Black Desert Online festeggia il quinto compleanno: i piani per il futuro

A pochi giorni dal 5° anniversario di Black Desert Online abbiamo intervistato il team di sviluppo per parlare del futuro di questo ambizioso MMO.

Black Desert Online festeggia il quinto compleanno: i piani per il futuro
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Col passare del tempo, Pearl Abyss sta attirando sempre di più l'attenzione dei giocatori occidentali grazie non solo ai progetti che sono attualmente in cantiere - tra i quali vi ricordiamo troviamo Plan 8 e Crimson Desert - ma anche per via del supporto costante che viene dato a Black Desert Online (per approfondire, eccovi la nostra recensione di Black Desert Online). Il celebre MMO con un combat system marcatamente action è ormai in giro da cinque anni e proprio qualche settimana fa sono iniziati i festeggiamenti per il quinto anniversario, durante i quali è stato persino possibile accaparrarsi una copia gratuita del titolo su Steam.

    In occasione di questo grande evento e del divorzio tra Pearl Abyss e Kakao Games, processo che ha portato all'auto-pubblicazione del gioco in tutto il mondo, abbiamo avuto l'opportunità di scambiare qualche domanda con Jae Hee Kim, ovvero l'Executive Producer dell'intero franchise di Black Desert. Scopriamo insieme cosa bolle in pentola in quel di Pearl Abyss.

    Il futuro di Black Desert Online

    Everyeye: Black Desert Online ha da poco compiuto cinque anni ed è quindi trascorso un bel po' dal debutto del gioco su PC. Come si è evoluto BDO nel corso di tutto questo tempo?

    Jae Hee Kim: Sin dalla pubblicazione di Black Desert Online abbiamo distribuito degli aggiornamenti a cadenza settimanale senza mai fermarci. Le novità introdotte dalle patch riguardano nuovi contenuti, migliorie al sistema, la rimasterizzazione di effetti grafici e sonori che hanno contribuito ad elevare la qualità generale del prodotto. Da quando abbiamo lanciato il gioco abbiamo assistito ad un'evoluzione che ha riguardato tanto la quantità quando la qualità e, con il nostro sistema di aggiornamenti settimanali, possiamo confermare che questi cambiamenti continueranno anche domani, la prossima settimana e così via.

    La prova evidente dell'arrivo di aggiornamenti costanti è il numero di classi presenti nel gioco. Abbiamo iniziato con otto classi al lancio di BDO in occidente ed ora i giocatori possono scegliere tra ben ventidue classi, tutte gratuite. All'inizio vi erano inoltre tre aree da esplorare che nel tempo sono state espanse fino a diventare nove. Abbiamo poi aggiunto Great Ocean ed un nuovo continente esotico con il nuovo primo nodo, Port Ratt. Insomma, Black Desert Online è oggi un prodotto profondamente diverso rispetto a quello lanciato cinque anni fa.

    La nostra speranza è che BDO possa diventare un MMO dalla forte identità e stiamo facendo il possibile affinché il nostro sogno si realizzi. Vogliamo fare in modo che il

    gioco proponga un'esperienza unica e che non possa essere vissuta in altri titoli; potreste continuare a giocarci nel tempo oppure prendervi una pausa per poi tornare in un secondo momento. BDO è una fonte inesauribile di nuovi contenuti basati sia sul combat system tutto improntato sull'azione che sul vasto open world. I punti di forza del gioco sono in via di miglioramento, dal momento che continuiamo a lavorare su di essi per trarne il meglio Tutti i traguardi che abbiamo raggiunto sono stati possibili solo grazie ai nostri costanti aggiornamenti, i quali sono stati creati dal continuo lavoro dei team interni. Con un numero ancora più elevato di update in arrivo prossimamente, desideriamo trasformare Black Desert in un gioco la cui evoluzione non si ferma un solo istante.

    Everyeye: Cinque anni sono davvero tanti, avete pensato ad un evento in game per festeggiare un simile traguardo?

    Jae Hee Kim: Nel corso del mese di marzo abbiamo celebrato questo evento sia in Nord America che in Europa e abbiamo offerto a tutti gli avventurieri un boost EXP, la possibilità di far apparire più spesso i boss e l'accesso ad altre ricompense nel tempo. Inoltre abbiamo celebrato l'anniversario pubblicando in esclusiva temporale sui server NAEU la nuova classe, Sage. L'evento legato all'anniversario viene giocato ogni anno da moltissimi utenti. Stiamo provando ad aumentare di anno in anno le ricompense che si possono ottenere nel corso dell'evento a tempo. Voglio inoltre ringraziare tutti gli avventurieri che hanno celebrato la storia di Black Desert con noi. Abbiamo fatto del nostro meglio per la creazione dell'evento legato al quinto anniversario e continueremo a parlarne come abbiamo fatto di recente nel video con il commento di noi sviluppatori.

