Prey: Guida per iniziare, strategie utili e suggerimenti

Consigli, suggerimenti e guide per affrontare al meglio Prey, il nuovo First Person Adventure di Arkane Studios ora disponibile su PC, PS4 e Xbox One.

guida Prey: Guida per iniziare, strategie utili e suggerimenti
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Il nuovo titolo sviluppato da Arkane Studios, è finalmente arrivato su PlayStation 4, Xbox One e PC. Prey mette il giocatore nei panni di Morgan Yu, scienziato della stazione spaziale Talos I impegnato in una ricerca destinata a rivoluzionare l'umanità. Tuttavia, la storia prenderà ben presto una piega inaspettata, trascinando il protagonista in un'avventura sci-fi dai contorni spettrali. In questa guida vi forniremo dunque degli utili consigli che vi aiuteranno ad affrontare al meglio il gioco, accompagnandovi lungo le varie fasi della storia.

    Comandi di gioco

    Per muovervi dovrete ovviamente utilizzare la levetta sinistra mentre, per guardarvi intorno e prendere la mira, dovrete sfruttare la levetta destra. Potrete inoltre effettuare uno zoom premendo lo stick analogico destro (R3). Per effettuare uno scatto e correre più velocemente, dovrete invece premere lo stick analogico sinistro (L3). Per saltare o arrampicarvi su una struttura dovrete utilizzare il tasto X/A, mentre per accovacciarvi o calarvi da un'altura dovrete premere il tasto Cerchio/B. Tramite il tasto Quadrato/X potrete interagire con gli oggetti e l'ambiente circostante, nonché ricaricare la vostra arma. Con il tasto Triangolo/Y potrete invece cambiare arma mentre, tenendolo premuto, potrete utilizzare la ruota dei preferiti.

    Per mettere il gioco in pausa e salvare la partita dovrete accedere al menu di gioco tramite il tasto Options. Con il tasto L1/LB potrete sporgervi verso sinistra, mentre con il tasto R1/RB potrete sporgervi verso destra. Tramite il tasto L2/LT potrete attivare l'abilità Psi, mentre con il tasto R2/RT potrete utilizzare la vostra arma. Il d-pad vi permette inoltre di configurare diversi tasti di scelta rapida, ai quali assegnare oggetti come la torcia, i medkit e le scorte di cibo. Tramite il touchpad potrete infine accedere al TranScribe per consultare la mappa, l'inventario e potenziare le vostre abilità.

    Esplorate con attenzione

    Talos I è molto più di una semplice stazione spaziale. È un tripudio di segreti da scoprire e misteri da svelare, con interessanti armi, indizi e oggetti sparsi in ogni dove. Potrete dunque spostarvi per l'ambientazione in tutta libertà e perfino tornare nelle zone già esplorate, trovando grandi cambiamenti legati allo svolgimento della storia ed al peso delle vostre decisioni. Prey vi offre inoltre la possibilità di perlustrare l'esterno della stazione a gravità zero, in modo da accedere ad aree inedite e scoprire nuovi segreti.

    Raccogliete tutti gli oggetti

    A differenza di molti giochi, Prey vi incoraggia a raccogliere ogni singolo oggetto presente sul vostro percorso, dagli item apparentemente utili, come i pezzi di ricambio e le provviste per ripristinare la vostra salute, alla vera e propria immondizia. Nel gioco, infatti, ciascun oggetto ricopre una funzione specifica, e persino il ciarpame può essere facilmente riciclato e trasformato in materiale grezzo, indispensabile per la costruzione di nuovi e indispensabili item quali munizioni e kit medici.

    Riciclate, riciclate e riciclate

    In Prey è possibile riciclare di tutto. Quando oggetti e parti nemiche (per estrarle vi servirà un'apposita abilità) vengono scomposti nei loro elementi di base grazie all'impiego di appositi riciclatori, otterrete diversi materiali grezzi da impiegare nella fabbricazione di nuovi item: da elementi essenziali come munizioni e medikit a strumenti più complessi quali il sistema di propulsione Artax e le addirittura neuromod (per costruirle, però, vi serviranno i materiali esotici, ottenibili solo riciclando parti e plasma alieni).
    Potete anche usare la granata riciclante per sgomberare una stanza e creare nuovi materiali primari, agendo tuttavia con cautela. Quest'arma è un prototipo alquanto instabile e, se lo utilizzerete inconsciamente, potrete rischiare di riciclare oggetti importanti o perfino voi stessi. Tenetevi dunque a distanza di sicurezza e sfruttate al meglio questo utilissimo oggetto. Per costruire gli oggetti negli Assemblatori dovrete prima trovare i progetti, solitamente ben nascosti nella stazione.

