Call of Duty Infinite Warfare: Lee Ross ci parla della mappa Shaolin Shuffle

Il supporto post-lancio di infinite Warfare si arricchisce con Shaolin Shuffle, nuova mappa per la modalità Zombie: ce ne parla Lee Ross di Infinity Ward.

intervista Call of Duty Infinite Warfare: Lee Ross ci parla della mappa Shaolin Shuffle
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Siete sazi della deriva futuristica intrapresa dagli ultimi capitoli di Call of Duty ed attendete con trepidante fermento l'uscita del nuovo episodio (che si vocifera essere ambientato durante la seconda guerra mondiale)? Per tutti voi che avete consumato esoscheletri ed affrontato terrorismo sci-fi, lo studio Infinity Ward ha avuto la brillante idea di tornare indietro nel tempo con la Zombie Mode del suo Infinite Warfare: dopo un tuffo negli anni '80 e '90 (rispettivamente con "Zombies in Spaceland" e "Rave in the Redwood"), allora, ecco che il DLC Pack 2: Continuum (in uscita il 18 aprile su PS4), oltre ad aggiungere quattro mappe inedite al comparto multiplayer del gioco, introduce anche Shaolin Shuffle, modalità cooperativa ispirata ai b-movie d'arti marziali che spopolavano intorno al 1970. Con un'estetica palesemente derivata da queste pellicole ormai di culto, Shaolin Shuffle ci imporrà, infatti, di sopravvivere contro un'orda di famelici non-morti, in grado di padroneggiare alla perfezione nientemeno che il Kung Fu. Incuriositi da questa nuova arena, la cui struttura propone uno stile di gioco che prende le distanze dal tipico gunplay della serie, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Lee Ross, Associate Project Director in forze presso Infinity Ward: il resoconto della rapida intervista - che potrete leggere di seguito - ci ha permesso di capire un po' più a fondo le ambizioni del team di sviluppo, intenzionato ad arricchire il supporto post-lancio di Infinite Warfare con feature ed ambientazioni sempre originali ed innovative.

    E Dio disse Kung...e Kung Fu!

    Everyeye.it: Iniziamo parlando della nuova mappa: com'è strutturato il level design?
    Lee Ross: La nuova mappa è chiamata Shaolin Shuffle ed è ambientata nella New York degli anni '70. L'idea alla base del design è stata quella di considerare tutti i migliori elementi inseriti in "Zombie in Spaceland" e in "Rave in The Redwood", e poi mescolarli insieme. Abbiamo recuperato gli ambienti aperti di Zombie in Spaceland e quelli più stretti di Rave in The Redwood in modo tale da amalgamarli bene tra di loro.

    Everyeye.it: C'è qualche film in particolare che vi ha ispirato per la realizzazione della nuova modalità?
    Lee Ross: Ce ne sono stati tantissimi: ogni volta che torniamo indietro nel tempo ed esploriamo un nuovo periodo storico valutiamo bene ogni fonte d'ispirazione tipica dell'entertainment di quegli anni. Parlo di film come il primo Alien, l'Esorcista, Apocalypse Now: ci sono numerose citazioni provenienti direttamente dagli anni '70, alla cultura pop di quell'epoca.

    Everyeye.it: Come cambierà il gameplay in questa nuova mappa? Dal trailer si nota un maggior focus sugli attacchi corpo a corpo.
    Lee Ross: Sì ci siamo concentrati sugli attacchi melee, sul combattimento ravvicinato. Abbiamo introdotto questo tipo di lotta più "fisica" con la quale imparerete lo stile del Kung Fu. E potrete anche approfondire questa arte marziale man mano che avanzerete di livello: in pratica, volevamo dimostrarvi che nei nostri giochi non è solo il gunplay ad essere divertente, e abbiamo pertanto ampliato il combattimento corpo a corpo già visto in Rave in the Redwood. Costringere il giocatore ad avvicinarsi agli zombie per colpirli con attacchi melee, infatti, rende tutto molto più intenso rispetto al mantenersi semplicemente sulla distanza e limitarsi a sparare fiumi di piombo contro i nemici.

