Esport

Valorant: l'importanza dei ruoli e il glossario dei termini più usati

I giocatori possono avere le loro difficoltà a comprendere i termini usati in chat, soprattutto se si gioca da soli. Proviamo a spiegarne alcuni.

guida Valorant: l'importanza dei ruoli e il glossario dei termini più usati
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Valorant è ufficialmente uscito la scorsa settimana, dopo aver attirato l'attenzione di milioni di appassionati e, soprattutto, di alcuni dei migliori pro player sulla scena competitiva di Overwatch e CS:GO.
    Molti giocatori con cui vi troverete a condividere la chat e la squadra usano termini mutuati direttamente proprio dallo storico tactical FPS di Valve.
    Alcune locuzioni è possibile ovviamente ritrovarle altrove, come in Rainbow Six Siege, ma le differenze possono essere sensibili e non sempre hanno lo stesso significato. Inoltre l'inedito mix di meccaniche presenti in VALORANT, come ad esempio le abilità uniche di ogni agente, contribuisce a rendere a volte fumose e fluide alcune dinamiche di gioco.

    Per questo abbiamo pensato di riassumere in un elenco di facile consultazione alcuni dei termini più comuni che troverete in VALORANT, così da aiutarvi a comprendere le dinamiche di gioco, nel caso in cui sia la vostra prima esperienza con un tactical FPS.
    Probabilmente non vi aiuteranno a migliorare nella mira ma, almeno, nel caso in cui deciderete di avventurarvi da soli alla ricerca di un gruppo di sconosciuti con cui giocare, potrete afferrare sin da subito il significato dei termini usati in chat ed essere giocatori migliori, al servizio della squadra.

    L'importanza del proprio posto

    Esattamente come accade per ogni gioco che prevede una collaborazione di squadra, è fondamentale che ognuno sappia trovare il ruolo più adatto, ne padroneggi i punti di forza e debolezza e sappia giocare in sinergia con il team, rispettando i compiti assegnati a ciascuno.
    VALORANT, come tutti i giochi fortemente competitivi, prevedere specifici ruoli che molti di voi avranno già sentito altrove. Cerchiamo di spiegarli meglio e di assegnare a ogni agente il ruolo più adatto.

    IGL (In Game Leader): l'IGL è lo stratega del team, colui che fa le chiamate e che comunica la strategia alla squadra. L'IGL è focalizzato principalmente sulla mappa, sul posizionamento dei compagni. Spetta all'IGL valutare e ribattere velocemente alle mosse degli avversari. Infine, fornisce informazioni e chiama le giocate.

    Operatori: Sova, Cypher, Sage.

    Entry fragger: In molti titoli esiste un ruolo specifico ricoperto da un determinato giocatore del team, che viene chiamato appunto "entry fragger". L'Entry è il primo ad arrivare e precede i compagni. L'Entry è anche un formidabile tiratore, sicuro delle proprie capacità di mira nonché - potenzialmente - il miglior "intel gatherer" della squadra, preciso e rapido nella raccolta di informazioni. Di solito è uno dei primi a lasciarci le penne, ma la sua importanza strategica è immensa.

    Operatori: Phoenix, Breach, Reyna.

    Playmaker: il Playmaker in genere segue l'entry fragger e, più o meno, ha lo stesso ruolo. Il playmaker ha un ruolo di supporto una volta che l'entry fragger è stato fatto fuori (per questo viene anche detto "refragger", perché si occupa di prendere la kill fallita dall'entry). Un playmaker è di solito uno dei tiratori migliori della squadra e tende a inserirsi nelle fight quando necessario.

    Operatori: Jett, Viper, Omen, Reyna.

    Support: il support apre gli spazi per i fragger, solitamente sfruttando esplosivi o fuoco di copertura e tenendo sotto scacco gli angoli più caldi. Un support che sa fare bene il proprio mestiere è colui che ha una perfetta conoscenza della mappa e del comportamento della squadra avversaria, in grado di fornire aiuto mettendo in atto tattiche e sfruttando le abilità degli agenti per spezzare il push avversario.

    Operatori: Viper, Sage, Brimstone, Sova.

    Cecchino (o AWPer, in CS:GO): lo sniper tiene di mira gli angoli più caldi. È fondamentale che i cecchini si posizionino in base alla strategia e alle rotation del team. Può spezzare il push nemico, oppure coprire l'ingresso della squadra nei siti bomba. I cecchini possono offrire un vantaggio immediato se riescono a ottenere le prime uccisioni del round, mettendo il team nemico in condizione di inferiorità. Il cecchino, solitamente, si sposta e risponde alle call dell'IGL.

    Operatori: Sova, Brimstone, Cypher, Jett.