    Armi

    La chiave inglese vi accompagnerà sin dall'inizio del gioco. Questa, oltre ad essere un utile strumento atto a riparare sistemi ed oggetti danneggiati, si rivelerà anche un'ottima arma da mischia. La chiave inglese, particolarmente efficace contro i mimic, rappresenta infatti un'indispensabile risorsa da sfruttare quando avrete esaurito le munizioni per il fucile a pompa, quando i vostri punti Psi scarseggeranno oppure quando sarete alla disperata ricerca di risorse per altre armi o equipaggiamento. Di contro, il fucile a pompa tattico Throne S4 si rivela un'arma eccellente per gli scontri ravvicinati, mentre la pistola silenziata PPC è molto efficace contro Typhon più piccoli, come i mimic.

    Di notevole importanza anche la pistola stordente, risorsa non letale che danneggia i nemici meccanici e permette di neutralizzare temporaneamente alcuni tipi di Typhon. Potrete utilizzare la pistola stordente anche contro gli umani, soprattutto contro i membri dell'equipaggio soggetti al controllo mentale del telepate. In tal modo li neutralizzerete senza ucciderli. Tra le armi più versatili troviamo invece il cannone GLOO, che spara un flusso di schiuma a indurimento rapido e permette di immobilizzare temporaneamente gli alieni, creare piattaforme o rialzi improvvisati con i quali raggiungere luoghi elevati e domare gli incendi. Grande importanza riveste infine il Raggio Quasiparticellare TS-QPB-S11 o, più semplicemente, Raggio-Q.
    Quest'arma sperimentale sovraccarica un nemico con energia instabile e innesca una reazione a catena esplosiva che coinvolge i Typhon nelle vicinanze, neutralizzandoli. Fra i consigli che vi diamo, c'è quello di non essere parchi nell'utilizzo dei Kit Balistici per potenziare le armi. Ridurre il rinculo del fucile e aumentare la portata della pistola potrebbe rendervi la vita molto più facile, riducendo notevolmente la caoticità degli scontri a fuoco. Per usare i Kit Balistici potenziando le armi fino al massimo livello, sarà necessario in ogni caso sbloccare le relative abilità con i Neuromod.

    Strumenti

    Durante la vostra avventura a bordo di Talos I potrete servirvi della granata riciclante, speciale prototipo in grado di sgomberare intere stanze ed eliminare i nemici senza alcuno sforzo. Questo strumento, creato per attirare gli oggetti entro un certo raggio e convertirli in materiali di base, si rivela però un'arma a doppio taglio poiché, se non manterrete le distanze, potreste essere risucchiati e riciclati assieme ai restanti elementi presenti nell'area. L'esca Typhon vi permette invece di stanare alieni nascosti o, in alternativa, di attirare un folto numero di mimic in uno spazio ristretto, tramutandoli automaticamente in facili bersagli.
    La granata EMP vi permette invece di stordire gli Operatori ostili (se avrete installato nel vostro cervello troppi poteri Typhon, le difese della base inizieranno ad avvertirvi come una minaccia), mentre le granate Nullwave possono inibire i poteri dei Thypon.

    Equipaggiamento

    Il TranScribe, a vostra disposizione fin dalle fasi iniziali del gioco, vi permette di monitorare tutto ciò che si trova a bordo di Talos I. Quest'oggetto vi offre infatti la possibilità di comunicare con l'equipaggio, di consultare gli appunti raccolti ed accedere al vostro inventario. Da qui potete anche gestire le vostre abilità umane e Typhon. Un altro oggetto essenziale che assemblerete nelle prime fasi di gioco è il sistema di propulsione Artax.

    Tale congegno può essere collegato alla tuta, consentendovi di spostarvi agevolmente in ambienti a gravità zero all'interno e all'esterno della stazione. Il sistema di propulsione Artax torna estremamente utile anche a gravità normale poiché, grazie alla spinta che produce, vi permette di compiere salti più lunghi o alti del normale. Ultimo, ma non meno importante, lo psicoscopio. Quest'oggetto, necessario per sbloccare le abilità aliene (studiando dalla distanza i comportamenti di esemplari vivi), misura l'attività cerebrale paranormale e vi permette di analizzare un Typhon per poi apprenderne i relativi poteri ed i punti deboli.

    Abilità aliene

    Prey vi offre la possibilità di concentrarvi sui poteri umani, che vi permettono di correre più velocemente, saltare più in alto, usare le armi al meglio o migliorare le vostre conoscenze scientifiche, oppure sulle numerose abilità derivate dai Typhon, dandovi accesso a poteri che vi permettono di manipolare la gravità, creare onde elettrostatiche o generare scudi. Tuttavia, apprendere questo tipo di abilità comporta dei rischi. Dopo aver installato un discreto numero di poteri alieni, le torrette della stazione vi considereranno una minaccia e rischierete di andare incontro a situazioni alquanto spiacevoli. Analizzate dunque il vostro stile di gioco, decidendo se procedere in questa direzione o ricorrere prevalentemente alle abilità umane.