    Everyeye: Pearl Abyss sta ora auto-pubblicando Black Desert Online e gli utenti stanno trasferendo i loro account su una nuova piattaforma. Quali sono le conseguenze di questo cambiamento per i giocatori?

    Jae Hee Kim: Pearl Abyss ha accumulato nel tempo molta esperienza in qualità di publisher in tutto il mondo sia di Black Desert Mobile che della versione console di Black Desert Online. Ora stiamo sfruttando tutta questa esperienza come publisher per il futuro. Il motivo principale che ci ha spinto a pubblicare da soli BDO è la possibilità di avere una comunicazione diretta con la nostra user base. Gli MMORPG sono prodotti che restano in vita a lungo ed è importante che vi sia fiducia tra lo sviluppatore e l'utenza. Ciò ci permette di comunicare direttamente con loro tramite svariati canali. Siamo positivi sul fatto che ci saranno diverse opportunità per avere una comunicazione trasparente e stiamo pensando di fare degli annunci direttamente in live tramite eventi in streaming.

    L'obiettivo di Pearl Abyss è di fornire ai giocatori un'esperienza godibile in tutto il mondo. Abbiamo iniziato ad auto-pubblicarci in Giappone nel 2015 e tutto ciò che abbiamo negli ultimi sette anni ci serve per dare agli utenti un servizio stabile. L'esperienza e la conoscenza sono condivise dai team interni, i quali sono cresciuti anche grazie al feedback dei nostri giocatori. L'auto-pubblicazione permette anche ai nostri programmatori di rispondere ai feedback in maniera più rapida ed efficiente che in passato. Tutti i membri dello studio che si occupa di Black Desert sono molto felici di questa opportunità, ma allo stesso tempo sono sotto pressione per il cambiamento in corso.

    Vorrei cogliere l'occasione anche per ricordare alla nostra community di trasferire i loro account entro il 31 maggio 2021, ultimo giorno entro il quale è possibile evitare di perdere tutti i progressi, i quali altrimenti verranno eliminati definitivamente. Per incentivare i giocatori a far ciò abbiamo messo a loro disposizione delle ricompense che si ottengono tramite il trasferimento dell'account, ovvero un Young Pomi Pet di Tier 4, un titolo da sfoggiare in game, tre Weapon Exchange Coupon e 1.000 Cron Stones.

    Uno sguardo al futuro

    Everyeye: Siete molto impegnati al momento, visto che state lavorando ad un gran numero di progetti come Black Desert Online, Black Desert Mobile, Plan 8, Crimson Desert e DokeV. Quale impatto ha avuto la pandemia sullo sviluppo di nuovi contenuti per BDO e degli altri giochi?

    Jae Hee Kim: Sviluppare un gioco durante una pandemia non è semplice. In ogni caso, con i nostri aggiornamenti costanti siamo riusciti a dare ai nostri utenti un messaggio positivo e speriamo di aver dato una gioia a coloro che ne hanno avuto bisogno. In aggiunta, abbiamo più di sette anni di esperienza in termini di aggiornamenti settimanali. Gli studi di Pearl Abyss, i quali stanno lavorando a Black Desert, Crimson Desert, DokeV e PLAN 8, hanno trovato il modo di sviluppare secondo le nostre esigenze.

    Il vero problema causato dalla pandemia non riguarda la velocità di sviluppo ma il fatto che non possiamo incontrare i membri della nostra community di persona. Speriamo che le cose possano cambiare presto, così da poterci riunire con tutti gli avventurieri.

    Everyeye: Al momento è possibile scegliere tra ventidue classi diverse durante la creazione di un nuovo personaggio in Black Desert Online. Avete intenzione di espandere BDO con delle nuove classi giocabili?

    Jae Hee Kim: Proprio di recente abbiamo pubblicato una nuova classe, Sage. Le abilità di quest'ultimo consistono nella manipolazione del tempo e dello spazio. Sage sta ricevendo molti pareri positivi da parte dei giocatori e ne siamo molto orgogliosi. Black Desert è un gioco improntato sull'azione e buona parte del divertimento deriva dall'unicità delle animazioni di ogni personaggio, inoltre sappiamo che gli utenti sono sempre in cerca di novità. Diamo grande importanza alla diversificazione tra le classi e la comunicazione con gli utenti è una delle nostre principali fonti d'ispirazione. Ad esempio l'Hashashin è nato dall'idea di un nostro fan turco. Dopo aver fatto delle ricerche basandoci sulle opinioni dei giocatori residenti in Turchia, abbiamo compreso che la classe dell'Hashashin avrebbe funzionato. Non c'è motivo di stare alla larga da sfide come queste se poi vengono apprezzate dai nostri giocatori.

    Everyeye: Potete darci qualche assaggio dei contenuti in arrivo prossimamente in Black Desert Online? Sono in arrivo nuovi capitoli della storia, città, equipaggiamento e altro?

