Kena: la guida per iniziare l'avventura nel migliore dei modi

Guida e trucchi per iniziare al meglio l'avventura di Kena Bridge of Spirits, ora disponibile su PC, PlayStation 4 e PlayStation 5.

Kena: la guida per iniziare l'avventura nel migliore dei modi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Un po' per via del suo genere d'appartenenza e un po' per il suo delizioso stile grafico che ricorda le opere della Pixar, Kena Bridge of Spirits è finito subito tra i prodotti più attesi da parte del pubblico ed è ora possibile finalmente giocarlo sia su PC (tramite Epic Games Store) che su PlayStation 4/PlayStation 5, uniche console sulle quali il prodotto Ember Lab è in vendita. Se siete anche voi tra i giocatori che stanno per vivere l'avventura di Kena e state per partire nel viaggio alla ricerca dei tenerissimi Rot, ecco una serie di consigli che potrebbero tornarvi utili ad affrontare tutte gli ostacoli che proveranno a fermare la giovane protagonista.

    Chi volesse saperne di più sul gioco può anche dare uno sguardo alla nostra recensione di Kena Bridge of Spirits.

    La difficoltà

    Prima di poter iniziare a giocare la storia di Kena Bridge of Spirits vi verrà chiesto di selezionare uno dei livelli di difficoltà che gli sviluppatori hanno deciso di inserire nel gioco e grazie ai quali è possibile modificare non solo la forza dei nemici ma anche il sistema legato alla ricarica delle abilità dei Rot.

    Questo è l'elenco delle difficoltà con una breve descrizione utile per comprenderne le principali caratteristiche:

    Modalità Storia: le abilità dei Rot si ricaricano passivamente e quando subiscono danni. I nemici sono meno aggressivi e infliggono meno danni
    Spirito guida: le abilità dei Rot si ricaricano quando subiscono danni. I nemici sono aggressivi
    Spirito guida esperto: le abilità dei Rot si ricaricano solo quando infliggono danni. I nemici sono molto aggressivi e infliggono più danni

    Dal momento che il livello di sfida del titolo Ember Lab non è elevatissimo, vi suggeriamo di iniziare l'avventura selezionando Spirito guida o Spirito guida esperto in base alla vostra dimestichezza con i giochi d'azione. Nel caso in cui foste indecisi, vi invitiamo a scegliere senza alcun tipo di indugio quella più alta, visto che è possibile modificare la difficoltà in qualsiasi momento grazie all'apposita opzione nel menu delle impostazioni, sotto la scheda "Gioco". Sappiate inoltre che esiste anche una quarta difficoltà, Spirito guida maestro, che rappresenta la più alta tra quelle disponibili ed è bloccata all'inizio dell'avventura. Per poter giocare al massimo livello di sfida, azione fondamentale per chi vuole ottenere il trofeo di Platino, occorre prima finire il gioco una volta.

    Guida ai collezionabili

    In Kena Bridge of Spirits esistono tante tipologie diverse di collezionabili e, soprattutto nelle prime fasi dell'avventura, potrebbe essere difficile riuscire a comprendere quali sono e come interagire con tutte.

    Ecco di seguito l'elenco completo dei collezionabili di Kena:

    Rot: sono le tenere creaturine che si aggirano per la foresta e che Kena può raccogliere in seguito all'utilizzo del suo Impulso
    Cappelli: questi oggetti non sono altro che elementi cosmetici per la personalizzazione dei Rot che seguono la protagonista e possono essere generalmente trovati all'interno dei forzieri. In ogni caso è possibile acquistare dei cappelli presso i negozi oppure ottenerne altri risolvendo enigmi ambientali
    Santuari dei fiori: una volta purificati con l'ausilio dei Rot e dell'Impulso, questi luoghi permettono a Kena di ottenere un piccolo gruzzolo di Gemme
    Posta Spirituale: si tratta di lettere che per qualche motivo non sono arrivate a destinazione, ovvero alle Anime Perdute e possono essere raccolte in giro per il mondo di gioco sotto forma di sacchetti dorati. Raccolto l'oggetto, sulla mappa troverete un indicatore in corrispondenza del luogo della consegna, così che la lettera giunga finalmente al destinatario e consenta a Kena di accedere ad una nuova porzione della mappa
    Forzieri maledetti: a differenza dei classici forzieri la cui serratura mostra delle gemme azzurre, questi forzieri hanno un oggetto arancione in corrispondenza della serratura e prima di poterne scoprire il contenuto occorre completare una sfida legata al combattimento
    Luoghi per la meditazione: in maniera simile ai Santuari, questi luoghi non sono semplici da trovare e possono essere purificati dalla protagonista aumentare in modo permanente la quantità di punti salute
    Gemme: questa risorsa serve ad acquistare nuovi cappelli per i Rot e può essere trovata all'interno di ceste di legno, nei forzieri e in tanti altri oggetti sparsi in giro per il mondo di Kena
    Karma: l'ultima risorsa di cui vi parleremo è forse la più importante, dal momento che è quella utile per accedere a nuovi potenziamenti da utilizzare in combattimento. È possibile accumulare il Karma eliminando i nemici, liberando luoghi dalla corruzione e non solo

