WARGAMING

La guida alle classi delle navi di World of Warships

Incrociatori, Cacciatorpedinieri, Corazzate e Portaerei: la guida per scoprire le classi di World of Warships, il simulatore navale di Wargaming.net.

guida La guida alle classi delle navi di World of Warships
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Per riuscire ad avere la meglio sugli avversari in un gioco complesso come World of Warships, il free to play di Wargaming.net disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One, è bene non solo apprendere al meglio il funzionamento del sistema di controllo, ma anche coordinarsi nel migliore dei modi con gli altri membri della propria squadra. Nel titolo a base di navi belliche sono disponibili infatti quattro diverse classi selezionabili (Incrociatori, Cacciatorpedinieri, Corazzate e Portaerei) e, come potete facilmente intuire, è fondamentale che i giocatori scelgano il proprio mezzo in base al ruolo e alle strategie da mettere in pratica. Scopriamo insieme tutti i punti di forza e le debolezze di ciascuna classe presente in World of Warships.

    Incrociatore

    La prima tipologia di navi da guerra di cui vi parleremo oggi è l'Incrociatore. Selezionando un mezzo appartenente a questa classe potrete svolgere svariati ruoli nel corso della battaglia, trattandosi di una nave molto versatile, dotata di statistiche nella media e di un equipaggiamento che può dare del filo da torcere a qualsiasi avversario. Da non sottovalutare è anche l'ottima manovrabilità degli Incrociatori, dal momento che la loro discreta velocità di movimento gli consente di evitare con una certa agilità sia i siluri che le altre armi da fuoco, caratteristica che li rende molto più difficili da abbattere. Nonostante tutto però, fareste bene a stare alla larga dalle Corazzate, la cui potenza bruta potrebbe crearvi un bel po' di problemi.

    Parlando di potenza di fuoco, i cannoni di un Incrociatore riescono a sparare ad una cadenza particolarmente elevata. Esattamente per questa ragione, chi sceglie questa classe può infastidire il nemico sparandogli addosso senza mai dargli tregua, soprattutto se la nave di fronte è un Cacciatorpediniere. Se combinata con quella di altri Incrociatori, la velocità di fuoco di questo mezzo è in grado di abbattere i velivoli nemici in un batter d'occhio, così da tenere al sicuro la vostra squadra.

    Se dovete invece vedervela con Corazzate e Portaerei, la strategia migliore da mettere in pratica è quella di posizionarvi tatticamente e sparare loro dei potenti siluri, la cui lentezza è compensata da una notevole capacità distruttiva. Se nelle fasi iniziali di gioco volete assolutamente fare uso dei siluri, il consiglio che possiamo darvi è quello di fiondarvi ad utilizzare le navi giapponesi, dal momento che quelle americane necessitano di alcune ricerche per ottenere questo letale strumento.

    Cacciatorpediniere

    Se l'Incrociatore risulta essere una nave mediamente veloce, la più rapida di tutte è senza ombra di dubbio il Cacciatorpediniere. Questa nave può spostarsi molto velocemente tra un punto e l'altro della mappa ed ha una grande manovrabilità che le permette di virare ancor più agilmente di quanto visto con l'Incrociatore. La grande velocità del Cacciatorpediniere è dovuta principalmente all'utilizzo di una corazza leggera che la rende vulnerabile agli attacchi nemici. Fortunatamente il fuoco avversario può essere evitato con qualche manovra e, quando la situazione diventa insostenibile, è possibile utilizzare dei fumogeni per creare scompiglio e dileguarsi nel nulla, proteggendo anche eventuali alleati nei paraggi.