    Jae Hee Kim: L'aggiornamento al quale stiamo lavorando attualmente è Atoraxxion, una sorta di dungeon da affrontare in modalità cooperativa. Sarà qualcosa dalle dimensioni senza precedenti in Black Desert: questa fortezza è stata progettata da Sage per contrastare i suoi nemici e ci sarà una questline che ne approfondirà i retroscena. Faranno la propria comparsa anche delle armi antiche, le quali richiederanno lo sforzo combinato dei giocatori. Atoraxxion sarà un dungeon classico con delle sfide che non riguarderanno il solo combattimento, visto che abbiamo deciso di introdurre anche puzzle, indovinelli e altri elementi legati alla storia.

    Nel corso dell'inverno 2021 arriverà invece ‘Mountains of the Endless Winter': una regione fredda e patria del Guardian. In termini di storia, sveleremo tutto sulla nascita del Guardian, sul passato di Dragon e Sherekhan (due villain del gioco) e sui primi Knights of Dawn, i quali hanno distrutto Orzeka, la città natale di Kzarka.

    Ci sarà anche un Black Dragon chiamato Mactanan, di cui sveleremo ulteriori dettagli in un secondo momento, e nuovi nemici chiamati Okjinsini, guardiani delle montagne innevate. La Golden Mountain è uno dei due nuovi terreni di caccia presenti in ‘Mountains of the Endless Winter' ed è abitata proprio dagli Okjinsin. Nella loro lingua, Okjin significa ‘neve' ed essi sono nemici dotati di grande forza e di un fisico imponente: per poterli affrontare sarà quindi necessario avere un grande coraggio.

    Vi è poi il Murrowak's Labyrinth, popolato da mostruose creature insettoidi. Sebbene il loro aspetto sia più simile a quello di uno scarafaggio, questi nemici attaccano come delle formiche e vivono in nidi sotto terra. Solo completando obiettivi specifici

    sarà possibile far uscire dal nido presente nel Labirinto anche la regina. Questo combattimento sarà tutt'altro che semplice e ci saranno Murrowak ovunque, rendendo lo scontro molto caotico. Chi riuscirà a sconfiggere la regina potrà ottenere delle ricompense di alto livello. All'interno della Mountain of Eternal Winter vi è inoltre un drago dormiente. In questo luogo troviamo un raid con delle meccaniche inedite per Black Desert Online. I giocatori che giocano nei panni di un Guardian godranno della resistenza all'ipotermia, invece Shais potrà sfruttare dei buff che proteggeranno i suoi alleati dalle condizioni atmosferiche avverse. Siamo poi al lavoro su un continente a tema orientale situato oltre Port Ratt, il cui nome è Morning Calm.

    Everyeye: La scorsa estate abbiamo assistito all'arrivo di un evento crossover tra Black Desert online e Cursed, una serie originale Netflix. Avete già pianificato altre collaborazioni con grossi brand?

    Jae Hee Kim: Siamo sempre interessati alle collaborazioni. Abbiamo fatto grosse campagne marketing con gomme da masticare, alghe marine e prodotti per la cura del corpo in Korea. A Taiwan, invece, abbiamo collaborato con Snickers, 7 eleven ed MSI, celebre produttore di hardware. Anche in Giappone abbiamo fatto qualcosa di simile con King of Fighters, la rock band GLAY, 7 eleven e Berserk.

    Dopo aver lavorato a stretto contatto con Netflix per l'evento legato a Cursed, abbiamo compreso come questo genere di collaborazioni permetta ogni volta di stringere accordi più importanti per il futuro. Quindi sì, siamo intenzionati a proporre eventi di questo tipo in futuro.

    Everyeye: La versione PlayStation 4 e Xbox One di Black Desert Online trae vantaggio dall'hardware di PlayStation 5 e Xbox Series X|S, migliorando in retrocompatibilità sia il framerate che i tempi di caricamento. Non esiste però una vera e propria versione next-gen del gioco: arriverà prima o poi?

    Jae Hee Kim: Stiamo effettuando delle analisi sulle console di nuova generazione ma al momento il nostro obiettivo è quello di fornire ai giocatori un'esperienza perfettamente godibile sia su console di vecchia generazione che su quelle dell'attuale generazione.

    Everyeye: Black Desert Online fa ora parte del catalogo di Xbox Game Pass ed è stato temporaneamente gratuito più volte su Steam. Avete intenzione di passare al modello free to play?

    Jae Hee Kim: Per celebrare il quinto anniversario di Black Desert in Nord America e in Europa abbiamo applicato per qualche giorno uno sconto del 100% al pacchetto di base, ma non abbiamo intenzione di rendere il gioco completamente gratuito.

    Che voto dai a: Black Desert Online

    Media Voto Utenti
    Voti: 34
    7.1
    nd