Ghost Recon Breakpoint: trucchi e consigli per sopravvivere ad Auroa

La guida con i trucchi di Tom Clancy's Ghost Recon Breakpoint per non trovarsi mai alle strette nella guerra di Auroa.

guida Ghost Recon Breakpoint: trucchi e consigli per sopravvivere ad Auroa
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Dopo il successo ottenuto con Wildlands, Ubisoft torna a proporre agli appassionati della storica serie un nuovo episodio intitolato Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint, che ci porta questa volta sull'isola di Auroa, un luogo estremamente pericoloso e sotto il controllo di un gruppo di soldati ben addestrati e armati fino ai denti (recuperate la nostra recensione di Ghost Recon Breakpoint). Se volete iniziare l'avventura col piede giusto, allora vi invitiamo a leggere i nostri consigli.

    Tutto sotto controllo

    In Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint vi ritroverete spesso e volentieri a dover fare irruzione in aree piene zeppe di soldati posizionati strategicamente e, per questo, sarà bene prendere delle precauzioni prima di attaccare. Il modo migliore per affrontare un avamposto nemico sarà quello di avere la piena consapevolezza della posizione di ogni singolo avversario, così da evitare di girare un angolo e ritrovarsi di fronte ad un soldato del quale ignoravamo completamente la sua presenza.

    Per ovviare a questo tipo di problematiche corre in nostro aiuto il comodo drone, che può essere richiamato con la semplice pressione di un tasto. Prima di iniziare a fare una ricognizione dell'area con il piccolo robot volante, è meglio nascondersi in un luogo appartato e al tempo stesso non troppo distante dal luogo in cui volete indagare, dal momento che la distanza coperta da questo gadget non è illimitata. Una volta in volo con il drone individuate l'area di colore rosso e, restando sempre in alto così da evitare di attirare l'attenzione delle guardie, iniziate a scrutare qualsiasi cosa si muova al suo interno.

    Quando avrete individuato ogni singolo nemico presente nell'area, sulla testa di ciascuno di essi apparirà un'icona che vi indicherà l'arma in suo possesso, così da semplificarvi la vita e sapere sin da subito, ad esempio, quali tra di essi sono cecchini. Ricordate inoltre che potete marcare manualmente i bersagli semplicemente puntando il mirino su di loro, così da tenere traccia dei loro movimenti e permettere ai vostri alleati di conoscerne sempre la posizione.

    Stealth

    Esattamente come in Tom Clancy's Ghost Recon: Wildlands, Breakpoint permette ai giocatori di affrontare le situazioni di petto e fare irruzione ovunque ad armi spianate. È quasi inutile dire, però, che tale strategia non solo è molto difficile da mettere in pratica ai livelli di difficoltà più elevati, ma è anche quella che vi darà meno soddisfazioni.

    Il metodo migliore per superare qualsiasi ostacolo è quello di avere un approccio furtivo almeno nelle fasi iniziali. Completare ogni singolo incarico restando nell'ombra non è semplice, ma evitare di essere individuati almeno inizialmente, vi darà modo di sfoltire i nemici presenti in un'area circoscritta, di tenere a bada i restanti nel corso di uno scontro a fuoco e di impedire che qualcuno possa sfuggirvi e chiamare i rinforzi.

    Una delle principali novità in termini di gameplay di Breakpoint consiste proprio nella possibilità di mimetizzarsi in alcuni ambienti, favorendo così le tattiche stealth. Sdraiatevi nel fango (o sulla neve), premete l'apposito tasto dedicato alla mimetizzazione e il vostro alter ego digitale inizierà a rotolare nel fango fino a diventare completamente marrone. Evitate movimenti bruschi e in questo modo i nemici ignoreranno la vostra presenza anche nel caso in cui dovessero passeggiare nei paraggi.

    Occhio alla stamina

    Nel corso delle vostre scorribande in giro per la mappa di Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint non potrete mai gettarvi nella mischia senza tenere sotto controllo l'indicatore della Stamina. Quest'ultimo è rappresentato da una barra sull'interfaccia utente che si consuma lentamente nel tempo oppure eseguendo azioni come la scalata e la corsa.

    Vi consigliamo di non esaurirla mai e poi mai del tutto poiché, quando il vostro Fantasma sarà esausto si muoverà in maniera più lenta, restando così maggiormente esposto ai pericoli dell'ambiente che lo circonda. Per ritornare in forze dopo aver esaurito la Stamina vi basterà restare fermi per un po' di tempo oppure in alternativa, per ripristinare il quantitativo massimo d'energia, potrete bere dell'acqua dalla vostra borraccia o fare una capatina in uno degli avamposti.

    Spiccate il volo

    La mappa di Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint è davvero enorme e spesso potrebbe essere necessario spostarsi da un luogo ad un altro per completare obiettivi primari o attività secondarie. Il modo migliore per muoversi sull'isola di Auroa è senza ombra di dubbio l'elicottero.

    Il velivolo non solo consente ai giocatori di spostarsi senza attirare l'attenzione dei nemici di pattuglia lungo le strade, ma è anche molto più veloce rispetto a qualsiasi altro mezzo di locomozione. Una volta giunti a destinazione, nel caso in cui voleste evitare di essere scoperti, potrete sempre gettarvi col paracadute in un luogo non troppo distante dal vostro obiettivo, così da poterlo raggiungere lontani da occhi indiscreti. Ricordate sempre che volare ad alta quota è un fattore quasi obbligatorio, poiché restare troppo vicini al suolo potrebbe esporvi agli occhi attenti dei droni nemici, sempre in agguato.

    Una volta in volo cercate di fare attenzione ai segnali di fumo che indicano la presenza in quel luogo di un Bivacco, ovvero uno dei tanti avamposti presso i quali potrete ristorarvi e creare oggetti. Riposando presso uno di questi accampamenti riempirete anche la sacca delle munizioni, quindi se siete a corto di proiettili è bene farci una capatina.

    Crafting

    Durante gli scontri a fuoco più accesi di Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint potreste subire delle ferite e, per evitare di cadere vittima dei soldati nemici, è bene disporre sempre di un discreto quantitativo di oggetti curativi. Una volta raggiunto uno dei Bivacchi scoperti in giro per l'isola di Auroa potrete darvi al crafting di numerosi consumabili.

    Se avrete l'inventario pieno di materiali vi converrà quindi creare quanti più medikit e razioni possibili, così da essere preparati anche alle battaglie più insidiose.

    Modifica delle armi

    In base alle situazioni che si affrontano in Tom Clancy's Ghost Recon: Breakpoint è sempre bene avere a propria disposizione armi e accessori di ogni genere, così da essere pronti a tutto. Per poter raccogliere ogni singolo silenziatore, mirino e impugnatura disponibile nel gioco dovrete esplorare accuratamente tutti gli accampamenti alla ricerca di documenti e di soldati nemici da interrogare, in grado di fornirvi informazioni sulla posizione dei vari pezzi d'equipaggiamento, così da poterli immediatamente andare a recuperare e ampliare il prima possibile il vostro arsenale.

    Che voto dai a: Ghost Recon Breakpoint

    Media Voto Utenti
    Voti: 44
    5.9
    nd