Esport

League of Legends: glossario dei termini più usati

I nuovi giocatori hanno le loro difficoltà a comprendere non solo le meccaniche, ma anche i termini usati in chat. Noi proviamo a spiegarne alcuni.

guida League of Legends: glossario dei termini più usati
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Sappiamo tutti quanto sia difficile addentrarsi nel meta linguaggio che si sviluppa e si evolve all'interno di un gioco o di una community online. Difficoltà che, per molti giocatori alle prime armi, può davvero essere insormontabile e foriera di non pochi problemi quando si tenta di comunicare, o di capire (di solito, nel bel mezzo del marasma) cosa diamine abbia appena scritto il vostro compagno di squadra nella chat in game. Ovviamente ci stiamo riferendo a quei casi casi in cui non si conoscono i giocatori con cui ci si trova a giocare, perché con amici e compagni di Clan di solito si comunica a voce (e si chiede - magari con espressioni un po' più colorite, di ripetere).
    Il meta linguaggio, ai più criptico e oscuro, in cui ci si imbatte nella maggior parte dei titoli online è, molto spesso, formato da semplici crasi, modi di dire o acronimi che, anche chi mastica la lingua d'Albione fatica a mettere insieme se non è pratico delle dinamiche del titolo. Ecco, un altro ostacolo alla corretta comprensione dei geroglifici utilizzati in chat è sicuramente la lingua. Il più delle volte, fortunatamente, i giocatori utilizzano l'inglese, ma spesso non mancano frasi in cirillico, in turco e in chissà quale altro idioma indocinese.
    Data la sua complessità e la stratificazione di termini avvenuta nel corso degli anni per indicare anche il più insignificante parametro (o statistica), League of Legends può essere facilmente preso come esempio per spiegare la folta selva di termini ed espressioni utilizzate nel corso dei match.
    Dunque, se siete alle prime armi, non spaventatevi dell'inusitata quantità di acronimi usati nella chat e cercate di imparare senza dar conto ai "prolissi" che continuano a scrivere a ogni costo. Ciò, infatti, può essere deleterio non solo per la vostra autostima (nel 99% dei casi sarà sicuramente una cattiveria) ma anche per la sessione di gioco in sé, visto che vi distrarrete molto spesso per leggere quello che viene scritto. Per aiutarvi, abbiamo voluto stilare un piccolo glossario dei termini più frequenti in League of Legends, così che la prossima volta possiate afferrare al volo ciò che vi viene detto, sia esso un rimprovero o un'indicazione utile per il match.

    Breve dizionario dei termini perduti

    ad: è, essenzialmente, l'abbreviazione di "attack damage", che può riferirsi sia al danno fisico, sia a quello magico;

    afk: "away from keyboard" è il classico acronimo usato in tutti i titoli online per indicare un utente che si è assentato (o per indicare agli altri che vi allontanate dal PC);

    aggro: significa, essenzialmente, attirare su di sé l'attenzione di un avversario, di un NPC o di una difesa fissa, i quali focalizzeranno i loro attacchi contro il vostro campione;

    ap: è l'abbreviazione di "ability power", questo acronimo è utilizzato principalmente correlato al danno magico;
    ARAM: indica semplicemente una strategia di gioco: "All Random, All Mid";

    b: sta per "return to base", si usa solitamente quando si ha scarsa salute e si ha bisogno di tornare alla base per curarsi o per acquistare oggetti dal vedor;

    bait: in questo caso si intende provocare il nemico, provocando un suo passo falso; cercare di simulare una situazione di difficoltà per tendere una trappola;

    backdoor: indica prevalentemente l'attività di "guerriglia", ovvero quando si aggira il team nemico per distruggere le strutture fisse;

    bg: sta per "bad game";

    bm: si legge quando qualcuno, diciamo così, non si comporta in modo elegante, "bad mannered";

