Call of Duty Warzone: guida al nuovo Battle Royale gratis

Tutto quello che c'è da sapere per iniziare a giocare con COD Warzone, il nuovo gioco Activision disponibile su PS4, PC e Xbox.

guida Call of Duty Warzone: guida al nuovo Battle Royale gratis
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • L'attesa è stata sfiancante e dopo settimane piene di leak, voci di corridoio e video trafugati, la modalità battle royale di Call of Duty chiamata Warzone è finalmente disponibile ed è scaricabile gratuitamente da tutti i giocatori PlayStation 4, Xbox One e PC (in esclusiva su Battle.net). Se non avete ancora avuto modo di provare il nuovo titolo di Activision, ecco per voi un lungo elenco di consigli che potrebbero agevolare il vostro primo approccio con Warzone.

    Un po' d'allenamento

    Una volta avviato Call of Duty Warzone per la prima volta, è necessario completare un tutorial rapido ed esaustivo che presenta al giocatore tutte le meccaniche esclusive di questa modalità, che si aggiungono a quelle classiche della serie. Terminato questo breve addestramento, vi suggeriamo caldamente di entrare nel menu "Modalità pratica" e selezionare "Pratica Battle Royale", una partita giocata su una porzione ridotta dell'enorme mappa contro una dozzina di bot.

    Completando entrambi i tutorial, utilissimi per apprendere al meglio il funzionamento del gioco, si possono anche sbloccare una skin operatore per Domino ed un progetto per uno dei fucili tattici.

    Per allenarsi ulteriormente potreste anche giocare e rigiocare modalità come le Spec Ops e la Guerra Terrestre. Vi ricordiamo infatti che molte delle mappe presenti nel gioco, soprattutto nelle due modalità citate poco sopra, sono state inserite come punti d'interesse nell'arena della battle royale e conoscerne ogni segreto è senza ombra di dubbio un modo per essere avvantaggiati contro gli utenti che hanno appena iniziato a giocare. Non meno importante è la pratica in modalità Scontro, grazie alla quale si può imparare a combattere con armi casuali e a gestire con nervi saldi i 2 contro 2 e gli 1 contro 1 per sopravvivere al Gulag e rientrare in partita dopo una sconfitta.

    Atterraggio

    In Call of Duty: Warzone gli sviluppatori hanno deciso di cambiare le carte in tavola e fornire in dotazione a ciascun giocatore una pistola all'inizio di ogni match. Ciò significa che una volta atterrato, il vostro avatar è perfettamente in grado di difendersi dalle eventuali minacce che si aggirano nei dintorni.

    Quest'arma da fianco non ha certo un potere d'arresto paragonabile a quello di un fucile d'assalto, ma con qualche proiettile ben piazzato potete mettere a tacere qualsiasi avversario e impedirgli di raccogliere le armi sparse in giro o aprire una cassa ricca di bottino. A questo proposito, nelle prime fasi di una qualsiasi partita è sempre meglio guardarsi in giro prima di fiondarsi sui forzieri o sugli altri oggetti da raccogliere, poiché tutti i giocatori sono armati e pronti a farvi fuori alla prima distrazione.

    Lo stesso discorso vale per le piastre d'armatura, il cui funzionamento è identico a quello delle pozioni blu viste in Fortnite Battaglia Reale, dal momento che si tratta di consumabili che riempiono uno dei tre indicatori della corazza e il cui utilizzo rende il giocatore vulnerabile per un paio di secondi. È bene quindi raccogliere quante più piastre vi è possibile per poi utilizzarle quando la situazione intorno a voi è tranquilla.

    Scontri a fuoco

    Passiamo però al fulcro del gameplay di Call of Duty: Warzone: le armi e la loro gestione. A differenza di quanto visto in Call of Duty Black Ops 4 e il suo Blackout, qui non c'è da impazzire con la gestione degli accessori e le armi trovate a terra o nelle casse appartengono ad uno specifico livello di rarità: quelle comuni sono prive di accessori e quelle più rare riprendono i progetti sbloccati tramite le sfide e il Pass Stagionale di Modern Warfare e montano dei potenziamenti predefiniti.