    Potenziate le vostre abilità

    Dopo aver trovato la prima neuromod, potrete migliorare le vostre abilità. Tenete bene a mente che in Prey non esiste alcuna classe, perciò potrete potenziare le vostre skill quando e come vorrete, in piena libertà. Ad esempio, potrete migliorare l'abilità Hacking e penetrare in ambienti altresì inaccessibili, oppure potenziare l'abilità Sollevamento ed aprirvi nuove strade all'interno di Talos I. Potrete inoltre migliorare l'abilità Riparazione e sistemare ascensori gravitazionali, torrette ed altri oggetti elettronici di varia importanza. In ogni caso, potrete sempre trovare una valida alternativa atta a compensare il mancato potenziamento di una determinata skill e proseguire nell'avventura sfruttando un approccio diverso.

    Sfruttate il potere Imitazione

    Uno dei primi poteri Typhon che apprenderete è Imitazione. Acquisita dai mimic, quest'abilità vi permette di assumere le sembianze di una moltitudine di oggetti presenti su Talos I. Si comincia dagli oggetti più semplici come una tazza, una lampada o un libro, fino a imitare item più complessi come torrette di sicurezza e robot Operatori, sfruttandone le relative funzionalità.

    Questo potere vi consente di muovervi furtivamente, nascondendovi in tal modo da un alieno troppo forte per voi. In alternativa, potrete utilizzare questo potere per tendere un'imboscata senza farvi notare, attaccando di soppiatto. L'imitazione si rivela inoltre un ottimo metodo per accedere a zone altrimenti interdette. Potrete infatti trasformarvi in un oggetto dalle dimensioni microscopiche ed intrufolarvi in una stanza chiusa attraverso le fessure presenti nei dintorni. Se però non volete usare le abilità aliene, ricordatevi che certi interruttori possono essere colpiti, attraverso le stesse fessure, dai dardi di gomma della pistola giocattolo. Questi dardi funzionano anche con gli schermi touch dei terminali!

    Violate i computer

    Consultare i computer del personale dà accesso a interessanti informazioni: codici di apertura delle porte, mail, nuovi obiettivi secondari, situazione generale e accenni all'inquietudine diffusa dei dipendenti TranStar. Prestate dunque attenzione alle note gialle e agli appunti sparsi nelle stanze di Talos I, poiché vi serviranno per accedere ai file personali degli utenti e a sbloccare nuove aree nel caso in cui non abbiate potenziato l'abilità Hacking. Violando i computer potrete inoltre venire a conoscenza di inediti dettagli riguardanti Morgan Yu e la sua posizione all'interno della compagnia TranStar.

    Create ponti e passaggi

    Il cannone GLOO vi accompagnerà sin dalle prime fasi di gioco. Grazie a questa singolare arma potrete creare rampe e ponti che vi permetteranno di raggiungere zone altrimenti inaccessibili, scovando spesso utili armi e oggetti che vi accompagneranno nel corso della vostra avventura a bordo di Talos I. Potrete inoltre sfruttare il cannone GLOO per immobilizzare temporaneamente i nemici, spegnere gli incendi e isolare giunzioni elettriche difettose, evitando in tal modo di morire folgorati.

    Salvate spesso

    Il sistema di autosalvataggio di Prey si attiva dopo aver portato a termine determinate quest e missioni di grande importanza ai fini della storia.

    Tuttavia, tra un checkpoint e l'altro, passeranno spesso numerosi minuti, se non ore, a seconda del vostro stile di gioco. Vi consigliamo dunque di salvare spesso la vostra partita, in modo da non perdere significativi progressi dopo una morte improvvisa e inaspettata.

    Studiate l'area e i nemici

    I nemici presenti su Talos I possono percepire i rumori prodotti da Morgan e dalle sue armi, dirigendosi subito verso il protagonista. Cercate dunque di agire di soppiatto, vagliando una strategia atta ad eliminare i Typhon senza destare troppi sospetti. Diversamente, andrete incontro ad una morte pressoché certa, dettata dall'impossibilità di reagire prontamente all'offensiva nemica.

    Sfruttate dunque le vostre abilità e l'ambiente circostante, aggirando i vostri nemici e colpendoli alle spalle o, ancora, tramutandovi in una torretta pronta a neutralizzarli in tempi relativamente brevi. Se vi trovate al cospetto di un folto numero di Typhon, potrete invece sfruttare l'apposita esca e coglierli di sorpresa con la granata riciclante.

    Che voto dai a: Prey

    Media Voto Utenti
    Voti: 151
    8
    nd