Persona 5 Strikers: guida e trucchi per sopravvivere nelle Prigioni

Persona 5 Strikers è finalmente disponibile in Europa: ecco la nostra guida con i consigli utili per chi si è da poco avvicinato al gioco Atlus.

Persona 5 Strikers: guida e trucchi per sopravvivere nelle Prigioni
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Switch
  • PS4 Pro
  • Non c'è mai pace per i Phantom Thieves of Hearts. Dopo aver salvato e purificato la corrotta società giapponese da una terribile cospirazione che rischiava di guidare il paese verso la rovina, eravamo certi che Joker e gli altri protagonisti di Persona 5 avrebbero appeso al chiodo i loro costumi notturni e sarebbero tornati a condurre delle esistenze normali, nonché consone a dei ragazzi della loro età. Evidentemente di un altro avviso erano invece le alte sfere di Atlus, le quali avevano infatti un'ultima avventura in serbo per i fantomatici Ladri di Cuori e per i milioni di fan che il quinto episodio del brand vanta ormai in tutto il globo.

    Sviluppato dai ragazzi di Omega Force, Persona 5 Strikers è un prodotto alquanto atipico, in quanto innesta l'azione frenetica che contraddistingue i musou - o Warriors se preferite - alla formula originale di Persona 5 (per tutti i dettagli consultate la nostra recensione di Persona 5 Strikers). Il risultato è un action RPG dotato di una ricca componente narrativa e di un articolato sistema di combattimento, che in termini di strategia e personalizzazione non è assolutamente inferiore a Persona 5 e P5 Royal. Tuttavia, dal momento che sotto il profilo ludico il prodotto è abbastanza differente dal titolo originale, abbiamo preparato per voi una lista di utili consigli che potrebbero semplificarvi la vita nelle ispiratissime Prigioni disseminate per tutto il Giappone.

    Abilità Forgialegami

    Data la natura "on the road" di Persona 5 Strikers, gli sceneggiatori non hanno potuto coinvolgere nella campagna tutti gli storici confidenti di Joker, ma al contrario hanno scomodato soltanto i membri della banda e un paio di personaggi secondari. Per questo motivo, l'apprezzatissima componente sociale di P5, che tra le altre cose permetteva al protagonista di rafforzare i legami coi suoi molteplici conoscenti e di ottenere preziose abilità che influenzavano persino la progressione, è stata accantonata del tutto.

    Al suo posto, è stato implementato il cosiddetto menu LEGAME, ossia una sorta di tabella dove i giocatori possono spendere i punti acquisiti ad ogni level up per potenziare i parametri di tutto il gruppo, incrementare il numero delle munizioni trasportate da ciascun ladro, o magari sbloccare abilità legate allo scassinamento dei forzieri, e così via.

    Dal momento che i punti ricevuti sono molto limitati, specie all'inizio del gioco, e che il livello legame sale principalmente andando avanti con la storia, è imperativo usare con saggezza le risorse a propria disposizione e al contempo cercare di velocizzare il più possibile il rafforzamento del legame. Il nostro consiglio è dunque quello di investire quanto prima nell'abilità chiamata "Forgialegami", che appunto consente al livello legame di salire con maggior celerità. In questo modo, sia dalle battaglie che da ogni singolo evento della campagna trarrete il massimo compenso possibile, e potrete quindi accumulare in fretta un soddisfacente numero di punti legame con cui sbloccare le abilità più irrinunciabili.

    Visitate ogni singolo negozio

    Seppur privo della componente sociale, Persona 5 Strikers non prevede soltanto la lotta contro le Ombre e l'esplorazione delle Prigioni scovate di volta in volta nel mondo cognitivo, ma come il gioco originale cui è ispirato include persino delle attività eseguibili nel mondo umano, come ad esempio la raccolta di informazioni sul Monarca di ciascun luogo visitato.

    Durante il viaggio, infatti, i Phantom Thieves of Hearts non si aggireranno soltanto per le strade di Tokyo, ma faranno tappa a Sapporo, Kyoto, Okinawa e altre rinomate mete turistiche del paese del Sol Levante, che i giocatori potranno quindi esplorare liberamente. In ogni città troverete pertanto un elevato numero di negozi, i quali venderanno molto spesso degli oggetti introvabili altrove, come ad esempio ricette locali, ingredienti per la cucina, accessori e qualche manicaretto per ripristinare HP e SP tra una battaglia e l'altra nel Metaverso.

