Resident Evil Village: guida e trucchi per sopravvivere all'orrore

Vi proponiamo una serie di trucchi utili per affrontare Lady Dimitrescu e tutte le altre spaventose creature di Resident Evil Village.

Resident Evil Village: guida e trucchi per sopravvivere all'orrore
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Stadia
  • Xbox Series X
  • Dopo averci terrorizzato con ben tre diverse demo (una delle quali è arrivata esclusivamente su PlayStation 5), Capcom ha finalmente pubblicato il tanto atteso Resident Evil Village, avventura che narra le vicende immediatamente successive all'epilogo del settimo capitolo e che ci permette quindi di approfondire la misteriosa figura di Ethan Winters.

    Se anche voi state per avventurarvi nello spaventoso villaggio e volete qualche consiglio prima di fare il vostro ingresso nel castello protetto da Lady Dimitrescu, ecco una serie di suggerimenti che potrebbero aiutarvi a sopravvivere. Se ne volete sapere di più sul gioco, non dimenticate di dare uno sguardo alla nostra recensione di Resident Evil Village.

    Controlli

    Ecco di seguito l'elenco completo dei comandi di Resident Evil Village per chi utilizza un controller Xbox o PlayStation (entrambi compatibili con la versione PC e Stadia):

    • Movimento: stick analogico sinistro
    • Gestione della visuale: stick analogico destro
    • Attacca: R2 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (RT su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Mira: L2 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (LT su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Usa oggetti curativi: R1 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (RB su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Guardia: L1 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (LB su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Inventario: Triangolo su PlayStation 4 e PlayStation 5 (Y su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Esamina/Raccogli oggetti: X su PlayStation 4 e PlayStation 5 (A su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Annulla azione/Indietro: Cerchio su PlayStation 4 e PlayStation 5 (B su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Ricarica: Quadrato su PlayStation 4 e PlayStation 5 (X su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Cambia arma: frecce della croce direzionale
    • Accovacciati/Alzati: R3 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (RS su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Corri: L3 su PlayStation 4 e PlayStation 5 (LS su Xbox Series X|S e Xbox One)
    • Voltati rapidamente: Cerchio + levetta analogica sinistra verso le spalle del personaggio su PlayStation 4 e PlayStation 5 (B + levetta analogica sinistra verso le spalle del personaggio su Xbox Series X|S e Xbox One)

    Sebbene non vi sia la possibilità di personalizzare i comandi, è comunque presente una serie di preset che possono essere liberamente selezionati e lo schema dei controlli che trovate elencato sopra è solo quello predefinito. Nell'apposita sezione delle impostazioni è anche possibile apportare alcune piccole modifiche ad azioni come la corsa, la quale può essere attivata con la singola pressione di un tasto o tenendo premuto lo stick sinistro. Se state giocando su PlayStation 5 potete inoltre abilitare nella sezione "Visuale" delle opzioni la voce "Funzione sensore di movimento" per controllare il puntamento con il giroscopio del DualSense.

    Fermatevi a sparare

    In base alla difficoltà di gioco che avete selezionato poco prima di dare il via alla modalità storia (a proposito, ecco quale livello di difficoltà scegliere per iniziare Resident Evil Village) potreste aver accesso ad un numero variabile di risorse, tra le quali troviamo gli immancabili proiettili. Per questa ragione, è sempre bene non mancare mai un colpo quando ci si trova di fronte ad una minaccia e, per fortuna, esistono svariati trucchi per migliorare la mira ed essere più precisi. Innanzitutto occorre sapere che, come in un qualsiasi Resident Evil, anche in Village il movimento e lo sparo sono due azioni che non vanno d'accordo, visto che il personaggio perde precisione mentre si sposta.

    Come potete notare anche solo osservando il mirino, restare fermi rende il buon Ethan molto più preciso e, per un piccolo extra in termini di accuratezza, potreste persino pensare di accovacciarvi, sebbene ciò possa rendervi dei bersagli facili. Non sottovalutate inoltre le numerose opzioni legate alla mira che possono essere modificate nell'apposita sezione dei menu e grazie alle quali è possibile sistemare la velocità di movimento della telecamere e altri piccoli dettagli in grado di rendervi più precisi.

