WildRift

League of Legends Wild Rift: guida e trucchi per LoL su smartphone

Ecco qualche consiglio utile per muovere i primi passi in League of Legends Wild Rift, nuovo free to play per Android e iOS.

guida League of Legends Wild Rift: guida e trucchi per LoL su smartphone
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Stadia
  • Per la gioia di tutti i fan del MOBA targato Riot Games, la beta di League of Legends Wild Rift è ora disponibile sia su dispositivi Android che su smartphone e tablet targati Apple, così che tutti possano provare la nuova esperienza ideata appositamente per chi vuole giocare in mobilità. Se è la prima volta che vi state avvicinando al free to play, che in questa versione presenta alcune differenze rispetto all'edizione PC disponibile da anni, ecco qualche consiglio che potrebbe aiutarvi nei vostri primi scontri nell'arena. Per saperne di più vi rimandiamo alla nostra prova di League of Legends Wild Rift.

    Completate i tutorial e gli eventi

    Al primo avvio del gioco sarà obbligatorio portare a termine una serie di lezioni che spiegano le basi di League of Legends Rift ed una partita contro dei bot controllati dall'intelligenza artificiale. Sebbene questi tutorial siano di grande utilità, sappiate che nel gioco sono stati inseriti anche degli incarichi opzionali, i quali sono raggiungibili nella sezione evento nella schermata "Accademia Wild Rift".

    Si tratta di una serie di sfide molto semplici che spingono i giocatori a compiere delle azioni di base un determinato numero di volte, così che, non solo possano apprendere meglio il funzionamento del gioco variando l'utilizzo di eroi, personaggi e stili di combattimento, ma anche ottenere un po' di oggetti extra. Completando tutti gli incarichi dell'Accademia Wild Rift infatti, potrete sbloccare senza particolari sforzi nuovi eroi e skin per la loro personalizzazione. Non sottovalutate nemmeno un altro evento a tempo chiamato Ricompense tra le Lande, in questo caso disponibile fino ai primi giorni del prossimo anno, che vi ricompenserà con dei forzieri contenenti eroi casuali o a scelta.

    Provate tutti i personaggi

    Che abbiate deciso o meno di investire il vostro tempo nel completamento delle sfide legate agli eventi per sbloccare nuovi personaggi di League of Legends Wild Rift, sappiate che a prescindere dal numero di eroi posseduti sarà sempre possibile selezionarne alcuni che saranno gratuiti a rotazione.

    Periodicamente infatti, gli sviluppatori daranno ai giocatori l'opportunità di selezionare specifici eroi senza l'obbligo di acquistarli con denaro reale o valuta di gioco, così che possano prima riflettere bene su quali siano quelli che meglio si adattano al loro stile.

    Ecco di seguito le sei categorie dei Campioni di League of Legends Wild Rift.

    Assassino: i personaggi che ricoprono questo ruolo hanno l'obiettivo di eliminare gli eroi avversari e i mostri che popolano la giungla grazie al notevole quantitativo di danno inflitto. A differenza degli altri campioni, però, gli assassini sono molto fragili e senza le loro abilità rischiano di essere un facile bersaglio per il nemico
    Combattente: in maniera simile agli assassini, questi guerrieri possono infliggere parecchi danni e, in questo caso, dispongono però di attacchi di base molto efficaci. Solitamente i combattenti giocano nella corsia superiore
    Mago: perfetto per la corsia centrale, il mago fa largo uso di abilità che possono infastidire gli avversari o aiutare gli alleati, ma ha bisogno di molto mana e dispone di autoattacchi non particolarmente forti
    Tank: il tank è il classico guerriero dotato di una grande resistenza fisica e, per tale motivo, può essere il primo a farsi avanti in uno scontro per assorbire i danni e proteggere i propri alleati. I personaggi appartenenti a questo ruolo non hanno una posizione ben definita e possono sia andare a caccia di nemici nella giungla che posizionarsi nella corsia superiore
    Tiratore: questi eroi possono attaccare a distanza e diventano letali se si potenziano sia la loro velocità d'attacco che il danno inflitto. Chi sceglie un tiratore dovrebbe spostarsi nella corsia inferiore e fare in modo che ad aiutarlo vi sia un campione di supporto
    Supporto: l'ultimo ruolo dell'elenco è il tipo di eroe perfetto da accompagnare al tiratore, dal momento che con una serie di abilità può curare o potenziare costantemente il proprio alleato e aiutarlo a sconfiggere grosse quantità di minion, ottenendo i punti esperienza utili per salire di livello

    Studiate la mappa

    In League of Legends Wild Rift esiste solo ed esclusivamente una mappa per le principali modalità di gioco ed è strutturata in maniera speculare, così che ogni squadra abbia la propria metà. L'intera arena è costituita da tre corsie (una centrale e due laterali) oltre che dalla giungla, composta da una serie di aree tra le varie corsie che sono popolate da pericolose creature controllate dall'intelligenza artificiale e la cui eliminazione consente ai giocatori di ottenere esperienza, monete d'oro e in alcuni casi persino dei potenziamenti temporanei.