    Se non volete perdervi un solo collezionabile, sappiate che nel gioco Ember Lab è presente un pratico elenco che si attiva nella schermata della mappa posizionando il cursore su una delle aree di gioco e permette di scoprire quali sono gli oggetti da raccogliere in quel luogo e quanti ve ne mancano.

    Sbloccate i potenziamenti

    Una volta completata la sequenza introduttiva di Kena Bridge of Spirits e sconfitto il primo boss, avrete accesso al villaggio, area della mappa che funge da hub, e alla schermata dei potenziamenti.

    Sebbene alcuni dei power-up vadano sbloccati proseguendo nell'avventura, esiste un'abilità speciale disponibile sin da subito e il cui sblocco potrebbe migliorare sensibilmente l'efficienza della protagonista in combattimento. Parliamo del Martello Rot, attacco speciale che permette ai piccoli esserini di avvolgere la parte più alta del bastone di Kena, il quale colpisce così il suolo danneggiando tutti coloro i quali si trovano nell'area dell'impatto. Per poter acquistare il Martello Rot nella schermata dei Potenziamenti occorrono 100 punti Karma e, una volta sbloccato, potete attivare l'attacco tenendo premuto il grilletto destro e premendo poi il tasto adibito all'interazione dei Rot (Quadrato su PS4/PS5).

    Variate gli attacchi

    A prescindere da quali siano i potenziamenti che avete sbloccato nell'apposita schermata, il combat system di Kena Bridge of Spirits offre la possibilità di eseguire un ampio ventaglio di azioni. Per quanto sia importante utilizzare gli attacchi semplici e la schivata, non bisogna mai dimenticare che l'indicatore del Coraggio dei Rot (il piccolo cerchio arancione in basso a sinistra) si carica molto rapidamente e permette di utilizzare le creature per ottenere vantaggi di vario tipo.

    Cercate quindi di sfruttare al massimo le capacità dei Rot e, ad esempio, utilizzateli per bloccare uno dei nemici per ridurre temporaneamente il numero di avversari in combattimento e avere maggiori probabilità di sopravvivenza.

    Modalità grafiche

    A differenza della versione PlayStation 4 di Kena Bridge of Spirits, bloccata a 30 fotogrammi al secondo, l'edizione per PlayStation 5 del titolo Ember Lab supporta due diverse modalità grafiche grazie alle quali i giocatori possono liberamente scegliere come giocare e, quindi, se preferire la fluidità o la definizione. Accedendo al menu delle impostazioni in qualsiasi momento e selezionando la voce "Grafica" è possibile infatti scegliere tra due diverse opzioni: "Modalità performante" e "Modalità fedeltà".

    La prima ha come target i 60fps e raggiunge la risoluzione 4K solo ed esclusivamente tramite upscaling. La seconda modalità grafica, invece, blocca i fotogrammi al secondo a 30 ma permette di avere una maggiore definizione per via della risoluzione 4K nativa. Il nostro consiglio è quello di optare per la prima, dal momento che si tratta di un titolo d'azione che trae il meglio dalla maggiore fluidità.

    Che voto dai a: Kena Bridge of Spirits

    Media Voto Utenti
    Voti: 71
    8.2
    nd