    Everyeye.it: E a tal proposito, quali nuove armi avete inserito?
    Lee Ross: Ci sono molte nuove armi, e già nel trailer ne abbiamo mostrata qualcuna: potrete, ad esempio, trovare dei nunchaku completando alcune missioni, e non mancano anche degli shuriken da recuperare dopo aver ottenuto i vostri poteri Kung Fu. E sparsa per la mappa potrete scovare anche una katana: sono tutte armi che confermano la nostra volontà di concentrarci sugli attacchi ravvicinati e riprodurre il concetto di "Kung Fu" tipico degli anni '70.

    Everyeye.it: Al di là del mood del DLC, qual è la differenza di maggior rilievo tra Shaolin Shuffle e Zombies in Spaceland o Rave in the Redwood dal punto di vista del gameplay?
    Lee Ross: La più grande differenza è senza dubbio il combattimento corpo a corpo. Oltre a questo, credo che un'altra importante novità sia il design della mappa, sviluppato con maggiore verticalità. Zombies in Spaceland o Rave in the Redwood erano mappe decisamente meno "verticali": è vero, potevate muovervi in alto e in basso, ma qui in Shaolin Shuffle sarete in grado di andare giù nella metropolitana, sui tetti degli edifici, e potrete percorrere buona parte delle strade di New York. C'è un layout della mappa molto diverso rispetto a quello delle precedenti, benché - lo ripeto - si tratta comunque di un amalgama delle idee di design messe in pratica nelle prime due.

    Everyeye.it: Come mai avete deciso di mescolare gli zombie con il Kung Fu? La lentezza tipica dei non morti sembra quasi agli antipodi rispetto all'agilità delle arti marziali.
    Lee Ross: Sì l'obiettivo è quello di andare agli antipodi rispetto a ciò che la gente si aspetta. Ed è qui che risiede il divertimento. Io credo sia molto interessante confrontarsi con zombie che compiono azioni che non penseresti mai siano in grado di fare, come appunto praticare le arti marziali. Vogliamo anche che il giocatore pensi fuori dagli schemi e approcci con diverse armi i vari tipi di zombie che incontrerà.

    Everyeye.it: Puoi fornirmi qualche informazione aggiuntiva per quanto riguarda la trama?
    Lee Ross: Certamente: dunque la trama segue sempre la storia dei quattro personaggi principali, A.J, Sally, Andre e Poindexter, che viaggiano ancora attraverso il tempo e - dopo essere sfuggiti da Rave in the Redwood - vengono catapultati in Shaolin Shuffle, nuovo film "exploitation" di Willard Wyler sul modello delle pellicole di Kung Fu anni '70. I protagonisti si ritrovano dunque in questo nuovo scenario, costretti a fronteggiare un nuovo villain, Rat King: potrete conoscere la sua storia nella sequenza introduttiva che abbiamo creato per Shaolin Shuffle. In pratica è la vicenda di questo eccentrico miliardario che ha investito tutto il denaro della sua compagnia nel tentativo di allungare la propria vita. Sfortunatamente la compagnia fallisce e lui viene accusato di corruzione: ma poco prima di essere e processato come colpevole, ruba il cosiddetto "Elemento 13" su cui l'azienda stava segretamente lavorando. Nel tentativo di ottenere la vita eterna col denaro, quindi, finisce per trovare molto più di ciò che stava cercando, trasformandosi in qualcosa di terribile.

    Eveyeye.it: Pam Grier sarà un personaggio giocabile?
    Lee Ross: Posso dirvi che Pam Grier è nel gioco, ma se è un personaggio giocabile dovrete scoprirlo da soli.

    Everyeye.it: Sembra proprio che con la modalità Zombie ci sia l'intento di sperimentare diversi generi cinematografici, la fantascienza, l'horror ed ora i film di arti marziali. Cosa possiamo aspettarci per il futuro?
    Lee Ross: Dovete aspettarvi ciò che non vi aspettate. Parte del motivo per cui abbiamo deciso di tornare "indietro" invece di andare "avanti" nel tempo, risiede proprio nel desiderio di realizzare qualcosa che il pubblico non possa prevedere. Per noi è importantissimo trovare sempre nuovi modi per sorprendere il giocatore, ed in ogni episodio faremo il possibile per riuscirci al meglio.

    Che voto dai a: Call of Duty Infinite Warfare

    Media Voto Utenti
    Voti: 65
    4.4
    nd