PES 2020: Guida e trucchi per vincere nel gioco di calcio Konami

State per approcciarvi a eFootball PES 2020 e volete qualche dritta? Ripercorriamo 5 punti fondamentali per padroneggiare vari aspetti del gioco.

guida PES 2020: Guida e trucchi per vincere nel gioco di calcio Konami
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Il fischio d'inizio per eFootball PES 2020 è suonato già da qualche giorno, entrando a gamba tesa sul mercato dei calcistici: il nuovo episodio della serie Konami, stando alla nostra Recensione di PES 2020 a cura del buon Giuseppe Arace, sembra confermarsi come il miglior gioco di calcio di questa generazione. Un simile appellativo deriva dalle sue eccezionali capacità simulative e, per questo, approcciarsi alle novità del gameplay del nuovo Pro Evolution Soccer potrebbe non essere facilissimo. Eccoci, quindi, a fornirvi qualche consiglio preliminare, soprattutto se siete fan dell'ultim'ora. Giocatori che, dopo tanto tempo, potrebbero scegliere nuovamente PES per celebrare degnamente il ritorno del Re dei calcistici.

    Aggiorniamo le Rose

    Anzitutto, anche se può sembrarvi banale, ricordate di scaricare i più recenti aggiornamenti una volta avviata la vostra copia di PES 2020. La prima patch del nuovo Pro Evolution Soccer, disponibile dal day one del gioco, introduce un importante update per tutte le rose presenti nel roster. Nel gioco base, infatti, le compagini non saranno aggiornate rispetto all'ultima finestra di calciomercato, un fattore che per molti appassionati risulta invece fondamentale.

    Con l'aggiornamento, invece, non soltanto le formazioni verranno registrate secondo la chiusura delle trattative al 31 agosto 2019, ma noterete anche dei leggeri update ai volti di alcuni atleti, realizzati più nel dettaglio rispetto ad altri capitoli.

    Basti dare un occhio a Icardi, ora nel PSG, a Lukaku, nuovo acquisto dell'Inter, o a Ribery, il più recente colpo di mercato della Fiorentina. Insomma, per iniziare la vostra simulazione definitiva non potete proprio lasciarvi sfuggire la patch. Ottenerla è semplice: dal menù principale di PES 2020, andate nelle impostazioni e selezionate l'opzione volta a scaricare gli aggiornamenti delle rose.

    Tattiche PES 2020

    Passiamo, invece, a qualche consiglio su come massimizzare l'efficacia del gameplay a proprio favore. Iniziamo da una verità fondamentale: che sia in un match singolo, che sia durante le modalità online o soprattutto nel corso del Campionato Master, non sottovalutate in alcun modo le tattiche preparatorie pre-partita.

    Nel caso della Master League esse si riveleranno molto efficaci sul lungo periodo e, soprattutto, sul rafforzare il legame dei propri giocatori e creare una sinergia perfetta tra i membri della vostra compagine, incluso il costante upgrade dei Ruoli Squadra. Questi ultimi sono dei "titoli" che gli atleti si guadagnano prestazione dopo prestazione, assicurando al calciatore dei boost particolari in fase di gameplay e (ovviamente) di mercato. Monitorare tutto questo è molto semplice: le formazioni e le tattiche di gioco sono personalizzabili nello Schema di Gioco, i Ruoli Squadra di cui vi abbiamo parlato li trovate nella sezione dedicata al vostro club nella Master League.

    Zona Tribuna

    Avrete poi notato, se avete già provato la demo del gioco, che PES 2020 introduce una nuova telecamera che garantisce una visuale da Stadio? Nei limiti del possibile, e soprattutto dei vostri gusti personali, il nostro consiglio è di non cambiare visuale per le vostre sessioni di gioco.

    La nuova telecamera è sì lontanuccia dal campo, e forse sugli schermi più piccoli potrebbe dar fastidio, ma è altrettanto vero che vi garantirà una visione a tutto campo: un elemento che vi permetterà di tenere sott'occhio i movimenti degli atleti in campo e, soprattutto la loro posizione. In alcuni momenti, poi, la visuale diventa dinamica, avvicinandosi o allontanandosi a seconda delle situazioni.

    Difendi bene, gioca bene

    Il First Touch Impact, meccanica volta a migliorare animazioni e movenze degli attori in campo già introdotta nello scorso capitolo, è stato perfezionato oltre ogni previsione in PES 2020. Adesso, infatti, la precisione nei passaggi, i dribbling e i contrasti sono più difficili da gestire, ma anche molto più soddisfacenti da utilizzare qualora riusciate a padroneggiarne i segreti.

    Se negli scorsi capitoli, in fase difensiva, il pressing risultava alle volte quasi automatizzato, stavolta non vi conviene abusare troppo dei pulsati adibiti ai tackle o alla pressione: piuttosto cercate di sfruttare sapientemente il supporto dei compagni gestiti dall'IA. Ovviamente non abusatene: il miglioramento dell'intelligenza artificiale tramite la feature chiamata Inspire, infatti, rende più reattivi e dinamici i comportamenti dei vostri compagni, sì, ma anche le tattiche e gli inserimenti degli attaccanti avversari.

    Concentrare unicamente le vostre energie sul solo portatore di palla, sia esso Cristiano Ronaldo un calciatore di seconda categoria, rischierebbe di esporre troppi spazi al resto della compagine rivale. Tuttavia, nelle situazioni più difficili come un contropiede da recuperare in fase difensiva, chiamare a supporto gli altri difensori della rosa per rincorrere il più possibile l'avversario ed evitare il peggio potrà salvarvi la pelle in più di un'occasione.

    Attacca bene, vinci

    Inutile dire che PES 2020 introduce un sistema di dribbling migliorato, studiato a puntino sulle movenze di un grande campione come Andres Iniesta, la stellare colonna del centrocampo blaugrana. Non si tratta di una rivoluzione sostanziale, ma di un altro piccolo tassello che rende l'esperienza di gioco una simulazione quasi perfetta del vero calcio giocato.

    I movimenti della levetta (trovate una spiegazione esaustiva nella nostra miniguida al Finesse Dribbling), capaci di generare anche azioni di dribbling estremamente fluide, permettono agli atleti di spostarsi con grande naturalezza e, soprattutto, di gestire al meglio il pallone con la semplice pressione dello stick analogico nella direzione desiderata.

    Non preoccupatevi se inizialmente vi sentirete "impotenti": all'inizio non risulterà chiarissimo in che modo concatenare i cosiddetti "trick", ma con la giusta dose di pazienza e con un costante allenamento riuscirete ad alternare sapientemente lo stick analogico con la pressione del pulsante dedicato allo scatto, così da inanellare azioni devastanti per i difensori avversari.

    Che voto dai a: eFootball PES 2020

    Media Voto Utenti
    Voti: 119
    7.9
    nd