WildRift

League of legends Wild Rift: guida al ruolo di Tank

Dopo i migliori campioni per i neofiti, proviamo ad analizzare il ruolo di Tank e quali sono i combattenti di prima linea più efficaci di LoL Wild Rift.

guida League of legends Wild Rift: guida al ruolo di Tank
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Stadia
  • Recentemente vi abbiamo proposto la guida ai campioni più adatti ai nuovi giocatori di LoL Wild Rift: dopo aver sondato le caratteristiche salienti dei combattenti "più semplici" tramite i quali prendere confidenza con le complesse meccaniche della scommessa mobile di Riot Games, è arrivato ora il momento di analizzare uno dei ruoli per eccellenza: il tank.

    Carri armati portatili

    Il tank è il classico campione di prima linea, potente tanto in attacco quanto in difesa, ben fornito di salute, in grado di assorbire efficacemente la maggior parte dei colpi portati dagli avversari e con la grande fortuna di possedere abilità utili non solo a tenere una corsia da solo, ma anche a coadiuvare, proteggere e assistere i compagni in occasione delle teamfight.

    Un'altra caratteristica dei tank è quella di avere solitamente skill di "controllo" da sfruttare per volgere le sorti degli scontri a vantaggio della propria squadra. Stiamo parlando di abilità come lo stun, il rallentamento, l'incatenamento, il pull e così via. Non dobbiamo poi tralasciare il fatto - tutt'altro che secondario - che i tank e i combattenti rimangano piuttosto versatili, visto che possono accorrere in aiuto delle altre corsie in caso di bisogno.

    Il tank gioca soprattutto nella cosiddetta Baron Lane. Quella del Barone - l'abbiamo già detto in occasione del precedente speciale - è la classica corsia "Solo". Ciò significa che un singolo giocatore può occuparsi del suo controllo, almeno per un po'. Tra i campioni di questo tipo c'è Garen, che abbiamo già conosciuto.

    Qualche consiglio sui Tank

    Prima di analizzare alcuni dei migliori campioni di prima linea, vogliamo lasciarvi qualche piccolo consiglio per aumentare la vostra consapevolezza del ruolo ricoperto nello scontro, sulla landa e nell'economia della squadra. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che stiamo pur sempre parlando di un titolo multiplayer che necessita di un buon grado di collaborazione.

    Il primo suggerimento, valido soprattutto in mancanza di una comunicazione efficace (vocale o attraverso segnali) con i compagni, è quello di tenere sempre un occhio sulla mappa. Non appena possibile, o in caso di necessità, cercate la rotation per correre in aiuto del compagno in difficoltà. Questo vi permette, ad esempio, di contrastare un eventuale push che il partner non può arginare, oppure creare una situazione di vantaggio per far "respirare" la corsia.

    Cercate di "leggere" la build dell'avversario che vi trovate davanti. Ovviamente questa soft skill la coltiverete con il tempo, ma ricordate che conoscere il proprio nemico è una regola millenaria, valida anche in League of Legends. Sun Tzu recita: "Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia".

    Sacrificatevi, se necessario. Soprattutto se dovete aiutare un compagno di squadra più debole che sta scappando. Cercate, insomma, di parare i danni diretti ai partner, a ogni costo.

    Non cercate necessariamente la kill, e non saltate le linee nemiche per inseguire un nemico in fuga. Supportate i vostri compagni per fargli ottenere uccisioni, così da guadagnare oro e acquistare più oggetti.

    Se proprio decidete di assaltare una torre, non fatelo da soli. Chiamate almeno un support, perché gli avversari non tarderanno a raggrupparsi.
    Per quanto riguarda gli oggetti, invece, armature e oggetti di resistenza magica sono la priorità assoluta per rendervi delle fortezze mobili durante le lotte di squadra. Non dimenticate, infine, il sempre fondamentale fattore di rigenerazione: studiate rune e build per massimizzarlo.

    In League of Legends, così come nella sua controparte mobile, ci sono fior fior di campioni in grado di svolgere il ruolo di tank alla perfezione. Il già citato Garen ne è un esempio. Non mancano, poi, Jarvan IV, Blitzcrank, Malphite e così via. Noi ne abbiamo selezionati tre, che vale davvero la pena provare.

    Signed

    Singed è uno dei campioni più irritanti da trovarsi contro in League of Legends: Wild Rift. Ovviamente il suo habitat naturale è la corsia del Barone, dove può comodamente controllare la situazione. Signed poggia la sua efficacia sulla versatilità della propria dotazione in termini di abilità e build, cosa che lo rende non solo un buon supporto, ma soprattutto un tank di livello. Inoltre, risulta un eccellente combattente per lo split push a metà e nell'end game.

    Per quanto riguarda l'upgrade delle sue abilità, noi vi consigliamo di concentrarvi nell'incremento della sua prima abilità: Scia Velenosa. Questa è la prima skill che dovrete portare al massimo, perché rappresenterà la vostra principale fonte di danno. Siccome questa è un'abilità "switch on/off" e consuma moltissimo mana, vi ricordiamo di attivarla solo per il tempo strettamente necessario e poi disattivarla.

    Scagliamento (la terza abilità) è invece la seconda a dover esser massimizzata, dato che è un'altra ottima fonte di danno, oltre ad essere un'abilità di crowd control piuttosto efficace. Mega Adesivo potete tenerla per ultima, tanto la propria funzione la svolge benone anche a livello base. Non esitate ad avvicinarvi ai nemici per infliggere danni immediati con Scia Velenosa e, subito dopo, lanciare Scagliamento e disingaggiare, quando vedete che le cose iniziano a mettersi male.

