Hands on Fifa Mondiali 2014

Abbiamo provato il nuovo FIFA Mondiali 2014

hands on Fifa Mondiali 2014
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3

Fifa 14 domina. Quella che poteva rappresentare una curva pericolosa per il franchise calcistico di EA Sports, complici il cambio generazionale e lo svacco medio di un'utenza assuefatta al brand, s'è rivelata invece una dritta passeggiata di salute, alla faccia degli haters e dei piani alti di Konami.
Ed è giusto così. Perché al di là dei bug che presto o tardi fanno capolino e di alcuni tagli all'edizione next gen, Fifa 14 è tutto fuorché un titolo cross gen. Tutt'altro. Anziché piazzare i piedini in due scarpe, come la masnada di produzioni sparate lo scorso inverno e che ancora si affrettano a punteggiare gli scaffali dei negozi, EA Sports ha preferito cambiare asset e carte in tavola puntando su un titolo straordinariamente old gen ed un altro che funge da autentico apripista per lo sbarco netx gen, accontentando tutti. Fifa 14, declinato alla vecchia maniera, cioè per PS3 e Xbox 360, è anche la fonte cui Mondiali Fifa 2014 attinge a piene mani. Tirato a lucido in quanto a gameplay, autenticità scenografica e modalità, il nuovo prodotto calcistico non prosegue per forza di cose la filosofia sperimentale del vecchio Euro 08 o di Mondiali Fifa 2010, pur non rinunciando a rinforzare l'offerta ludica con qualche tocco di gran classe.
Mondiali Fifa 2014 uscirà il prossimo 17 Aprile su Xbox 360 e Playstation 3. L'abbiamo provato in anteprima.

Prova diretta

Citare titoli usciti 4 anni fa ed oltre rappresenta ovviamente una provocazione. Nonostante il buon successo commerciale, il franchise di allora non è minimamente paragonabile alla situazione da baci, abbracci e pacche sulle spalle di oggi. In quegl'anni la nuova visione di Fifa di Rutter e compari si stava lentamente conformando, capitolo dopo capitolo tra ottime intuizioni e vaccate di rare bellezza, mentre PES pasteggiava a champagne e caviale. Ed anche le versioni intermedie, quelle deputate a raccontarci Europei e Mondiali, servivano al team per sperimentare, inserire, rischiare in vista del nuovo capitolo settembrino. Ed è così che dopo lo straordinario Fifa 10, ovvero il capitolo della svolta, EA Sports se ne uscì con un Mondiali Fifa 2010 da lustrarsi gli occhi.
Mondiali Fifa 2014, giunto nel mezzo delle procedure di pensionamento di una generazione di macchine, e con motore che con le ultime implementazioni ha detto davvero tutto, non può dunque avere quella stessa carica innovativa. Ciò ribadito, pad alla mano le soddisfazioni arrivano prestissimo ed in gran quantità.

