Dark Souls Remastered The Italian Mod: dietro le quinte del doppiaggio

Il team Unite101 ha doppiato Dark Souls Remastered in italiano e noi li abbiamo intervistati per saperne di più su questo progetto.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • A dieci anni dal suo esordio sul mercato, il primo Dark Souls è tuttora uno dei capitoli più amati dagli appassionati della serie "hardcore" di From Software, un sentimento ravvivato tre anni fa con l'uscita della versione rimasterizzata del titolo su PC, PS4, Xbox One e PC. I fan italiani dell'opera di Hidetaka Miyazaki saranno quindi felici di sapere che il titolo sarà presto doppiato nella nostra lingua grazie a The Italian Mod per Dark Souls Remastered, lavoro ad opera del team UNITE|101, che proprio di recente abbiamo avuto l'occasione di intervistare per ottenere qualche dettaglio in più sulla gestazione del progetto.

    Voci dalle tenebre

    Everyeye: Raccontateci com'è nato il progetto, come si è sviluppata l'idea, quanto è stato difficile metterla in atto.

    UNITE|101: L'idea di doppiare Dark Souls Remastered completamente in italiano è nata dalla voglia di rapportarci con un progetto di grandi dimensioni, che implicasse impegno, organizzazione e scadenze, gestendolo come se fosse un lavoro commissionato. "Potremmo doppiare Dark Souls, ma è una follia" è stata la frase di Ermanno, alla quale Paolo ha risposto "Allora va bene, facciamolo" e così è stato.

    La parte tecnica, quella di compilazione della mod, è stata gestita insieme a Eugenio De Grisantis, che si è anche occupato della scrittura dell'installer. In realtà abbiamo da subito impostato il lavoro in maniera molto organizzata, proprio per ridurre al minimo le problematiche in corsa e permettere ai doppiatori di sentirsi subito a loro agio con le parti assegnate. A conti fatti è stato il lavoro più lungo, ma siamo contenti, ha funzionato molto bene.

    Everyeye: A livello di strumentazione, come avete lavorato? Dove avete registrato le voci, come avete affrontato il missaggio, avete utilizzato tecniche particolari per caratterizzare quelle voci più eteree o ultraterrene che si ascoltano a Lordran?

    UNITE|101: In UNITE|101 siamo attenti alla qualità audio e abbiamo tutti dei microfoni di alto livello, così abbiamo gestito le registrazioni in maniera indipendente, ognuno nel suo home-studio.

    Noi abbiamo fornito una guida ai doppiatori con alcune indicazioni per quanto riguarda le modalità (lavorando tutti sullo stesso foglio Google Drive) con alcuni consigli per ottenere una registrazione di qualità. Successivamente Paolo ha processato singolarmente ogni frase, pulendo l'audio, equalizzando, comprimendo, effettando dove richiesto e portando i volumi generali tutti allo stesso livello. Vogliamo davvero fare un plauso pubblico alle nostre voci, che sono state tutte bravissime e hanno consegnato le 3400 registrazioni con grande precisione.
    Le caratterizzazioni vocali hanno giocato un ruolo importante nella scelta dei doppiatori. Ci siamo premurati di indicarle in una "scheda personaggio" orientativa con alcune indicazioni generali. Le capacità recitative e il gusto artistico delle voci ha fatto il resto, naturalmente sempre rispettando il concept originale.

    Everyeye: Il casting delle voci è un aspetto fondamentale in un'iniziativa del genere. Come vi siete mossi, chi avete scelto e perché? Gli attori coinvolti sono tutti appassionati del franchise Dark Souls?

    UNITE|101: In linea generale abbiamo coinvolto gli attori e le attrici che già gravitano intorno a UNITE|101 e con le quali portiamo avanti altri progetti come il doppiaggio di Super Dragon Ball Heroes, ma abbiamo anche delle eccezioni: ad esempio, abbiamo proposto a The Pruld, Paride Cardinali, di entrare nel parco voci del progetto. Nel corso della realizzazione abbiamo poi conosciuto nuove persone che ora sono parte di alcuni progetti prodotti da UNITE|101.

    La distribuzione delle voci è avvenuta in base alle loro caratteristiche, ai loro punti di forza e ai personaggi più "nelle loro corde", senza però privarci di alcune sfide. In realtà non tutti conoscevano Dark Souls e proprio per questo è stato importante organizzare bene il lavoro, in modo da non lasciare spazio a lacune rispetto alla storia dei personaggi o alla lore stessa del gioco. Ti diremo di più, alcuni si sono addirittura appassionati.

    Everyeye: La traduzione italiana di Dark Souls, alle volte, non è del tutto rigorosa e prende le distanze dalla versione originale. Vi siete basati comunque integralmente su questo adattamento, o avete operato qualche modifica?

    UNITE|101: Il nostro ragionamento è stato un compromesso: abbiamo preferito essere aderenti ai sottotitoli, perché un'esperienza di gioco dove testo e voce sono differenti pensiamo possa essere un elemento di disturbo nell'immersione videoludica. Abbiamo corretto solamente gli errori evidenti (ricordiamo un "mother" tradotto con "sorella", che abbiamo ripristinato con "madre) oppure errori di forma o grammaticali rispetto alla lingua italiana. In alcuni casi abbiamo anche aggiunto delle parole che nei sottotitoli sono state tagliate, attenendoci sempre alla voce originale, come con Ciaran.

    Everyeye: I giocatori più appassionati sanno che alcuni contenuti tagliati dalla versione definitiva di Dark Souls sono stati ripristinati dalla community dei modder. Come vi siete approcciati a questi contenuti?

    UNITE|101: Abbiamo doppiato tutto l'audio presente nel gioco, anche i contenuti tagliati e anche i contenuti non utilizzati: se fosse pubblicata una mod che ne prevede l'utilizzo, sarebbe tutto in ordine. Non mancheremo, comunque, di pubblicare aggiornamenti e supporto per le mod attualmente presenti o future. C'è da dire che in "DSR - The Italian Mod" abbiamo però ripristinato i dialoghi di Artorias e di Quelaag sulle cutscenes, ovviamente doppiati!

    Everyeye: Volete raccontarci dove sarà possibile trovare la Mod, come potrà essere installata e dove potremo giocarla?

    UNITE|101: "DSR - The Italian Mod" sarà disponibile per Dark Souls Remastered su PC e si potrà scaricare dal famoso portale Nexus Mods a partire dal 14 ottobre 2021. L'installazione è semplicissima, è un classico setup autoinstallante che prevede anche un backup automatico dei file originali e un comando che ne permette il ripristino, disinstallando, di fatto, la nostra mod (ma non fatelo!)

    Everyeye: Quali sono le prospettive per il futuro? Pensate che questa Mod possa aprirvi qualche strada? Volete lavorare anche ai prossimi capitoli del brand?

    UNITE|101: Come UNITE|101 siamo sempre in movimento. Attualmente stiamo lavorando a nuovi progetti che si scostano dal franchise Dark Souls e che sono visibili sui nostri canali social e sul nostro sito unite101.it, ma l'idea di doppiare anche gli altri capitoli di Dark Souls sicuramente c'è: molto dipenderà dalla risposta del pubblico. Se questo progetto potrà aprirci qualche strada? Noi lo speriamo e siamo sempre aperti a nuove proposte e collaborazioni.

    Che voto dai a: Dark Souls Remastered

    Media Voto Utenti
    Voti: 106
    7.3
    nd