GCom13

Hands on Tank Domination

World of tanks in versione mobile? Forse qualcosa di più!

hands on Tank Domination
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Vediamo se siete preparati. Proviene dalla Russia, è uno sparatutto a bordo di tank ed è free-to-play.
Dite bene, World of Tanks. E invece no! Il titolo è Tank Domination, la software house è Game Insight ed un software sì free to play ma destinato alle piattaforme mobile, Android ed iOS.
Durante il primo giorno qui alla Gamescom abbiamo incontrato i ragazzi di Game Insight, un colosso del free-to-play fondato appena nel 2010, che si fregia di oltre 40 videogame pubblicati, più di 800 impiegati ed oltre 150 milioni di giocatori in tutto il mondo. Numeri senz'altro impressionanti, ai quali però non è connessa un'adeguata nomea della casa madre, né un travalicante passaparola di questo o di quel videogame da loro distribuito.
Almeno nella parte occidentale del continente europeo! Ne volevamo sapere di più ed abbiamo scoperto qui a Colonia che Game Insight ha al proprio interno 17 team di sviluppo, di dimensioni contenute e focalizzatisi su un singolo videogioco per volta (release iniziale ed update costanti), oltre che basi operative di marketing e finanziarie negli Stati Uniti, in Corea e in Giappone.
Un impero del social game che lambisce sia i gestionali più casual che MMORPG e strategici spaziali. La loro prossima hit per palati hardcore è proprio Tank Domination, il cui debutto avverrà tra pochi mesi.

Army of Tanks

Sulla Terra del 2023 non ci sono più Stati o Nazioni, ma solo Corporazioni dedite all'arte della guerra tra carri armati. Un pianeta sull'orlo del baratro dove la guerra è la costante che regola le vite di milioni di individui.
La datazione in un prossimo futuro fa sì che tra le 30 tipologie di veicoli militari (non soltanto carri armati dunque) disponibili al lancio siano presenti tanto mezzi corazzati realmente in uso dagli eserciti attuali, che prototipi disegnati dagli sviluppatori ipotizzando l'evoluzione tecnologica di qui ad un decennio.
In ogni caso i carri armati sono classificati in tre tipologie: leggeri, medi, pesanti, a cui corrispondono ovvi punti di forza e debolezza. Essi possono essere customizzati sia crescendo di livello partita dopo partita, sia pagando le aggiunte con moneta sonante. Gli upgrade non sono solo estetici, ma modificano componenti del tank, introducono lanciarazzi e potenziano la visuale con ad esempio visori notturni: date tali possibilità forse forse non sarà così un peccato spendere qualche dindino!

Tank Domination non sembra diversificarsi granchè rispetto a World of Tanks. L'approccio molto simile alle battaglie, l'enfasi sugli upgrade e gli scontri mutliplayer sono aspetti comuni tra il videogame di War Gaming e quello di Game Insight. Quest'ultimo, però, ha dalla sua l'essere cucito addosso alle piattaforme mobile: il motore grafico Unity è alquanto performante, mostrando su schermo i carri armati nel proprio raggio d'azione e un certo numero di elementi di contorno. Unico neo qualche effetto di pop-up e in generale una field of view non troppo ampia.
I colori dominanti sono il grigio del cielo e il marrone dei campi di battaglia: d'altronde ci troviamo immersi in uno scenario distopico, sia che combattiamo in Korea, che in Iraq, che negli Stati Uniti.
Ma l'aspetto che potrebbe elevare Tank Domination sopra la concorrenza è il cross-play tra iOS ed Android. Gli sviluppatori hanno evidentemente escogitato il modo per far comunicare online dispositivi aventi diverso sistema operativo e calarli tutti insieme nel medesimo campo di battaglia. Speriamo che sia una feature effettiva e non soltanto uno specchietto per le allodole, minato da problemi di connessione o povero d'opzioni.

Tank Domination Game Insight cerca di farsi un nome anche nell'Europa Occidentale, promuovendo alla Gamescom la propria line-up di free-to-play, composta da 40 titoli nonostante la software house sia sulla piazza da appena 3 anni. Una crescita prodigiosa ottenuta grazie ai casual game, ma che ora punta a rinforzarsi con videogame dall'impostazione hardcore. Tank Domination è il portabandiera di questa strategia. Anche se il gameplay potrebbe essere soltanto una fotocopia di World of Tanks, l'ambientazione futuribile ed il ricco carnet di gadget acquistabili (con moneta in-game oppure reale) lo rendono altrettanto appetitoso. Il fatto poi che l'intera esperienza sia stata cucita attorno alle specificità dell'ambiente di gioco mobile, quindi con controlli adattati e la promessa di un cross-play tra le versioni iOS ed Android lascia ben sperare sul risultato finale, che sarà ufficialmente disponibile nel corso del mese di Settembre.

Quanto attendi: Tank Domination

Hype
Hype totali: 2
50%
nd