GDC 2012

Hands on Call of Duty: Modern Warfare 3

Nuove missioni Spec Ops in arrivo per Modern Warfare 3

hands on Call of Duty: Modern Warfare 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3
  • Pc
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Il programma di DLC pensato per Call of Duty Modern Warfare 3 sembra davvero massiccio e difficilmente eguagliabile in termini quantitativi. Con oltre 20 pacchetti in arrivo nel corso di questo e del prossimo anno, Activision punta a soddisfare qualsiasi tipo di utente ed a completare l'offerta ludica del First Person Shooter più giocato al mondo. Con le prime tre mappe già arrivate per gli utenti Elite (di Piazza e Liberation potete leggere qui, mentre a questa pagina trovate la review di Overwatch), il secondo DLC vuole dimenticare per un attimo il multiplayer competitivo, per dedicarsi interamente alla modalità Spec-Ops. In occasione della GDC abbiamo incontrato Neversoft, team che si occupa in prima persona di questo Add-On, lavorando a stretto contatto sia con Sledgehammer che con Infinity Ward, tutti alle prese con le varie espansioni che arriveranno in futuro. Ecco quello che ci hanno mostrato.
Il nuovo DLC conterrà due missioni cooperative per Spec-Ops e una mappa inedita per la modalità Survival, l'orda militaresca di Modern Warfare 3.
La prima missione, dal titolo Black Ice, è ambientata nei territori ghiacciati che ospitavano il covo di Makarov. La missione comincia con la coppia di soldati a bordo di una motoslitta: uno dei due giocatori è alla guida, e deve cercare si facilitare il compito al suo compagno, che imbraccia una coppia di mitragliette automatiche, falciando tutti gli inseguitori. Il pilota deve stare attento a evitare qualche ostacolo e imboccare le rampe che permettono di saltare i baratri che si frappongono fra il gruppo e la meta. Un inizio sicuramente ritmato, che torna poi su binari più classici quando, scesi dalla motoslitta, i due devono infiltrarsi in un complesso militare per attivare l'autodistruzione e distruggere così i depositi di armi del terrorista internazionale. Il design di questa breve "mappa cooperativa" sembra comunque interessante, con un intreccio di cunicoli che permette eventualmente di dividersi per controllare le varie linee di tiro e avanzare tatticamente. Una volta attivata l'autodistruzione si deve fuggire velocemente avendo cura di sparare alle pattuglie di soldati che come noi tentato di evacuare il complesso. Al termine della missione c'è persino una statistica che ci informa di quanti soldati abbiamo raggiunto con una poco elegante pallottola alla schiena. Il fine, si sa...La seconda missione, chiamata "I Negoziatori", è invece ambientata in India, nel villaggio in cui si nascondeva il team dopo l'atto eroico di Soap. Lo stage comincia con i due giocatori separati, presi in ostaggio da un gruppo armato assieme ad altri civili. La missione, che ripercorre lo stage "al contrario", prevede di librare tutti gli innocenti sotto la minaccia delle armi. Uno dei due giocatori riesce ad allentare le catene, e ruba una pistola dalla fondina di una guardia facendola fuori con colpi precisi. Si avvicina poi al magazzino dove tengono prigioniero il compagno e irrompe con una incursione al rallentatore. La coppia procede poi insieme, cercando di liberare più in fretta possibile le stanze, per evitare che gli ostili fucilino sul posto i civili. Nel livello ci sono 4 diverse incursioni in "Bullet Time", per tutti gli amanti della spettacolarità, ed una sequenza in cui uno dei due giocatori imbraccia una mitragliatrice fissa e falcia un numero imbarazzante di nemici. Niente di particolare, ma una struttura adatta al replay value, soprattutto per chi vuole salvare tutti i bersagli.La mappa inedita per la modalità Survival si chiama infine Blackbox. E' ambientata in una cittadina americana, devastata però dal crollo di un aereo di linea. Gli scontri (che cominciano con nemici e giocatori armati di fucile a pompa, per un incipit decisamente "impattante"), proseguono all'interno della carcassa metallica, oppure in una delle villette sventrate, ai cui piani superiori si può accedere camminando sulle ali del rottame. Sicuramente un design interessante, che punta anche sulla verticalità. Ma ovviamente senza troppa interazione ambientale e con il solito engine grafico il colpo d'occhio tende a esaurire ben presto la sua efficacia.

Call of Duty: Modern Warfare 3 La seconda ondata di DLC di Modern Warfare 3 si dedica finalmente a tutti gli amanti delle modalità cooperative, proponendo due missioni Spe Ops (la prima delle quali molto interessante, lunga e articolata) e una nuova mappa per le feroci ondate del Survival Mode. Ovviamente ognuno dovrà valutare, anche sulla base del prezzo non ancora annunciato, se sia opportuno pagare per avere delle missioni che è potenzialmente possibile concludere in meno di un'ora, possedendo le abilità ed il know how accumulate in ore ed ore di partite online. Non si farà questi problemi chi ha sottoscritto un abbonamento Elite: questo nuovo Add On espanderà l'esperienza di gioco in una direzione mai tentata da un DLC di CoD. E siamo solo all'inizio.

Che voto dai a: Call of Duty: Modern Warfare 3

Media Voto Utenti
Voti: 517
6.7
nd