    Lurker: il Lurker è un lupo solitario. In altri titoli viene definito "roamer". Un giocatore che gira per la mappa, per questo è di primaria importanza che il giocatore le conosca come le proprie tasche. Fondamentale è che si sposti lentamente e fornisca informazioni sui nemici. I lurker di solito si muovono indipendentemente dalla squadra. Sono liberi di sorprendere il nemico ai fianchi e aggirarlo senza farsi scoprire.

    Operatori: Jett, Omen, Phoenix, Reyna.

    Anchor: è il giocatore che rimane a difendere un sito con l'unico obiettivo di tenerlo il più a lungo possibile per guadagnare tempo e permettere ai componenti del team di completare la rotation.

    Dizionario per nuovi campioni

    Iniziamo con un veloce ripasso dei termini generali, ovvero quelli che stanno bene un po' su tutto e valgono per ogni occasione.

    Spike: non è altro che la versione di VALORANT della bomba CS: GO. Attivarla in uno dei siti e disinnescarla è l'obiettivo principale di ogni round rispettivamente per attaccanti e difensori.

    Orb: gli orb non sono altro che le sfere di energia presenti nella mappa che possono accellerare la carica dell'Ultimate.

    Ult: abbreviazione che, come in ogni hero shooter, indica l'abilità Ultimate.

    Flawless: come nei picchiaduro, una vittoria netta e schiacciante, in questo caso con tutti e cinque i giocatori del team in vita.

    Clutch: quando un solo giocatore rimane vivo e vince il round.

    ACE: quando un giocatore uccide tutti gli avversari nel round.

    Bhop: quando, invece di camminare normalmente, ci si muove per la mappa saltando in continuazione. Può esser davvero fastidioso vedere la gente che salta in giro, eppure risulta molto utile per evitare frag improvvise o headshot inaspettati.

    Crab: è il classico duck, ovvero il movimento da accovacciati.

    Fase di acquisto

    L'economia del round in VALORANT è estremamente importante ed è utile capire in che modo poter massimizzare il valore della squadra attraverso scelte oculate, magari prese di concerto con i compagni.

    Eco Round: significa, semplicemente, giocare un round in economia. I giocatori spendono solo pochi crediti, magari per acquistare un'abilità o un'arma meno costosa, mentre la maggior parte del budget rimane nel portafogli per esser speso nei round successivi. Di solito si va di "eco round" all'inizio, o dopo una "losing streak".

    Full save: nel round i giocatori non acquistano nulla, per mancanza di crediti o per altre ragioni.

    Anti-Eco Round: quando la squadra nemica è di sicuro in un round "Full Save" o "Eco".

    Force Buy: quando il giocatore spende tutto quello che ha per acquistare tutto quello di cui c'è bisogno per vincere il round.

    Thrifty: deriva da thrift, parsimonia, risparmio e significa vincere un round "Eco" o "Full Save".

    Drop me: un compagno di squadra chiede al giocatore "più ricco" di comprare un'arma per lasciargliela.

    Exit frag: significa uccidere un avversario poco prima o poco dopo che la Spike è esplosa, per dannegiarlo. Non sono rari i casi in cui per i difensori superstiti non è proprio possibile disinnescare la bomba, per cui è preferibile concentrarsi sul rovinare la festa agli attaccanti, in modo da far perdere loro almeno le armi e l'equip.

    Spike, defuse, plant...

    Tap: quando l'indicazione è quella di iniziare a disinnescare la Spike e poi allontanarsi silenziosamente, in modo che il nemico venga attirato nella trappola.

    Stick: non è altro che l'operazione di disinnesco con un compagno di squadra che si occupa di eventuali aggressori nei paraggi.

    Easy plant: Posizionare la Spike in modo che possa essere facilmente difesa da un punto specifico del site.

    Safe plant: Piantare una bomba da una posizione sicura, in modo che il nemico non possa vederla facilmente.

    Posizionamento del team

    Stack: Significa stare uniti e focalizzarsi su un unico site, al fine di avere maggiori possibilità quando si è in svantaggio nel computo dei round e le risorse economiche scarseggiano.

    Rotation: significa semplicemente muoversi in un'altra parte della mappa, quando la situazione lo richiede, a seconda delle call e della strategia avversaria. Quando ruotare? Ad esempio quando un compagno chiede aiuto, oppure arriva la call "All A" o "All B" a seconda del push nemico. La rotation è un punto fondamentale nella strategia di un team e bisognerebbe studiarla a dovere, per evitare di girare per la mappa senza senso e lasciare campo libero ai nemici.

    Che voto dai a: Valorant

    Media Voto Utenti
    Voti: 20
    5.4
    nd