    Il posizionamento dei giocatori all'interno della mappa non è casuale e non varia in base alle preferenze dei singoli membri della squadra: per vincere occorre infatti che ogni suo componente segua delle precise regole e giochi a seconda del ruolo selezionato. Chi sceglie un eroe di supporto, ad esempio, non potrà decidere di occupare da solo una corsia e avrà bisogno di un altro giocatore che possa fargli da spalla.

    Se volete conoscere maggiori informazioni sulle varie strategie, vi suggeriamo di dare un'occhiata alla nostra guida con i consigli su come posizionarsi nella mappa di League of Legends Wild Rift.

    Imparate a muovervi

    Oltre ad avere un'ottima conoscenza della mappa, un buon giocatore di League of Legend Wild Rift deve anche sapere quando è il caso di ritirarsi.

    Distruggere le torri avversarie è un obiettivo che fa gola a molti, ma prima che si decida di andare verso una torre occorre attendere di avere le spalle coperte dai minion alleati, ovvero le piccole creature che ad intervalli regolari di tempo si spostano verso la struttura nemica. Il momento migliore per attaccare è quello in cui il numero di minion alleati è sufficiente a tenere occupata la torre nemica per qualche istante e a darci il tempo di indietreggiare nel caso in cui tutti i bot dovessero morire o dovesse fare il proprio ingresso un campione nemico.

    Evitate di morire

    Sembrerà un consiglio banale, ma evitare di morire in League of Legends Wild Rift è davvero fondamentale. La morte non solo vi renderà inattivi per un intervallo di tempo che aumenterà con l'avanzare della partita, ma permetterà anche all'avversario che vi infliggerà il colpo di grazia di guadagnare un grosso quantitativo di punti esperienza, il quale in una partita giocata alla pari potrà essere fatale per voi e i vostri compagni di squadra.

    A questo proposito, non esitate mai a darvela a gambe quando le cose si metteranno male e di fronte a voi ci sarà una situazione dalla quale sarà particolarmente difficile uscirne vivi. Lo stesso vale per gli avversari lasciati in fin di vita, che proveranno a ritirarsi per attirarvi in trappola: non fate l'errore di seguirli, poiché potreste morire sotto il fuoco delle torri nemiche o subire un agguato dai nemici nascosti nell'erba alta e pronti a farvi la festa. Non dimenticate inoltre che con la semplice pressione di un tasto sullo schermo è possibile tornare alla base e ricaricare gratuitamente tutta la propria energia, così da ritornare in battaglia preparati.

    Pianificate gli acquisti

    Ad ogni ritorno in base, che siate morti o che abbiate deciso di teletrasportarvi, potete investire tutto l'oro accumulato nell'acquisto di oggetti sempre più forti e costosi che permettono al vostro campione di essere più forte, veloce o resistente in base alle caratteristiche del pezzo d'equipaggiamento aggiunto all'inventario. Nelle prime ore di gioco conviene accontentarsi di quello che propone in maniera automatica il gioco ad ogni rientro in base, ma per ottenere i risultati migliori sarebbe l'ideale entrare nell'apposito menu dalla schermata principale e pianificare gli acquisti, così da studiare una sorta di percorso che vi permetta di sfruttare al meglio le caratteristiche del vostro personaggio preferito.

    Se poi volete massimizzare il quantitativo di oro ottenuto eliminando i nemici, sappiate che è di fondamentale importanza dare a minion e creatura della giungla l'ultimo colpo (vedrete l'indicatore della loro salute lampeggiare quando è possibile infliggergli il colpo di grazia): in questo modo si ottengono molte più monete d'oro in più ad ogni eliminazione e si possono di conseguenza acquistare gli oggetti più in fretta.

    Cross-save e grafica

    Se pianificate di giocare a League of Legends Wild Rift su più piattaforme (magari un tablet e uno smartphone), non dimenticate di effettuare il primo accesso con il vostro account Riot Games (l'icona rossa con il pugno bianco). In questo modo i progressi di gioco saranno legati al vostro profilo e non alla piattaforma su cui giocate, in modo tale che possiate decidere in qualsiasi momento di passare da un dispositivo all'altro mantenendo tutti i progressi fatti.

    In base al dispositivo utilizzato, inoltre, è possibile aprire il menu delle impostazioni grafiche per personalizzare numerose opzioni legate non solo all'aspetto del gioco ma anche alla fluidità. In questo menu è infatti possibile attivare o disattivare la modalità a 60 fotogrammi al secondo e modificare la qualità di ombre, texture, effetti e modelli 3D dei personaggi. Ovviamente ognuna di queste impostazioni ha un impatto sulla durata della batteria e sulla fluidità del gioco, quindi valutate bene le vostre esigenze ed effettuate vari test per comprendere quali sono le vostre preferenze.

    Quanto attendi: League of Legends Wild Rift

    Hype
    Hype totali: 15
    79%
    nd