Esport

FIFA 19 Ultimate Team: Guida ai migliori moduli FUT

Vi trovate in difficoltà quando si tratta di scegliere il modulo migliore? Ecco, secondo noi, i cinque moduli più competitivi di FIFA Ultimate Team 19.

guida FIFA 19 Ultimate Team: Guida ai migliori moduli FUT
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Il livello di sfida per gli appassionati di FIFA Ultimate Team da quest'anno si è fatto ancora più ostico rispetto agli anni passati. Con l'introduzione delle tattiche dinamiche infatti, la sfida con i nostri avversari ha ottenuto nuove importanti sfaccettature, spostando il terreno della battaglia anche a livello tattico. Seppur molto lontano da produzione di stampo manageriale, anche in FIFA Ultimate Team non è importante solamente essere migliori a calciare in porta o a migliorare le skill abilità giuste, ma anche quale schieramento tattico adotterete e la vostra capacità di lettura della gara.

    Con questa guida, noi della redazione di Everyeye.it cercheremo di darvi i cinque moduli più competitivi che potete schierare, uno per ogni slot tattico. Cominceremo dallo slot ultra difensivo, con modulo completamente votato alla protezione della propria area di rigore, per arrivare al suo opposto, la formazione dell'assedio disperato per il gol della salvezza.

    Modulo Ultra Difensivo: 5-4-1

    Come è facile intuire, questo modulo è indicato solamente per le fasi finali della partita, momenti in cui è di vitale importanza riuscire a non concedere azioni da gol all'avversario, per evitare improvvisi stravolgimenti. Questo è un assetto che incarna perfettamente il nostro intento, considerando l'aggiunta di un terzo difensore centrale che va a trasformare la linea di difesa a cinque. A farne le spese non è il centrocampo, che rimane disposto a quattro elementi, bensì l'attacco, con un solo giocatore con il compito di rimanere avanti a fare quello che, in termini tecnici, si definisce "la boa"

    Questo modulo permette in primo luogo di limitare le scorribande avversarie, ma concede anche ottime possibilità di giro palla, fondamentale negli instanti finali del match.
    Per quanto riguarda le istruzioni da dare ai giocatori, le uniche che vi consigliamo sono "rimani in avanti" all'unico attaccante, importante per avere un riferimento che possa tenere il pallone lontano dalla vostra area di rigore, e "rimani dietro" ai vostri terzini. Sicuramente non è la spinta sulle fasce che ricercherete in momenti come questi.

    Modulo Difensivo: 4-2-3-1

    Il modulo scelto è di gran lunga il più utilizzato quest'anno, il 4-2-3-1 nella sua versione più classica con i tre trequartisti. Grazie ai due centrocampisti difensivi che garantiscono protezione, si è dimostrato il modulo più equilibrato, in grado di fornire buoni spunti offensivi senza scoprire e lasciare troppo sguarnito il reparto nevralgico del campo. Sicuramente richiede una manovra più lenta, votata alla pazienza e al possesso palla, tuttavia grazie agli inserimenti continui dei nostri giocatori offensivi con un po' di pazienza e un po' di giro palla riuscirete a trovare lo spazio giusto per colpire.

    Essendo però questo slot dedicato ad uno schieramento difensivo, nelle istruzioni giocatore occorre essere più conservativi: terzini dunque bloccati con "resta dietro", così come i centrocampisti difensivi. Per quanto riguarda trequartisti avremo "entra dentro l'area per i cross", "inserisciti alle spalle" e "intercettazioni moderate", per tutti e tre. L'unica differenza tra i tre citati è che al trequartista centrale occorrerà dare anche "rimani in avanti". Questo perché sarà fondamentale averlo pronto a cogliere un passaggio in avanti in seguito ad una palla recuperata, così da lanciare il contropiede. Stesso discorso vale per l'attaccante centrale, anche per lui è importante che abbia "rimani centrale", "inserisciti alle spalle" e "intercettazioni moderate", utilissimo per limitare il dispendio energetico dei nostri giocatori.