    bot: il termine ha un doppio significato. Può riferirsi all'IA (i tradizionali Bot), oppure indicare semplicemente il percorso più basso della mappa, ovvero la Bottom Lane;

    camp: il camp, solitamente, è opera di un jungler che si apposta lungo una linea ben precisa per "gankare" gli avversari che gli capitano a tiro;

    carry: anche in questo caso possiamo avere due significati. Secondo una prima accezione, Carry sta a indicare un Campione che deve assolutamente portare danno agli avversari e quindi è "costruito" appositamente per sostenere il ruolo. Secondo l'altro significato, Carry sta a indicare il giocatore che ha portato la vittoria al proprio team;

    caster: il caster è solitamente un Campione che basa tutta la sua potenza e strategia sull'uso delle abilità, più che sui meri "physical damage";

    cheese: una strategia di gioco da considerarsi come troll, solitamente contraria al fairplay, alle regole e al gioco di squadra;

    clutch: è un'espressione da intendersi come "just in time";

    counterengage: riuscire a ribaltare le sorti di uno scontro, capitalizzando e gestendo a dovere l'offensiva nemica portandola in un terreno maggiormente favorevole alle vostre peculiarità;

    counterjungle: significa, in buona sostanza, rubare l'ultimo colpo ai jungler nemici, sottraendo loro esperienza e oro derivanti dall'uccisione degli NPC presenti nella Jungle;

    creep block: accade quando un folto gruppo di minions o altri NPC impediscono i movimenti di un Campione, creando una barriera impenetrabile e controproducente se si è in difficoltà;

    db: "double buff";

    dc: solitamente sta per "disconnesso" o "disconnected";

    disengage: scappare, lasciare lo scontro. Alcuni Campioni riescono a farlo con estrema agilità, mentre altri devono farsi coadiuvare da qualche alleato per avere il tempo di mettersi al sicuro;

    engage: al contrario del termine precedente, significa entrare nel vivo dello scontro, ingaggiando il nemico, appunto;

    EU: European server, può riferirsi a EUW o EUNE;

    executed: morte provocata da qualunque fattore esterno (minion, mostri o torrette) che non porta alcuna esperienza o oro ad alcun Campione;

    ez: è sostanzialmente un'abbreviazione per "easy".

    Good luck, have fun!

    feed: letteralmente significa "morire un sacco di volte". Ciò, infatti, "nutre" il team avversario riempiendolo di esperienza e oro;

    fed: avere un alto rateo KDA, oppure farmare un enorme quantitativo di gold ed esperienza. "Esser nutrito", se vogliamo vederla così;

    ff: dare "forfeit";

    focus: concentrare il danno o il controllo su un bersaglio specifico;

    gg: questi sono sicuramente gli acronimi più conosciuti, "good game";

    gj: "good job". Sempre più raro, dobbiamo ammettere;

    glass cannon: in pratica l'espressione si riferisce a un Campione che è stato "costruito" con soli oggetti offensivi (che aumentano danno d'attacco o potenza delle abilità), senza tenere in minima considerazione la difesa;

    glhf: "good luck, have fun";

    greed: "avidità". Ciò capita quando si getta la prudenza al vento cercando la kill facile inseguendo l'avversario senza tenere conto delle - sicure - conseguenze negative del gesto;

    group: "grouppare" significa, appunto, raggrupparsi per raggiungere un obiettivo specifico e, quindi, un vantaggio sul campo di battaglia;

    ham: non è prosciutto, ma "hard as a mother f***er". Sta per agire in modo del tutto sconsiderato;

    ign: "in game name";

    inc oppure omw: "incoming" oppure "on my way", sto arrivando;

    ks: ha due possibili significati. Il primo è "kill steal", mentre l'altro significa "kill secure";

    leash: aiutare il jungler a ripulire il suo primo monster camp, per il vantaggio di esperienza e oro iniziale;

    MIA: missing in action, quando la posizione di un nemico è sconosciuta e bisogna usare molta prudenza nell'avanzamento. Come potete immaginare non ha lo stesso significato usato nel gergo militare;

    MMR: match making rating;

    nerf: l'abbiamo visto con l'ultima patch (7.19), significa modificare qualcosa per indebolire un Campione e renderlo, così, un po' più bilanciato;

    np: "no problem";

    nw: "no worries" (troverete gran pochi giocatori che lo useranno);

    oom: "out of mana";

    Come sei OP!

