Ori and the Will of the Wisps: la guida per iniziare l'avventura

Abilita, esplorazione, aree segrete: tutto quello che c'è da sapere prima di avventurarsi nella magica foresta di Ori and the Will of the Wisps.

guida Ori and the Will of the Wisps: la guida per iniziare l'avventura
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • Ori and the Will of the Wisps è il sequel di Ori and the Blind Forest, uno dei metroidvania più apprezzati degli ultmi anni. Anche se la nuova avventura di Moon Studios condivide molti elementi con il suo predecessore, ci sono diverse cose nuove da imparare sulle meccaniche, le fasi esplorative, la struttura dei livelli, le abilità messe a disposizione dei giocatori e altro ancora. Per questo motivo, abbiamo deciso di offrirvi una guida con suggerimenti e consigli utili per muovere i primi passi nel gioco: ecco tutto quello che c'è da sapere prima di avventurarsi nel magico mondo di Ori and the Will of the Wisps.

    Livello di difficoltà

    In Ori and the Will of the Wisps ci sono tre livelli di difficoltà selezionabili: facile, medio e difficile. Oguno di questi è pensato per offrire un'esperienza di gioco diversa, regolando la quantità di danni che il giocatore può assorbire. Se volete godervi semplicemente la storia e le belissime ambientazioni del gioco, senza particolari grattacapi nei combattimenti, allora la difficoltà facile è quella che fa per voi.

    La difficoltà normale propone invece una sfida bilanciata, l'ideale per godersi l'avventura alla prima run per come è stata concepita dagli sviluppatori. Infine, la difficoltà difficile tenderà a punire anche i piccoli errori, e può rivelarsi stimolante a una seconda run, quando già si conoscono a fondo le meccaniche. Scegliete il livello di difficoltà con attenzione, perché potrete farlo solo all'inizio e non sarà possibile cambiarlo nel corso dell'avventura.

    Le abilità giuste

    Ori and the Will of the Wisps è un metroidvania dalle meccaniche sfaccettate. Ci sono combattimenti, fasi platform ed esplorative, boss fight che richiederanno una certa resistenza ai danni. In base allo stile di gioco che preferite, dovreste cercare di sviluppare le abilità che si adattano meglio al vostro approccio.

    Se volete focalizzarvi sui combattimenti, privilegiate le abilità che potenziano i vostri attacchi, o che li rendono più efficianti velocizzando per esempio i colpi dell'arco spirituale. Se amate esplorare ogni angolo dei livelli, date la precedenza alle abilità che riguardano i salti e i movimenti. Se ci tenete alla pelle e volete giocare in modo difensivo, focalizzatevi sulle abilità che potenziano la rigenerazione della salute.

    Esplorate da subito

    Quando acquisirete il controllo di Ori vi verrà assegnato un obiettivo. Potete concentrarvi da subito su di esso, ma nulla vi vieterà di andare per la vostra strada e cuoriosare in giro, esplorando ogni anfratto dei livelli. Il nostro consiglio è di lasciarvi trasportare dalla curiosità della scoperta, cercando di esplorare in lungo e in largo le ambientazioni del gioco.

    In questo modo vi renderete conto che i livelli sono ricchi di luoghi e passaggi segreti, molti dei quali vi ricompenseranno con oggetti e materiali di consumo utili per acquisire nuove abilità e progredire nell'avventura.

    Sbloccate il triplo salto

    Ricollegandoci al consiglio precedente, vi suggeriamo di sbloccare e ottenere il prima possibile il triplo salto. Questa abilità vi consente di esplorare più facilmente i livelli, raggiungendo zone altrimenti inaccessibili. Come abbiamo già spiegato sulle nostre pagine, per sbloccare il triplo salto in Ori and the Will of the Wisps dovrete parlare con Twillen, la creatura a forma di mago che incontrerete nel corso dell'avventura a ovest delle Radure della Sorgente: vi permetterà di sbloccare il triplo salto in cambio di 2200 frammenti di luce (che non sono per niente pochi). Cercate dunque di accumulare questa valuta di scambio, evitando di spenderla inutilmente, e usatela per acquistare il triplo salto il prima possibile.