    Giocate d'astuzia

    A differenza di Resident Evil 7, in Village le creature che si affrontano non sono solo più numerose ma anche più agili ed aggressive. Senza entrare troppo nei particolari per evitare eventuali spoiler, i nuovi mostri sanno perfettamente come accerchiare e mettere in difficoltà il nostro Ethan Winters. Trattandosi di un survival horror, non sempre avremo a nostra disposizione la potenza di fuoco sufficiente per spazzare via ogni singola minaccia e in alcuni casi trovare una via di fuga potrebbe essere la scelta migliore. Se invece volete affrontare gli avversari che vi ostacolano, sarebbe meglio che non vi concentriate esclusivamente sulle bocche da fuoco ma sfruttiate anche l'ingegno per liberarvi dei nemici.

    Potreste ad esempio posizionare delle mine per eliminare più nemici con una sola esplosione, sparare ai sacchi di farina per accecare i mostri e poi finirli con un solo proiettile o con il lancio di un esplosivo e così via. Nel caso in cui vogliate usare solo armi da fuoco, invece, vi suggeriamo di non concentrarvi solo su una di esse quando si tratta di applicare i potenziamenti, poiché una scelta di questo tipo potrebbe rivelarsi assai controproducente. Immaginate di avere nel vostro arsenale solo un fucile a pompa potenziato al massimo e di finire tutte le cartucce: vi ritrovereste a dover utilizzare armi dallo scarso potere d'arresto contro ogni tipo di mostruosità e in questi casi non sarebbe difficile giungere alla schermata del game over.

    Backtracking

    Sin dai primi minuti dell'avventura di Resident Evil Village noterete che in giro per la mappa vi sono oggetti con i quali è impossibile interagire a causa della mancanza di uno strumento adatto (ad esempio i pozzi). Come potete facilmente intuire, proseguendo nel gioco è possibile ampliare la gamma di oggetti a disposizione del protagonista con nuovi oggetti fondamentali non solo per avanzare nella storia ma anche per accedere a piccoli segreti all'interno delle precedenti aree che avete visitato.

    A questo proposito, vi consigliamo di tornare sui vostri passi di tanto in tanto, così da poter finalmente interagire con gli oggetti che la prima volta vi hanno incuriosito e magari trovare grazie ad essi delle preziose risorse utili per il crafting di oggetti per la cura o di munizioni (a questo proposito potrebbe tornarvi utile il trucco per le munizioni infinite in Resident Evil Village).

    I mille volti del Duca

    Una delle figure chiavi di Resident Evil Village è proprio il Duca, buffo mercante che abbiamo già incontrato nella demo ambientata nel castello Dimitrescu. Questo simpatico personaggio è fondamentale ai fini della progressione poiché mette a disposizione del protagonista una corposa serie di modifiche da applicare alle armi e grazie alle quali persino la pistola potrebbe trasformarsi in un micidiale strumento di morte. Se volete sfruttare appieno le meccaniche di gioco, non dovreste utilizzare il mercante solo per acquistare nuovi oggetti ma anche per vendere quelli che non vi servono: in Village si possono trovare in giro per le aree di gioco un bel po' di risorse extra o di oggetti completamente inutili che servono unicamente per consentire ad Ethan di raggranellare qualche moneta extra.

    Come se non bastasse, il nostro Duca offre anche un servizio aggiuntivo: la cucina. Nel caso in cui doveste imbattervi in qualche animale selvatico, potreste pensare di farlo fuori e poi portarne i resti al mercante, così che possa preparare per voi dei gustosissimi piatti che conferiscono dei potenziamenti temporanei a parametri come l'attacco o la difesa.

    Opzioni grafiche

    Che stiate giocando sulle console next-gen o quella della passata generazione, sappiate che Resident Evil Village propone la possibilità di personalizzare, seppur in maniera limitata, le opzioni grafiche. I giocatori PlayStation 4 Pro e Xbox One X, ad esempio, possono scegliere tra due diverse modalità: la prima aumenta la risoluzione a 4K tramite la tecnica del checkerboard a discapito del framerate, che si attesta sui 40fps; la seconda opzione, invece, blocca la risoluzione a 1080p ma permette di godere di un'esperienza molto più fluida grazie ai granitici 60 fotogrammi al secondo.

    Qualcosa di molto simile accade con il Ray Tracing su PlayStation 5 e Xbox Series X, dal momento che entrambe le versioni del gioco girano a 4K ma ad un framerate che varia in base alla feature legata all'illuminazione. Senza Ray Tracing, il framerate resta ancorato a 60, invece abilitando l'opzione grafica nel relativo menu di gioco si assiste ad un decremento più o meno vistoso della fluidità che varia in base al momento di gioco e al numero di avversari.

    Che voto dai a: Resident Evil Village

    Media Voto Utenti
    Voti: 92
    7.8
    nd

    Altre guide per Resident Evil Village