    OP: "overpowered", si riferisce a un oggetto, abilità o Campione palesemente sbilanciati (vedasi l'Item Incensiere Ardente per i Support);

    PBE: Public Beta Environment, il canonico limbo in cui il team testa i futuri cambiamenti del titolo;

    pick: trovare un avversario fuori posizione e approfittarne;

    rotation: un movimento di squadra coordinato da un obiettivo all'altro (ad esempio, distruggere una torre e poi dirigersi tutti assieme a uccidere un mostro nella giungla);

    snowball: sfruttare un piccolo vantaggio per riuscire a crearne di più efficaci;

    squishy: ci s riferisce solitamente a un Campione facile da uccidere;

    SR: Summoner's Rift (la Landa degli Evocatori, il classico campo di battaglia);

    ss: indica "stay safe", ma può anche avere lo stesso significato del precedente termine "MIA";

    stacking: acquistare oggetti con la medesima statistica, per portarla al massimo;

    tanky: non è necessariamente riferito ai Tank puri, ma può indicare anche quei personaggi in grado di reggere ben l'urto e mantenere la linea di combattimento grazie alle loro statistiche di attacco e difesa;

    throw: letteralmente, "gettare al vento la partita" magari commettendo un errore grossolano che cambia gli equilibri di gioco portandovi alla sconfitta;

    tilt: è, semplicemente, il blackout mentale di chi non riesce più a mantenere la concentrazione commettendo errori inutili;

    tri, tribush: si riferisce alla linea di cespugli vicini alla torretta più lontana della Top e della Bottom Lane, ovvero il posto perfetto per le imboscate dei jungler;

    turtle: significa, essenzialmente, rimanere nel raggio d'azione delle difese fisse e difendere la posizione;

    ty: "thank you";

    wave clear: rappresenta la velocità con cui un Campione può spazzare via un gruppo di minion;

    wombo combo: è la combinazione di molteplici abilità provenienti nel medesimo momento, da più Campioni;

    worth / wurf: si dice in modo sarcastico per indicare che, nonostante l'errore, si è portato a termine il compito (ad esempio, venire uccisi mentre si distrugge una torre e così via);

    wp: "well played";

    yw: "you are welcome".

    Speriamo che questa guida possa tornarvi utile per evitare fraintendimenti e vivere un po' meglio le sessioni di gioco. Inoltre, se siete alle prime armi e volete capirci un po' di più delle dinamiche del MOBA targato Riot Games, vi consigliamo di dare un'occhiata alla guida di League of Legends.
    Dato che tra poco meno di un paio di mesi interverrà il cambiamento più importante della storia del titolo, il quale andrà a sostituire l'attuale bipartizione tra Rune e Maestrie, con le prossime guide ci dovremo concentrare su altri aspetti di League of Legends. Rimanete con noi e, nel frattempo, glhf!

    Ci teniamo a sottolineare che la presente guida si pone come un semplice percorso introduttivo al titolo, nel tentativo di fornire un valido aiuto a tutti coloro che desiderano muovere i primi passi imparandone le basi e iniziando a destreggiarsi con sempre maggiore abilità. Perciò, invitiamo gli utenti che possiedono un maggiore grado di esperienza a utilizzare senza riserve il box commenti sottostante, nel caso in cui volessero arricchire la guida e aiutare i novellini con i loro consigli e particolari strategie.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 130
    7.4
    nd