come la più ricca vista al debutto di un gioco della serie. Ecco alcuni consigli per sopravvivere alle ondate di morti viventi.

    Preparatevi alla battaglia
    Per prima cosa, ricordate che all'inizio di ogni partita potete personalizzare il vostro equipaggiamento in dotazione da usare nel corso della battaglia. A prescindere dalla mappa selezionata e dalla Campagna che state portando avanti, vi verrà data l'opportunità di scegliere i perk, l'arma iniziale, l'equipaggiamento speciale e la Wonder Weapon da sfruttare nelle situazioni più impegnative. Prendetevi tutto il tempo che vi serve per prepararvi al meglio, così da affrontare le orde di zombie con tutto l'occorrente. Cercate di capire qual è il vostro stile di gioco preferito, e organizzatevi con i compagni in modo da formare una squadra eterogenea e complementare, ricoprendo tutti i ruoli necessari.

    IX
    La mappa IX della modalità Zombie è ispirata al Colosseo dell'Antica Roma, con la presenza di un'arena circolare all'inizio della partita. I morti viventi inizieranno ad attaccarvi da subito, costringendovi a restare in costante movimento già dalle prime fasi della partita. La location include diversi cunicoli e gallerie sotterranee da attraversare con la massima attenzione, preparadosi a una serie di scontri ravvicinati in cui sarà molto importante guardarsi alle spalle.

    Collaborare con i propri compagni rimane un consiglio vitale, soprattutto quando le ondate di zombie provengono da diversi lati della mappa. Cercate di non fossilizzarvi sulla stessa posizione, muovendovi il più rapidamente possibile mentre vi liberate la strada a suon di proiettili.

    Viaggio Disperato
    La mappa Viaggio Disperato ci porta a bordo del Titanic, nel bel mezzo del suo affondamento. La nave è stata ricreata nei minimi dettagli, permettendoci di visitare le sale, le stanze e le zone esterne. Dal momento che i corridoi sono molto stretti, e che gli zombie non esiteranno ad attaccarvi in massa, vi sconsigliamo di passare troppo tempo al loro interno, dal momento che rischiereste di rimanere intrappolati facendo una brutta fine. Al contrario, la sala macchine, la parte anteriore e la zona posteriore della nave sono dei punti molto più favorevoli: sfruttate i loro spazi per coprire al meglio la mappa e per gestire le orde di nemici, contando sulla collaborazione dei compagni per tenervi coperte le spalle.

    Sangue dei Morti
    In Sangue dei Morti giocheremo nel cuore della notte, attraversando una serie di edifici abbandonati infestati dagli zombie. In questa mappa ci sarà un'alternanza di spazi chiusi e aree aperte, dove sarà necessario tenere d'occhio i punti di spawn dei nemici insieme ai propri compagni di squadra.

    Per facilitarvi la vita potete attivare i due interruttori di potenza presenti nella centrale elettrica e nell'edificio 64, raggiungibile attraverso i tunnel della cittadella. Ricordiamo che Sangue dei Morti si presenta come una rivisitazione di Mob of the Dead, mappa Zombie che ha fatto la sua prima comparsa in Call of Duty Black Ops 2, con cui condivide l'atmosfera notturna e diversi elementi strutturali.

    Da soli o in compagnia
    Per la prima volta nella serie, la modalità Zombie di Call of Duty Black Ops 4 permette di giocare in compagnia dei bot, relegando all'IA il controllo dei nostri compagni di squadra. Decidendo di giocare offline, dunque, non sarete obbligati a cavarvela completamente da soli, potendo contare sull'aiuto degli altri personaggi manovrati dal computer. Potete sfruttare questa funzione per studiare le mappe e il comportamento dei nemici, in vista delle future partite giocate insieme altri utenti online. Dal momento che la modalità Zombie rimane incentrata sulla co-op e sulla collaborazione tra i vari membri di squadra, per godersela a pieno raccomandiamo di giocarla in compagnia dei propri amici.