    Esiste anche il modo di ottenere sia gli equipaggiamenti letali sia le armi di una delle proprie classi personalizzate e, pertanto, vi suggeriamo di recarvi nella relativa schermata nei menu di gioco per creare dei loadout focalizzati proprio sui combattimenti nella battle royale, selezionando con cura ogni singolo particolare.

    Per quello che riguarda i conflitti a fuoco veri e propri, le regole da seguire sono le solite: cercate di posizionare l'arma su un qualsiasi riparo per ridurre il rinculo e coprire parte del vostro corpo, e correte al riparo quando la barra della salute è bassa, dal momento che i punti vita si rigenerano col tempo. Nel corso degli scontri non dimenticate poi di porre molta attenzione ai suoni, visto che colpire un nemico protetto da uno scudo emette un suono diverso rispetto a quando si colpisce uno senza armatura, senza contare che la distruzione della corazza è segnalata da un suono ben distinto da tutti gli altri e da un'icona blu.

    Come fare soldi

    Sia che stiate giocando a Malloppo sia che siate in una lobby della classica battle royale, accumulare una montagna di banconote in Call of Duty: Warzone può dare una marcia in più alla vostra squadra. Il modo più semplice per raccogliere denaro è sicuramente quello di trovarlo in giro per la mappa, anche se le cifre più grosse possono essere accumulate esclusivamente sottraendolo agli altri giocatori e completando i contratti: di tanto in tanto potreste imbattervi in tablet che, una volta raccolti, attivano una sfida che ricompensa la squadra con grosse cifre in denaro se portata a termine.

    Il denaro messo da parte può essere utilizzato per fare compere presso una delle tante Stazioni di acquisto, le quali mettono a disposizione dei giocatori i seguenti oggetti e serie d'uccisioni:

    • Piastre corazzate multiple - 1.500 dollari
    • Torretta scudo - 2.000 dollari
    • Attacco a grappolo - 3.000 dollari
    • Maschera antigas - 3.000 dollari
    • Bombardamento di precisione - 3.500 dollari
    • UAV - 4.000 dollari
    • Kit autorianimazione - 4.500 dollari
    • Cassa di munizioni - 5.000 dollari
    • Indicatore lancio di equipaggiamento - 6.000 dollari
    • Rischieramento compagno morto - 4.500 dollari

    Ping e gestione munizioni

    Proprio come in Apex Legends, in Call of Duty: Warzone esiste un praticissimo sistema attraverso il quale è possibile segnalare ai propri compagni luoghi, oggetti, armi e nemici. Tutto viene gestito attraverso la pressione della freccia su della croce digitale, dal momento che il tipo di segnalazione varia in base a ciò che è nel nostro mirino al momento dell'attivazione del ping. A funzionare diversamente è invece la segnalazione di pericolo, poiché per posizionare un indicatore rosso senza che nell'inquadratura vi sia un nemico è necessario premere due volte consecutive il tasto relativo al ping.

    Molto semplice è anche la gestione di denaro e munizioni grazie alla presenza di un intuitivo menu che permette di donare o chiedere ai propri compagni una qualsiasi di queste risorse. Basta tenere premuta la freccia giù della croce digitale per far apparire nella parte bassa dello schermo il menu in questione e seguire le istruzioni per lasciar cadere o tutte le risorse in proprio possesso o una parte o chiederne altre.

    Mappa

    La mappa di Call of Duty: Warzone, davvero estesa e piena zeppa di punti d'interesse che riprendono arene più o meno famose della serie, non va assolutamente sottovalutata nell'economia di gioco. Tenerla d'occhio non è importante solo per comprendere l'area da raggiungere ed evitare la nube di gas tossico che continua a ridurre le dimensioni della zona sicura, ma anche per scoprire agilmente la posizione di numerosi elementi come i negozi, i contratti e i veicoli (ATV, SUV, Elicotteri, Camion e Rover tattici).

