GC 2008

Provato Guitar Hero World Tour

Playtest degli strumenti della nuova Star musicale

Provato Guitar Hero World Tour
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Xbox 360
  • Wii
  • PS3
  • Le prospettive per questa edizione della Game Convention sono entusiasmanti. L'evento tedesco non solo appare ricchissimo di titoli, ma anche molto bello da vedere. La fiera, del resto, pullula di stand coreografici che si rivelano uno spettacolo per gli occhi. Di certo, l'installazione Activision contribuisce non poco a creare un'atmosfera unica. Sbirciando dietro i teloni di copertura ed allungando il collo per spiare oltre i nastri ed i cartelli “work in progress”, sono apparsi campi di battaglia devastati (per Call of Duty 5), e sale brillanti di una elegante luce al neon (il setting per Quantum of Solace). Ma al margine dell'enorme costruzione, un tris di piccole stanze ha attirato ancor più la nostra attenzione: al loro interno, i nuovissimi strumenti di Guitar Hero: World Tour si sono lasciati non solo ammirare, ma anche testare in una inattesa ed esclusiva sessione di gioco.

    Riff


    Afferrata la nuova chitarra, è impossibile non tradire con un lieve sorriso l'enorme soddisfazione che si prova nell'avere per le mani uno strumento solido, corposo, felicemente ingombrante. Dopo che Rock Band ha definitivamente sorpassato le periferiche “giocattolose” con le sue costose chitarre elettriche, il nuovo GH non può che puntare al rialzo. Oltre ad una barra touchpad grazie a cui esibirsi negli assoli più complessi (in cui far scivolare le dita sui tasti diventa indispensabile), la nuova periferica ha tasti con molle di ritorno abbastanza dure, un plettro dalla pennata leggera ed una barra del vibrato molto lunga. La chitarra, aerografata (si abbandona anche l'insulsa moda degli adesivi) appare una periferica seria e ben costruita, e subito cominciano a farsi strada le prime preoccupazioni sul prezzo finale.
    In ogni caso le sessioni di gioco da bassista o da chitarrista vengono riproposte tali e quali a quelle dei vecchi capitoli, con tanto di hammer on, pull off, e moltiplicatori (elegantemente segnalati da una serie di luci al margine dello spartito).

    Drum Base

    E' sedendosi sullo sgabello del batterista che Guitar Hero World Tour sazia la nostra fame di succose novità. Il Drum Set di Activision è davvero un ottimo strumento, decisamente superiore rispetto a quello del diretto concorrente. I colpi delle bacchette arrivano sui piatti con impeto impensabile, eppure questi mostrano un'ottima resistenza, ed una estrema capacità di attutire il rumore. L'esecuzione della traccia prosegue dunque senza il sottofondo dei colpi che si avverte, non poco invadente, nelle più scatenate serate passate con Rock Band. La presenza di cinque pulsanti (due, elevati, che svolgono la funzione del piatto e del charleston) permette ovviamente un grande numero di combinazioni, e riuscire a far “mente locale” per coordinare bene ogni colpo non è un compito banale, almeno inizialmente. Fortunatamente le indicazioni a schermo sono sempre chiare, e si alternano, come per Rock Band, a sessioni libere per smorzare la tensione dell'esecuzione (in cui il batterista può comporre le sue, personalissime combinazioni). Il pedale non è utilizzato solamente per battere sulla grancassa virtuale: a volte, al momento di colpire il piatto di sinistra (il charleston), sull'icona gialla compare una piccola freccia, che indica la necessità di tenere abbassato il pedale (proprio come se si volesse battere sul charleston chiuso, per ottenere un suono diverso). Un'ulteriore “complicazione” che, facendo timidamente la sua comparsa nella difficoltà selezionata per l'occasione (medium), potrebbe rendere ancora più vario lo sparito delle tracce complesse (servirà molta coordinazione per alternare momenti in cui è opportuno tenere il pedale premuto ad altri in cui invece è necessario colpirlo ritmicamente). In ogni caso, dopo appena un incontro con Guitar Hero, si capisce che la sua impostazione è lievemente diversa da quella del concorrente: il prodotto Activision sembra intenzionato a prediligere, piuttosto che l'aspetto “simulativo” (riff e sequenze che si ripetono sequenzialmente), una ritmata alternanza di combinazioni, che di certo permetterà anche a chi vorrà lanciarsi in una carriera da solista di avere molte soddisfazioni.
    Insomma World Tour sembra già adesso piacevolmente vivace, nel suo continuo fluire di icone colorate. Avanziamo però una singola riserva sul Drum Set, riguardo al pedale. Nonostante questo appaia molto resistente, l'assenza di un qualsiasi ancoraggio potrebbe rendere difficile giocare su alcune superfici (la presenza di cuscinetti per aumentare l'attrito non ha impedito al pedale di spostarsi di numerosi centimetri, durante il nostro playtest).
    Citiamo, fra le note lievemente fuori posto, anche lo stile degli indicatori che seguono le performance canore: quando si cerca di intonare la melodia dei brani l'Hud non sembra seguire perfettamente le prestazione, segnalando con efficacia le variazioni di tono. Basterà forse farci l'abitudine, ma la soluzione visiva, anche se quella del cantante è forse la “carriera” più bistrattata, poteva senza dubbio essere migliore.

    Altri Articoli GC 2008

    Killzone 2
    Bayonetta

    Guitar Hero World Tour La prova di Guitar Hero: World Tour si è ovviamente focalizzata sulla qualità degli strumenti e sullo sfruttamento delle loro nuove potenzialità. Certo, a determinare la qualità di un prodotto come GH concorrono numerosi altri fattori: il numero di modalità e le opzioni di personalizzazione, ad esempio. Vi invitiamo dunque a leggere i nostri precedenti articoli per avere una panoramica globale sul titolo, e a seguire Everyeye per conoscere la Track List definitiva, quando questa verrà rivelata. Proprio la selezione di brani sarà un fattore determinante per il successo del prodotto: da questo punto di vista Rock band 2 sembra essere avvantaggiato, potendo contare non solo su un incredibile numero di tracce in download, ma anche sulla piena retrocompatibilità. Eppure, vista la qualità delle nuove periferiche e la loro ottima risposta, il risultato dello scontro fra titani è tutt'altro che scontato. A meno che all'enorme qualità degli strumenti non faccia specchio un prezzo proibitivo, ovviamente. Ma per sapere di quanto si alleggeriranno i nostri portafogli c'è da aspettare ancora un po'.

    Che voto dai a: Guitar Hero World Tour

    Media Voto Utenti
    Voti: 238
    7.9
    nd