Pensato per un pubblico “altro” rispetto ai capitoli tradizionali del franchise, leggasi un pubblico che vive il calcio solo occasionalmente, o che si fa coinvolgere dalla febbre dei grandi eventi, il timore più grande era quello di ritrovare un progetto con una forte declinazione arcade. Sbagliato. La velocità di gioco è quella di sempre, ovvero piuttosto ragionevole, con un ritmo più compassato rispetto alle scorribande da infarto di Fifa 13. A cambiare, in maniera percettibile, è però la reattività dei giocatori, che denotano movimenti di partenza meno incerti ed una esplosività che ricorda le controparti Xbox One e PS4.
Rispetto a Fifa 14 dello scorso settembre, i calciatori hanno meno difficoltà nelle sterzate in velocità o nei cambi di direzione più repentini. Il climax è dunque quello di un gioco assolutamente non snaturato, ma più accessibile. Il World Class Control, in pratica, ripulisce e addolcisce le spigolature di Fifa 14, con un controllo sullo stretto ulteriormente perfezionato. La protezione della sfera sono come sempre basilari, utili per dettare o cambiare i ritmi, scompaginare il pressing degli avversari o per attendere il movimento giusto dei compagni.
Eccellenti invece le nuove animazioni, circa un centinaio, che regalano scorci balistici davvero superlativi. Passaggi al volo di tacco, estensioni volanti della gamba modello Ibrahimovic, tocchi di suola d'alta scuola: insomma, il repertorio di Neimar in salsa digitale. Benvenute invece le nuove routine per i colpi di testa, che consentono, per esempio, al difensore di anticipare completamente un attaccante, sovrastandolo da dietro su una palla volante senza commettere fallo.
Interessanti invece le nuove implementazioni sui corner, con un carnet di tattiche da richiamare via pad. Gli schemi selezionabili consentono una buona varietà, con movimenti su primo e secondo palo, sponde, blocchi ed eventuali inserimenti che ispessiscono per bene la situazione, senza comunque fornire situazioni da goal assicurato.
Laddove l'intelligenza non ha subito modifiche, se non alcuni ritocchi sugli inserimenti laterali (ma con un leggero ritorno all'incapacità di capire quando sì è in fuorigioco, a la Fifa 13 per capirci), ci saremmo aspettati un'iniezione di fosforo per i portieri, come sempre in difficoltà sulle uscite od in generale nelle mischie. La loro bravura felina tra i pali è sempre indiscutibile, ma il team ha perso l'occasione per ricalibrare almeno parzialmente un mancanza abbastanza palese.
Cambiano anche i rigori con conclusioni finalmente più intuitive e animazioni del portiere ad hoc, divise in due categorie. La prima, più seriosa, riguarda la sua capacità di lettura della traiettoria del tiro, potendo così allungare ed estendere gambe, mani e braccia in maniera meno standardizzata. L'estremo difensore può quindi coprire dignitosamente ogni angolo della porta, senza lasciare i classici buchi che ancora si palesavano in Fifa 14. La seconda concerne le sue abilità da giullare, con movimenti da vero contorsionista per distrarre il tiratore. Un guizzo di antisportività che fa sempre bene e che ricorda pericolosamente un campione della categoria come il portiere del Manchenster City.

Modalità

A livello di modalità Mondiali Fifa 2014 non delude le aspettative, con una decina buona di motivi per far sorridere gli appassionati, fra online e offline. Dalla Road to Fifa 2014 World Cup online a Captain Your Country, da Road to Rio de Janeiro (le classiche stagioni, con una progressione che avviene stadio per stadio, con una forbice più morbida rispetto a quella di Fifa 14) alla modalità scenario, con 60 possibili match e situazioni specifiche da ribaltare, il nuovo calcistico di EA si conferma bello ricco di possibilità, non facendosi mancare nulla. Per chi predilige le sfide lontano dal web, inoltre, altre novità in arrivo: con il supporto del sistema Adidas micoatch, tra una partita e l'altra avremo la possibilità di allenare specifici parametri (sei) dei nostri calciatori, integrandone gli attributi in percorsi di crescita (fino a 4 calciatori alla volta) determinati.

C'è quindi la possibilità di modellare le inclinazioni del team e dei singoli attori secondo le nostre esigenze, plasmando col tempo squadre funzionali ai nostri schemi di gioco. La feature, decisamente interessante, potrebbe trovare nuovi sbocchi in futuro. La sua efficacia sullo stretto sarà intuibile solo in sede di recensione, tuttavia gli sforzi del team sono sicuramente apprezzabili.
Conclude l'offerta il consueto colore. Dalla versioni next gen approdano le visuali esterne allo stadio, mentre il pubblico è stato profondamente rimodellato per veicolare il pazzo folclore locale. Ventuno stadi nuovi e nove costruzioni generiche, 203 nazioni e gli allenatori delle Nazionali principali, ispessiscono una formula davvero ricca di suggestioni.

Mondiali FIFA Brasile 2014 Mondiali Fifa 2014 si conferma un prodotto di pregio, costruito avendo in testa un pubblico mainstream ben propenso a farsi coinvolgere dalla febbre dei mondiali di calcio. L'offerta ludica è indiscutibilmente ricca di contenuti e modalità, mentre il gameplay ravviva la formula vincente di Fifa 14 con nuove animazioni ed una reattività davvero eccellente, che consente un controllo ancora più immersivo del giocatore. Ci saremmo aspettati un po' più di coraggio e qualche rifinitura ulteriore nell'intelligenza artificiale, ma anche così Mondiali Fifa 2014 si dimostra un piacere da giocare. Il prezzo di ingresso, bello pieno, farà storcere il naso a chi ha già in casa una copia di Fifa 14: per tutti gli altri, e per chi non vede l'ora di andare con la testa in Brasile, non esiste un calcistico paragonabile su piattaforme old gen.

Che voto dai a: Mondiali FIFA Brasile 2014

Media Voto Utenti
Voti: 14
6.7
nd