    Guida Multiplayer

    Il classico comparto multiplayer non poteva mancare all'appello. Con una selezione di nuove mappe e modalità, e una serie di piccoli cambiamenti al gameplay (come l'assenza della rigenerazione automatica della salute), Call of Duty Black Ops 4 vuole spingere gli utenti a un approccio più tattico alle partite, senza rinunciare alla velocità del ritmo di gioco.

    Piedi per terra
    In Call of Duty Black Ops 4 si torna a giocare con i piedi per terra, abbandonando esoscheletri, propulsori, jet pack e qualsiasi potenziamento in grado di farci camminare sui muri o di compiere salti improbabili. Il gunplay si concentra sui classici scontri a fuoco, rallentando leggermente il ritmo dei combattimenti in favore di approcci più tattici e ragionati.

    Cogliere gli avversari di sorpresa rimane un elemento fondamentale per avere la meglio sul campo di battaglia, e in quest'ottica vi consigliamo di memorizzare le mappe, le scorciatoie e le linee di tiro tatticamente più vantaggiose. Per provare a ribaltare l'esito di uno scontro, non dimenticate la possibilità di distendervi durante le sparatorie, così da disorientare gli avversari.

    Gioco di squadra
    Vuoi per la nuova gestione della "fog of war" sulla minimappa (che consente di vedere solo i nemici attivi in un porzione limitata dei dintorni del giocatore e dei compagni nelle vicinanze) e vuoi per la nuova meccanica di cura (non più automatica come nei precedenti capitoli della serie, ma legata all'utilizzo di un'abilità attiva che si ricarica col tempo), in Call of Duty Black Ops 4 il gioco di squadra avrà un ruolo ancora più determinante che in passato, diventando un elemento chiave per vincere le partite. Collaborare con i propri compagnia ci aiuterà a individuare gli avversari e a sopravvivere più a lungo sul campo di battaglia, aumentando le nostre chance di vittoria.

    Specialisti
    Gli Specialisti erano già presenti in Call of Duty Black Ops 3, ma in questo nuovo capitolo rivertiranno un ruolo ancora più importante, permettendo agli utenti di trovare il soldato più adatto al proprio stile di gioco. In tutto avremo 10 Specialisti tra cui scegliere, ognuno caratterizzato da particolari armi, strumenti e abilità da utilizzare durante le partite.

    Grazie alla sua versatilità, Battery può essere il personaggio giusto con cui iniziare, in particolare considerando l'efficienza delle sue granate a grappolo. Se invece preferite un approccio più tattico, Crash si presenta come uno Specialista di supporto in grado di aumentare la salute dei compagni e la loro scorte di munizioni, dando un contributo molto utile alla squadra.

    Controllo
    Tra le varie modalità multiplayer disponibili, Controllo è quella che mette più in risalto il team work e la stratificazione tattica dell'azione, spingendo i compani di squadra a collaborare e a pianificare una buona strategia per avere la meglio sugli avversari. Come dichiarato da Treyarch, molti aspetti del gunplay di Call of Duty Black Ops 4 sono stati realizzati attorno a questa modalità, a partire dalla diversificazione degli Specialisti e dal nuovo ritmo delle partite. Oltre a dedicarvi al classico Deathmatch a squadre, sempre utile per affinare la mira e i vostri riflessi, vi consigliamo di mettervi alla prova con la modalità Controllo per entrare in sintonia con le nuove meccaniche di gioco.

    Heist
    Oltre a Controllo, Call of Duty Black Ops 4 introduce la modalità Heist, una variante di gioco inedita che vi consigliamo di provare. Due squadre si ritrovano a combattere per recuperare una borsa piena di soldi: una volta ottenuta, sarà necessario raggiungere un elicottero per procedere all'estrazione della squadra e riscuotere il denaro, così da vincere la partita (in alternativa si può vincere eliminando tutti gli avversari).

    Questa modalità si distingue per una caratteristica molto particolare: i giocatori non possono creare una classe e partono equipaggiati solo con una pistola e un po' di denaro, con la possibilità di guadagnare altri soldi (eliminando i nemici) per acquistare armature, potenziamenti, perk e altro nel corso della partita.

