Metroid Dread: guida e trucchi per la nuova esclusiva Nintendo Switch

I trucchi per aiutare Samus Aran a sopravvivere ai pericoli di ZDR, pianeta che fa da sfondo alle vicende narrate in Metroid Dread.

Metroid Dread: guida e trucchi per la nuova esclusiva Nintendo Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Mentre i fan sono ancora in attesa di nuovi dettagli su Metroid Prime 4, Nintendo ha sorpreso tutti annunciando un nuovo capitolo bidimensionale della serie con protagonista Samus Aran, ovvero Metroid Dread. Se anche voi state per partire alla volta del pianeta ZDR nei panni della bella cacciatrice di taglie, vi proponiamo una serie di trucchi e consigli che potrebbero aiutarvi a sopravvivere ai pericoli organici e meccanici che si aggirano per il pianeta. Se volete conoscere maggiori dettagli sul gioco, non dimenticate di leggere anche la nostra recensione di Metroid Dread.

    Contrattacco

    Una delle meccaniche uniche di Metroid Dread consiste nella possibilità di eseguire una particolare mossa corpo a corpo grazie all'utilizzo del Braccio Cannone di Samus. Questa nuova abilità non serve a fare a scazzottate con le creature che si aggirano per ZDR, ma ha un compito molto specifica: il parry. Proprio come in altre produzioni di stampo action, anche la nuova esclusiva Nintendo Switch permette di eseguire un'azione col giusto tempismo per deviare l'attacco del nemico di turno e finirlo subito dopo con un colpo mortale.

    Eseguire un parry in Metroid Dread non è complesso, poiché gli sviluppatori hanno inserito un segnale molto evidente che permette al giocatore di intuire quando premere il tasto X, ovvero la comparsa di un bagliore circolare sul nemico. Premendo il tasto al momento giusto, Samus devia l'attacco e punta il Braccio Cannone al nemico, così che si possa dare il colpo di grazia premendo una sola volta il tasto Y, ovvero quello dedicato al Raggio Energia.

    E.M.M.I.

    Tra le principali novità di Metroid Dread rispetto agli altri capitoli della serie classica (ad eccezione di Fusion, nel quale era presente qualcosa di vagamente simile) troviamo sicuramente la presenza degli E.M.M.I. (acronimo di Extraplanetary Multiform Mobile Identifier), pericolosissimi robot che si aggirano solo in determinare aree della mappa e rappresentano un pericolo mortale per Samus Aran. A differenza di tutti gli altri avversari, la protagonista non può eliminare questo tipo di minaccia a meno che non si verifichino delle speciali condizioni che non vi riveleremo per evitare qualsiasi spoiler. Questo significa che, nel caso in cui uno di questi E.M.M.I. dovesse incrociare lo sguardo con quello di Samus, inizierà a braccarla per eliminarla in un solo colpo.

    Esiste però un modo per sfuggire dalla presa dei robot, ovvero premere il tasto adibito al parry quando l'occhio del nemico emette un bagliore: si tratta di una frazione di secondo difficile da individuare, ma grazie alla quale si può evitare la morte certa. Per evitare di attirare l'attenzione degli E.M.M.I. occorre evitare di fare rumore correndo quando sono nei paraggi e, per far ciò, vi tornerà utilissima l'abilità Copertura Spettro, la quale permette a Samus Aran di essere invisibile e di camminare lentamente. Non abusate però di questo potere, poiché quando la carica Aeion si esaurisce, l'abilità continuerà a restare attiva prosciugando la salute della protagonista.

    Mappa e collezionabili

    Come in ogni buon Metroidvania, anche Dread non permette sin da subito di accedere ad ogni singola area della mappa, dal momento che alcuni segreti possono essere raccolti solo mediante l'utilizzo dei poteri speciali acquisiti nel corso dell'avventura.

    Ciò non significa che non possiate individuare alcuni di questi collezionabili prima di poterli raccogliere: in questi casi vi invitiamo ad aprire la mappa e a posizionare un segnalino, così da ricordare che in quello specifico punto del mondo di gioco è nascosto un oggetto da raccogliere. È inoltre possibile trovare aree segrete semplicemente sparando alle pareti, i cui blocchi talvolta si possono distruggere con un razzo o con un colpo del Braccio Cannone. Analizzando la mappa è anche possibile intuire dalla forma delle stanze e dalla loro composizione quali potrebbero essere i punti nei quali si nascondono le aree segrete contenenti i power-up. Questi collezionabili non sono altro che Serbatoi fondamentali per i momenti di gioco più complessi, poiché contribuiscono ad aumentare la salute massima e il numero di razzi, così che possiate affrontare con maggiore serenità i boss.

    Attacchi speciali

    In Metroid Dread esistono vari modi attraverso i quali è possibile infliggere danno agli avversari e spesso non tutti quelli disponibili funzionano. Esistono infatti nemici che resistono ad alcuni attacchi e sono vulnerabili ad altri. Se incontrate un nuovo avversario e notate che i proiettili classici non lo scalfiscono (quando una creatura subisce danno lampeggia per un istante), provate prima con un colpo caricato e poi con un missile.

    Nel caso in cui nessuno di questi dovesse avere effetto, è probabile che il bersaglio abbia un punto debole o, più semplicemente, vada eliminato tramite l'ausilio di un parry. Non sottovalutate poi la presenza del Salto Rotante: questo attacco si attiva tenendo premuto il tasto per sparare e saltando, così che Samus colpisca i nemici al contatto grazie allo strato di energia che la circonda. Questa tecnica è molto utile contro i piccoli nemici volanti, solitamente fastidiosi e difficili da colpire con precisione.

    Salvataggio e rifornimento

    Purtroppo Metroid Dread non include un sistema di salvataggio automatico proprio come i vecchi capitoli della serie Nintendo.

    Questo significa che, di tanto in tanto, sarebbe preferibile dirigersi verso una delle stanze create appositamente per salvare o per dialogare con Adam, l'intelligenza artificiale che è solita dare qualche consiglio quando il giocatore è in difficoltà. A proposito di momenti complessi, non trascurate nemmeno le particolari statue che si trovano in giro per la mappa: restando in corrispondenza di questi oggetti è infatti possibile recuperare nel giro di qualche istante tutta l'energia e ripristinare tutti i proiettili del lanciamissili, così da essere pronti alla prossima boss fight.

    Che voto dai a: Metroid Dread

    Media Voto Utenti
    Voti: 28
    8.9
    nd