    Passando alle capacità offensive, la principale arma a disposizione del Cacciatorpediniere è il siluro. Non avrete certo la possibilità di colpire ripetutamente il nemico come con i cannoni dell'Incrociatore, ma vi assicuriamo che un siluro ben piazzato potrebbe mettere in seria difficoltà anche la più grossa e resistente delle navi. Grazie alla rapidità del mezzo in questione potrete anche decidere di tendere delle vere e proprie imboscate al nemico, così da colpirlo con un siluro quando meno se l'aspetta. Se il bersaglio è ignaro della vostra presenza infatti, riuscire a mettere a segno un lento siluro potrebbe essere molto più semplice del previsto.

    Corazzata

    Se il Cacciatorprediniere non fa per voi e preferite qualcosa di più massiccio, allora dovreste ripiegare sulla Corazzata. Questo bestione metallico è incredibilmente pesante ed è rivestito da una corazza abbastanza robusta da assorbire un bel po' di danni prima di cedere. Tale possanza comporta ovviamente qualche problemino in termini di mobilità, dal momento che la Corazzata rappresenta la classe più lenta tra quelle disponibili in World of Warships.

    La mancata possibilità di destreggiarsi qua e là per la mappa non dovrebbe comunque rappresentare un grave problema per chi vuole salire a bordo della Corazzata. Selezionando questa classe non dovrete infatti combattere in prima linea e il vostro ruolo principale sarà quello di supportare a distanza i vostri alleati.

    Sebbene questa nave tenda a stare lontano dal fulcro della battaglia, è comunque una nave vulnerabile ad alcuni tipi di attacchi e, in particolare, a quelli provenienti dai mezzi volanti e dalle esplosioni dei siluri. A differenza delle navi più agili, il nostro mezzo corazzato farà maggiore fatica ad evitare i colpi nemici e sarà necessario godere del giusto supporto per far sì che i nemici non possano trovarsi nella situazione di attaccare indisturbati.

    Per contrastare i nemici, la Corazzata è equipaggiata con dei potenti cannoni dalla lunga gittata, così da poter colpire anche i bersagli più lontani. Prima di far fuoco dovrete però calcolare in maniera certosina la traiettoria, poiché la ricarica dei cannoni sarà molto lenta e potreste restare scoperti per qualche secondo negli attimi immediatamente successivi allo sparo. Certo, mettere a segno un colpo con la batteria principale non sarà un compito semplice se siete tra i giocatori meno navigati, ma con il giusto allenamento riuscirete ad infliggere ingenti quantità di danno anche a chi si troverà in un luogo parecchio distante da voi e crederà di essere al sicuro.

    Portaerei

    Tra le quattro classi di navi belliche presenti in World of Warships, la Portaerei è sicuramente la più particolare e richiede uno stile di gioco molto diverso rispetto a quello visto per l'Incrociatore, la Corazzata e il Cacciatorpediniere. A rendere uniche le Portaerei è la loro capacità di eseguire attacchi diretti in qualsiasi punto della mappa e, pertanto, nessun bersaglio è mai davvero al sicuro quando nei paraggi c'è un mezzo di questo tipo. Si tratta purtroppo di mezzi abbastanza fragili a causa di un'armatura in dotazione non molto efficace, quindi è consigliabile non solo evitare di esporsi agli attacchi nemici ma anche fare in modo che i propri compagni siano pronti a fornire copertura.

    Al posto dei cannoni e dei siluri, le Portaerei dispongono di mezzi volanti che possono essere inviati ovunque non solo per attaccare il nemico, ma anche per individuarne la posizione e segnalarla agli alleati, così che possano evitare imboscate e avere un netto vantaggio in battaglia. I bersagli migliori per le Portaerei sono quelli più lenti, poiché sono gli unici che potrebbero avere problemi nell'evitare gli attacchi. A proposito dei velocissimi Cacciatorpedinieri, fareste bene non solo ad evitare di colpirli con questa classe, ma anche ad individuarli e a fare in modo che i membri della vostra squadra possano fermarli prima che sgattaiolino alle vostre spalle per darvi il colpo di grazia.

    Che voto dai a: World of Warships

    Media Voto Utenti
    Voti: 7
    5
    nd