    Modulo Equilibrato: 4-2-3-1

    No, non ci siamo sbagliati. La scelta di avere lo stesso modulo sia per lo slot equilibrata che per quello difensivo è assolutamente voluta e ricercata, ed il motivo è presto detto. Se state conducendo la partita con qualche rete di vantaggio, significa che quello di cui avete bisogno è rallentare il ritmo, fare girare la palla senza esporsi, gestire il match senza forzare, senza esporsi. Non occorre cambiare modulo, occorre cambiare l'interpretazione tattica della partita. Cambiare modulo significa cambiare completamente assetto, per quale motivo dovreste farlo se state vincendo il match?

    Il modulo sarà dunque lo stesso, a cambiare saranno le istruzioni dei giocatori. Adesso i terzini non dovranno rimanere dietro, così come i centrocampisti difensivi. Occorre spinta, il punteggio di parità non basta, bisogna giocare il match a viso aperto. Grazie all'equilibrio che il 4-2-3-1 dona alla vostra squadra, potrete senza cambiare modulo passare a uno schieramento più o meno offensivo, a seconda delle istruzioni che darete ai vostri giocatori.

    Modulo Offensivo: 4-2-2-2

    Quando la partita richiede un cambio di assetto tattico, è necessario prendere in considerazioni gli uomini che si possiedono, per non correre il rischio di passare ad un modulo potenzialmente efficace, ma che a causa degli interpreti non ottimali finisce per danneggiare la nostra prestazione. Ecco perché, anche in questo caso, il 4-2-2-2 non è uno stravolgimento completo del modulo di partenza, ma una trasformazione pienamente nelle corde della maggioranza dei giocatori che utilizzano il 4-2-3-1 di partenza.

    Sarà infatti solo il trequartista centrale a doversi spostare in avanti accanto al nostro attaccante centrale, facendo quella che di fatto sarebbe la seconda punta, nonostante i due giochino in linea. L'innesto di una seconda punta non è un cambio così grande per quanto concerne i nostri giocatori, si tratta di un cambio drastico per il giocatore avversario invece, il quale si troverà a dover cambiare repentinamente modo di gestire la propria difesa. Se prima uscire con il difensore a pressare il nostro attaccante poteva essere una tattica rischiosa ma tutto sommato efficace, con due punte a dialogare così vicine e in modo così rapido diventa molto facile prendere un imbucata.

    Questo modulo mi permetterà in sostanza di avere in fase offensiva quattro attaccanti in linea, mentre durante la fase difensiva si trasformerà in un 4-4-2 un po' più offensivo. Per quanto concerne le istruzioni giocatore, il nostro consiglio è quello di non cambiarle, di mantenere quelle utilizzate nel modulo equilibrato. Sappiamo che in questo modo i contropiedi avversari saranno frequenti, tuttavia questo modulo nasce per soddisfare l'esigenza di recuperare una partita che non sta andando nel verso giusto. Dunque, per adempire alla causa, sembra un controsenso attuare tattiche prettamente difensive.

    Modulo Ultra Offensivo: 3-4-1-2

    Partita agli sgoccioli. Il modulo offensivo non è bastato e mancano pochi minuti alla fine. Vi rimane un ultimo asso da giocarvi: "tutti avanti e speriamo succeda qualcosa". Questo modulo incarna perfettamente lo spirito libertino degli ultimi minuti, quello della caccia al gol disperato. In questo caso saltano gli schemi, i ruoli, le aree di competenza. Per utilizzare questo modulo dovrete sacrificare un centrocampista difensivo o un terzino (vi consigliamo i primi per una questione di prestanza fisica) in difesa come terzo difensore centrale, così da poter schierare addirittura sette giocatori offensivi.

    VI assicuriamo che, se sarete bravi e non vi farete prendere dalla foga, in pochi minuti riuscirete a creare qualche occasione da gol in quanto il vostro avversario sarà disorientato dal cambiamento tattico improvviso della vostra squadra. Chiaramente è bene utilizzare questa tattica quando ormai non avete più nulla da perdere: sarete esposti in maniera importante a contropiedi avversari.

    Per quanto riguarda le istruzioni giocatore, le uniche importanti sono "inserisciti alle spalle" per i due attaccanti e "rimani in avanti" per il trequartista centrale. È fondamentale che i tre giocatori dialoghino in modo rapido e veloce tra loro per poi allargare il gioco per gli inserimenti degli esterni.

    Che voto dai a: FIFA 19 Ultimate Team

    Media Voto Utenti
    Voti: 22
    7.5
    nd

    Altre guide per FIFA 19 Ultimate Team