    A ragion veduta vi suggeriamo caldamente di acquistare ogni singolo item del gioco, in questo modo, anche quando vi sposterete verso un'altra città, tutti gli strumenti e gli ingredienti locali sbloccati diverranno sempre reperibili attraverso il negozio online della graziosa Sophia. Come se non bastasse, preparare un nuovo manicaretto rafforza non poco il legame tra i compagni, ragion per cui il nostro consiglio è quello di utilizzare almeno una volta ciascuna ricetta del gioco. Ricordandovi di cucinare ogni singolo piatto, quindi, non solo assisterete a scenette divertenti tra Ann e gli altri, ma migliorerete i rapporti tra i Phantom Thieves e per giunta amplierete le vostre scorte di oggetti curativi.

    Missioni secondarie

    Come ogni action RPG che si rispetti, Persona 5 Strikers include un elevato numero di missioni secondarie, le quali vengono sbloccate proseguendo con la campagna. La maggior parte di esse prevede l'eliminazione di un certo numero di nemici, il recupero di determinati oggetti, l'utilizzo di particolari abilità elementali e così via, ragion per cui possono risultare alla lunga noiosette e ripetitive.

    Tuttavia, ogni fetch quest portata a termine tende a ricompensare gli sforzi del giocatore con oggetti rari, portentosi pezzi d'equipaggiamento non disponibili nei negozi, o magari sbloccare nuovi set di armi, armature e accessori nello store della già menzionata Sophia. Completare quantomeno quest'ultima tipologia di missioni secondarie è, neanche a dirlo, fondamentale per non soccombere sotto i colpi dei nemici e aggiornare regolarmente l'equipaggiamento dei ladri.

    Tra l'altro, ogni volta che l'utente porta a termine una sidequest, il legame tra i compagni si rafforza un pochino, velocizzando ulteriormente il level up e l'ottenimento dei preziosi punti legame. Un incentivo, a nostro avviso, più che sufficiente per dedicarsi al totale completamento delle 81 missioni secondarie incluse nel pacchetto. Qualora decidiate anche voi di tentare l'impresa, ricordatevi soltanto di parlare continuamente coi vostri compagni di viaggio e di soddisfare quanto prima le loro richieste, in questo modo non perderete le nove sidequest mancabili e a un certo punto della storia riceverete addirittura dei premi speciali.

    Imboscate

    Una delle meccaniche più interessanti di P5S è il cosiddetto Guizzo Fantasma, ossia l'insieme di azioni che permettono ai Phantom Thieves di sfruttare l'ambiente circostante per eseguire degli attacchi speciali, come ad esempio roteare attorno a un palo della luce per colpire tutti i nemici vicini o far crollare delle pesanti impalcature sulle Ombre sottostanti.

    Non meno importante è l'Imboscata, che esattamente come accadeva in Persona 5 e P5R consente a questo giro di iniziare uno scontro con un leggero vantaggio: arrivando alle spalle del nemico, infatti, il personaggio controllato può strappare la maschera dell'Ombra malcapitata e lasciarla stordita per qualche secondo.

    Tendere costantemente degli agguati, di conseguenza, è il modo più efficace per ripulire in fretta le strade delle Prigioni e risparmiare qualche punto HP, soprattutto nel caso in cui vi rendiate conto che la vostra squadra non sia abbastanza forte per tenere testa ai nemici presenti delle zone appena scoperte.

    Va comunque segnalato che persino le Ombre possono tendere delle imboscate al party: quando questo succede, la formazione titolare viene accerchiata e stordita per qualche istante, con esiti potenzialmente disastrosi ai livelli di difficoltà più elevati. Il nostro consiglio è di valutare caso per caso, ricorrendo alle armi da fuoco per innescare gli scontri coi nemici più subdoli o imprevedibili: in questo modo non godrete dei vantaggi offerti da un'imboscata, ma non correrete nemmeno il rischio di essere colti di sorpresa nel tentativo di aggirare le Ombre più pericolose.

    Non sprecate gli SP

    Come ricorderà chiunque abbia completato l'originale Persona 5 o la sua indimenticabile riedizione per PlayStation 4 (leggete la nostra recensione di Persona 5 Royal per scoprire tutti gli accorgimenti escogitati lo scorso anno da Atlus), durante le scorribande ambientate nel Metaverso era imperativo dosare l'utilizzo degli SP, in quanto esistevano pochissimi modi per ripristinarli e per di più tornare nel mondo reale per riposare faceva avanzare di un giorno il calendario.