    I mezzi di trasporto sono facilmente riconoscibili grazie all'iconcina che li rappresenta, i contratti sono invece contrassegnati da un'icona con su una lente d'ingrandimento e le Stazioni d'acquisto sono riconoscibili dall'icona raffigurante un carrello della spesa.

    In fuga dal gas

    In Call of Duty: Warzone non bisogna scappare da un anello di fuoco o da una tempesta viola, e a costringere i giocatori alla fuga è una cortina di nube tossica la cui area d'effetto è sempre maggiore e riduce la porzione di mappa nella quale ci si può muovere liberamente. Restare nell'area sicura è sempre consigliabile ma per una distrazione o uno scontro a fuoco potreste essere costretti a dover subire i danni del gas per una manciata di secondi. Fortunatamente esiste un modo per limitare sensibilmente i danni subiti dalla nube verde: la Maschera anti-gas.

    Questo strumento può essere acquistato presso uno dei numerosi negozi o ricevuto come ricompensa al completamento di un contratto e, una volta indossato, si attiva automaticamente all'entrata del giocatore nel gas e gli consente di resistere al suo interno senza subirne le conseguenze per poco più di una decina di secondi.

    Caduta libera

    In più di un'occasione potreste restare bloccati sul tetto di un'edificio o di una qualsiasi altra struttura in giro per la mappa di Call of Duty: Warzone. In casi come questi è fondamentale conoscere la possibilità di lanciarsi con il paracadute anche in partita, proprio come avviene in Guerra Terrestre e nelle Spec Ops. Tutto ciò che bisogna fare per richiamare il paracadute è lanciarsi da una discreta altezza e poi tenere premuto il tasto adibito al salto, così da attivare il gadget e raggiungere terra senza subire il minimo graffio.

    Battle Pass condiviso

    Per la gioia di tutti i giocatori di Modern Warfare, Infinity Ward ha deciso di utilizzare per Call of Duty: Warzone il medesimo Pass Stagionale dell'altra modalità: ciò significa che basta giocare una qualsiasi modalità di gioco per accumulare esperienza, avanzare di livello e sbloccare tanto le ricompense gratuite quanto quelle premium (a patto che si acquisti il pass, venduto a circa 1.000 Call of Duty Point). A proposito di XP, con l'arrivo di Warzone sono arrivate anche Sfide Giornaliere e Settimanali oltre a Missioni per armi e progetti che semplificano ulteriormente la scalata al livello 100.

    Va inoltre precisato che, a differenza delle Missioni Settimanali del multiplayer classico, ogni singola sfida della battle royale ricompensa il giocatore con ben 10.000 Punti Esperienza e sono già disponibili tutte le sfide di cinque diverse settimane. Anche se non avete acquistato il pass vi consigliamo di completare queste sfide e raggiungere almeno il livello 30, così da ottenere il fucile d'assalto Grau 5,56 e la mitraglietta Striker 45 e ampliare le possibilità offerte dalle classi personalizzate.

    Non dimenticate inoltre che la prima partita completata nella modalità Battle Royale, a prescindere dal risultato ottenuto, vi ricompenserà con un gettone gratuito del Battle Pass col quale potrete avanzare senza alcuno sforzo di un intero livello.

    Abilitate il cross-save

    Trattandosi di un free to play, Call of Duty: Warzone può essere scaricato e giocato senza alcun costo aggiuntivo da chiunque sia in possesso di PlayStation 4, Xbox One (in questo caso serve un abbonamento attivo a Xbox Live Gold) o un PC in grado di reggerlo. Se avete acquistato Modern Warfare su una di queste piattaforme e per ragioni di qualsiasi tipo volete giocare a Warzone da un'altra parte, sappiate che è possibile trasferire tutti i propri progressi e passare da console a PC o viceversa continuando ad avanzare nel Pass Stagionale e mantenendo tutte le mimetiche, gli emblemi e le skin ottenute con fatica. Se tutto ciò dovesse interessarvi, vi suggeriamo di seguire la nostra guida all'attivazione del cross-save in Call of Duty Warzone.

    Che voto dai a: Call of Duty Warzone

    Media Voto Utenti
    Voti: 59
    7.4
    nd

    Altre guide per Call of Duty Warzone