    Saltate ancora più in alto

    Oltre a sfruttare il doppio e il triplo salto, è possibile utilizzare l'abilità Spirit Edge per saltare ancora più in alto. Otterrete Spirit Edge all'inizio del gioco, e si tratta essenzialmente di una spada leggera. È utile per eliminare i nemici, ma usata nel modo giusto vi consente di compiere un ulteriore balzo mentre vi trovate in aria.

    Per farlo, saltate e nel momento esatto in cui Ori inizia a cadere (vale a dire quando raggiunge la massima altezza del salto) usate l'attacco di Spirit Edge per ottenere una piccola spinta aggiuntiva. Questo vi consentirà di arrivare ad altezze maggiori e accedere ad aree altrimenti difficili (o impossibili) da raggiungere normalmente.

    Aderite alle pareti

    All'inizio dell'avventura Ori non si aggrapperà automaticamente alle pareti. Per rimanere attaccati a un muro, infatti, sarà necessario premere ripetutamente il pulsante del salto. Non esattamente il massimo della comodità, soprattutto quando ci si addentra nei livelli più complessi. Per fortuna, nelle prime fasi dell'avventura si entrerà in possesso del frammento appiccicoso, oggeto che - se equipaggiato - permette a Ori di attaccarsi automaticamente alle pareti. Il nostro consiglio è di tenerlo sempre equipaggiato, in modo da non doversi preoccupare ogni volta di premere ripetutamente il tasto del salto per aderire alle superfici e ai muri, rendendo così più agevoli le fasi esplorative.

    Studiate la mappa

    La mappa di Ori and the Will of the Wisps è estremamente utile. Vi mostrerà le posizioni delle cose che avete scoperto finora, e rivelerà i luoghi che non avete ancora esplorato. È importante studiare come appaiono i vari elementi dell'ambiente sulla mappa, in modo che andando avanti nell'avventura - quando la mappa inizierà a diventare piena zeppi di punti di interesse - non sarete confusi.

    Quando vedrete aree oscure con bordi indefiniti a indicare la presenza di un vicolo cieco, potrete tranquillamente supporre che in quell'oscurità si celi qualcosa di nuovo da esplorare e scoprire. Dovreste guardare costantemente la mappa mentre giocate, per assicurarvi di trovare queste aree nascoste e non lasciarvi sfuggire nessun dettaglio.

    Aree nascoste

    Oltre a tenere d'occhio la mappa, prestate sempre attenzione alle barriere naturali presenti nei livelli. Se vedete un mucchio di foglie, un grande fascio di legna o un ammasso di pietre, dategli un colpo o due con la vostra spada. Ci sono ottime probabilità che quella barriera naturale venga distrutta per rivelare un'area nascosta, all'interno della quale potreste trovare diverse risorse utili, come un contenitore di luce spirituale che altrimenti vi sareste lasciati indietro. Tenetelo costantemente in considerazione mentre esplorate il mondo di gioco.

    Luccichio prezioso

    Allo stesso modo delle barriere naturali, gli oggetti luminosi possono rivelare elementi e oggetti dello scenario con cui vale la pena interagire.

    Se vedete qualcosa di luccicante, come una sfera o una barriera di fronte a voi, è probabile che si tratti di qualcosa di speciale come un nuovo frammento spiritale, o un frammento utile per migliorare la salute di Ori. In ogni caso, qualcosa che probabilmente non vorrete lasciarvi sfuggire, motivo per cui vi consigliamo di tenere sempre gli occhi aperti.

    Che voto dai a: Ori and the Will of the Wisps

    Media Voto Utenti
    Voti: 24
    8.6
    nd