    Usate Pozione della Pazzia (l'Ultimate) unicamente quando siete sicuri di ottenere un'uccisione con un colpo di grazia.
    Riguardo a Incantesimi, Rune, Build, vi consigliamo quanto segue.

    Iniziamo dai due Incantesimi: Spettralità è perfetto per Singed, in quanto gli consente di inseguire i nemici sgusciare via più velocemente. Anche Flash funziona molto bene, nonostante abbia un cooldown piuttosto lungo: 150 secondi. Le rune da Tank, invece, sono queste: Conquistatore; Debolezza; Eremita Spirituale e Fascia del Flusso. Build consigliata: Tormento di Liandry; Calzari di Mercurio; Scettro di Cristallo Rylai; Corazza dell'Uomo Morto; Corazza Spinata; Morellonomicon.

    Amumu - la mummia triste

    Amumu è un campione piuttosto particolare. A dispetto della sua stazza minuta e della faccia perennemente triste (una maledizione l'ha condannato a esser sempre solo e alla ricerca di qualcuno con cui giocare), sa essere un combattente utile alla squadra, tanto nel ruolo di jungler atipico quanto nel ruolo di Tank e nella corsia del Barone (o anche in "mid").

    Amumu può infatti contare su capacità di controllo dei danni e soprattutto sul crowd control. Il campione non è molto difficile da usare, per cui anche i giocatori meno avvezzi possono prendere confidenza senza grossi problemi.


    Ci sono, però, delle accortezze da attuare, per massimizzare la sua efficacia. Anzitutto, dovete tenere a mente la sua abilità passiva: Tocco Maledetto, la quale fa esattamente ciò che promette, ovvero maledice il bersaglio causandogli il 10% di danni puri in più dagli attacchi magici. Ciò significa che vi converrà giocare Amumu in compagnia di un alleato concentrato, appunto, sul danno magico.

    Inoltre Amumu permette una concatenazione di abilità piuttosto semplice, ma precisa. Sfruttate direttamente la sua seconda skill, Disperazione, per iniziare a infliggere danni ai nemici; subito dopo usate Lancio della benda (abilità 1) per stordire e colmare il divario che vi separa dagli avversari (occhio al posizionamento, in questo caso: ricordatevi di mirare ai campioni e non a eventuali minion nelle vicinanze).

    Questo perché, se attivate Disperazione per prima, potrete portare danni sin da subito e solo successivamente avvicinarvi a un nemico già piagato. Infine, una volta che avrete gli avversari nel mirino, utilizzate Collera (abilità 3) e sfruttate Maledizione della Mummia Triste (l'ultimate) per potenziare danni magici e crowd control.

    Riguardo alla build, ciò che possiamo consigliarvi sono i seguenti oggetti. Corazza Spinata; Orgoglio di Randuin; Corazza Spirituale; Mantello del Sole; Maschera dell'Abisso; Calzari di Mercurio. Per le rune, invece, noi abbiamo optato per Scossa di assestamento; Trionfo; Spina Dorsale e Genio della Caccia.

    Dr. Mundo - il dottore pazzo

    Il dottore più fuori di testa e - diciamocelo, nemmeno tanto bello - di tutta Runeterra, può essere annoverato tra i combattenti/tank più efficaci in Wild Rift. Dr. Mundo riesce a portare una grande quantità di DPS ed è in grado di rigenerare velocemente la propria salute (la sua passiva, Botta di Adrenalina, ripristina l'1% della salute al secondo). Versatile, può ruotare in qualunque corsia senza troppi intoppi. Può persino creare dei grattacapi ai campioni avversari in giungla, e possiede difese naturali contro i danni magici e effetti di crowd control.

    La massiccia guarigione portata dalla sua Ultimate, Sadismo, lo rende uno dei migliori tank-assorbi danni del gioco, anche se può facilmente esser contrastato da oggetti e abilità degli avversari in grado di spegnerne l'effetto. Dr. Mundo, comunque, è capace di tenere una corsia da solo - meglio se quella del Barone - con la sua prima abilità, Mannaia Infetta, massimizzando gli attacchi con la sua terza skill, Masochismo. Questa è la principale fonte di DPS per il campione.

    Essa va ad aumentare il danno da attacco normale e porta un danno bonus aggiuntivo al primo attacco che aumenta in base agli HP mancanti. Infine, la seconda abilità, ovvero Agonia di Fuoco, rappresenta un altro perfetto bacino di DPS. Quindi, il nostro consiglio è di potenziare, nell'ordine: abilità 1, 3 e 2. E, ovviamente, l'Ultimate, il prima possibile.

    Riguardo alla build, infine, il Dr. Mundo deve assolutamente possedere oggetti che aumentano la salute, l'armatura, la resistenza magica e la rigenerazione della vita, per risultare un Tank davvero efficace. Dunque: Mantello del Sole; Corazza dell'Uomo Morto; Corazza Spirituale; Armatura di Warmog; Corazza Spinata; Stivali della Rapidità. Per le rune, invece, vi consigliamo: Piede lesto; Trionfo; Preparazione Fisica; Cacciatore in Branco.

    Quanto attendi: League of Legends Wild Rift

    Hype
    Hype totali: 15
    79%
    nd