    In P5S, invece, il giocatore può rientrare nel mondo umano ogni qualvolta lo desideri, in quanto non vi è alcuna limitazione temporale e la storia avanza solo dopo aver assistito a eventi prestabiliti. Indipendentemente dal fatto che abbiate esaurito o meno gli SP, vi suggeriamo quindi di abbandonare il Metaverso ogni volta che sbloccherete un nuovo checkpoint, in questo modo ripristinerete la salute del gruppo e potrete fare un salto nel negozio di Sophia.

    In alternativa, un metodo efficace e indolore per recuperare gli HP e SP perduti è rappresentato dalle abilità "Rigenerazione di Oracle" e "Appostato" presenti nel menu LEGAME. Una volta sbloccata e potenziata al massimo, la prima ripristina in automatico una piccola porzione di HP e SP dopo ogni scontro vinto, mentre la seconda restituisce un cospicuo numero di punti salute dopo ciascuna imboscata riuscita. Infine, la skill chiamata "Colpo Spirituale" fa recuperare qualche SP dopo ogni attacco follow-up, mentre gli Assalti li ripristinano a tutta la squadra. A ragion veduta, attivarle non appena disponibili vi consentirà di non dover dipendere da magie e strumenti di ripristino.

    Utilizzate i vostri beniamini

    Sebbene i personaggi giocabili siano addirittura dieci, solo quattro possono far parte della formazione titolare, proprio come accadeva in P5 e P5S. Sfortunatamente, però, i combattenti di riserva ottengono una percentuale di esperienza troppo bassa, che difatti rischia di creare un incolmabile gap di potenza tra titolari e personaggi in panchina. Per evitare che questo succeda, vi suggeriamo di cambiare squadra in ogni singola Prigione, in questo modo nessun Ladro Fantasma verrà lasciato troppo indietro e in caso di necessità avrete sempre dei volenterosi sostituti all'altezza della situazione.

    Oltretutto, avere dei validi membri di riserva vi permetterà non solo di sfruttare a vostro vantaggio le loro rispettive resistenze elementali, ma assumendo il controllo dei vari Phantom Thieves e soddisfacendo determinate condizioni potrete sbloccarne anche i cosiddetti Talenti Magistrali, ossia skill speciali dagli effetti più disparati.

    Per esempio, mentre l'abilità "Incendio" di Panther potenzia gli attacchi infuocati e incrementa le probabilità di ustionare gli avversari, la tecnica "Spirito Tenace" di Makoto aumenta notevolmente l'efficacia di tutti i suoi assalti speciali. Una serie di motivi più che validi, in definitiva, per non ricorrere sempre agli stessi personaggi.

    Fondete i Personae di Joker

    Di tutte le location della serie Persona, la più celebre è forse la Velvet Room, ossia quella dimensione tra sogno e realtà in cui il misterioso Igor accoglie di volta in volta i propri ospiti. Per la gioia dei fan del franchise, il suddetto luogo ha fatto capolino persino in P5S, e ancora una volta presenta svariate funzioni legate al potenziamento dei Personae utilizzati dal Joker, ossia l'unico personaggio che può stringere un patto con qualsiasi Ombra e cambiare partner anche nel mezzo della battaglia.

    Va infatti segnato che, a differenza degli altri Ladri Fantasma, i cui Personae sono fissi e salgono di livello molto in fretta, le Ombre del Joker crescono più lentamente, poiché i punti esperienza ottenuti al termine di ciascuno scontro vengono assegnati soltanto a quelle utilizzate.

    Di conseguenza, per assicurarsi che il Joker abbia sempre dei partner di livello elevato, è indispensabile visitare regolarmente la Velvet Room e fondere le creature più deboli per dar vita a Personae sempre più forti. In alternativa, è anche possibile sacrificare le Ombre inutilizzate o indesiderate per ottenere preziosi punti con cui incrementare manualmente i parametri o addirittura il livello dei Personae chiamati in campo con maggior frequenza. Non approfittarne sarebbe un autentico delitto, non trovate?

    Che voto dai a: Persona 5 Strikers

    Media Voto Utenti
    Voti: 5
    9.2
    nd