    Guida Battle Royale Blackout

    Dopo il successo riscosso da PlayerUnknown's Battlegrounds e Fortnite, anche Call of Duty Black Ops 4 si tuffa nell'arena dei Battle Royale con Blackout, la nuova modalità da 100 giocatori ospitata in una mappa 1500 volte più grande di Nuketown. Di seguito vi diamo alcuni consigli utili per sopravvivere e trionfare nelle partite di Blackout.

    Punti di atterraggio
    Memorizzate la mappa e imparate a conoscere le diverse zone di atterraggio, così da iniziare la partita con le idee abbastanza chiare sull'approccio da adottare. Volete tuffarvi immediatamene nell'azione? Preferite saccheggiare prima qualche edificio per fare rifornimento di armi, munizioni e medikit?

    Oppure volete appostarvi in una zona protetta in attesa degli avversari, magari optando per una linea di tiro a lunga distanza? Ogni punto di atterraggio consente di adottare un determinato tipo di strategia, dandovi un vantaggio tattico non indifferente quando riuscite a sfruttare con intelligenza l'ambiente circostante. Prima di iniziare un match, scegliete con attenzione la zona della mappa in cui atterrare.

    Porte
    Quando entrate in un edificio, assicuratevi di chiudere la porta dietro di voi, in modo da non palesare la vostra presenza ai nemici. Chiudendo la porta, inoltre, un giocatore nei paraggi potrebbe entrare nell'edificio credendo che sia vuoto: a quel punto sarà ancora più semplice coglierlo di sorpresa ed eliminarlo. Se invece vi allontanate dalla struttura, lasciare la porta aperta potrebbe essere una buona idea per disorientare gli altri giocatori nei paraggi. In questo modo potrebbero entrare nell'edificio con la massima cautela, perdendo tempo prezioso che potreste usare a vostro vantaggio. In genere, far perdere tempo agli avversari non è mai una cattiva idea dal punto di vista tattico.

    Colpi alla testa
    Se volete eliminare un nemico il più in fretta possibile, avendo la meglio in uno scontro diretto, cercate di mirare sempre alla testa. In quest'ottica i fucili di precisione sono molto potenti, visto che un singolo headshot può eliminare gli avversari all'istante.

    Dal momento che nella modalità Blackout non è possibile indossare elmetti, l'unico modo per proteggersi dai colpi alla testa è quello di equipaggiare un'armatura di livello 3, il più alto ottenibile all'interno delle partite. In questo modo resterete in piedi anche dopo un colpo alla testa ricevuto da un cecchino, aumentando notevolmente le vostre probabilità di sopravvivenza. Cercate dunque di sfruttere gli headshot a vostro vantaggio, e di proteggervi a vostra volta da essi.

    Oggetti curativi
    Oltre a ottenere armi e armature più potenti, ricordatevi di raccogliere gli oggetti curativi sparsi per la mappa, in modo da guarire dopo uno scontro a fuoco. Le Bende permettono di recuperare 25 HP, i Kit medici 50 HP e i Trauma Kit ben 200 HP: questi ultimi sono i più rari, ma il loro utilizzo può consertirvi di tornare in partita anche a un passo dalla morte. A tal proposito, vi consigliamo di mettere sempre un oggetto curativo (possibilmente il più efficace a vostra disposizione) negli slot di selezione rapida, così da poterli utilizzare immediatemente anche nelle situazioni più critiche. Una sana abitudine che vi aiuterà ad aumentare le vostre probabilità di sopravvivenza.

    Zombie
    Nella mappa di Blackout potrete imbattervi anche negli Zombie, con la possibilità di ottenere nuovo equipaggiamento. Una volta uccisi, i non morti lasciano cadere un oggetto che può essere un kit medico, un accessorio o un certo numero di munizioni (o granate). Talvolta può comparire un boss da eliminare per ottenere bottino raro e un forziere con ricompense speciali. Ricordate però una cosa: sparare ai non morti può rivelare la vostra posizione agli avversari nei paraggi, con tutti i rischi del caso, senza contare che a volte le ricompense ottenute dagli Zombie non valgono la candela. In genere vi consigliamo di evitarvli e di concentrarvi sugli altri giocatori.

    Che voto dai a: Call of Duty Black Ops 4

    Media Voto Utenti
    Voti: 77
    6.4
    nd