Kingdom Hearts Melody of Memory: scopriamo il rhythm game a tema Disney

Abbiamo intervistato Ichiro Hazama, storico producer della serie di Kingdom Hearts, che ci ha svelato qualche dettaglio su Melody of Memory.

intervista Kingdom Hearts Melody of Memory: scopriamo il rhythm game a tema Disney
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Un rhythm game con una cospicua porzione narrativa che si inserisce nel canone della saga principale: solo una firma eclettica come Tetsuya Nomura poteva rendersi protagonista di un'operazione come Kingdom Hearts: Melody of Memory, che arriverà in tutti i negozi a partire dall'autunno 2020. Come hanno dimostrato il finale di Kingdom Hearts 3 e gli sviluppi del DLC ReMind, le avventure dei Guardiani della Luce sono ben lontane dal trovare una conclusione, e il nuovo capitolo della saga dovrà rispondere alle domande poste soprattutto dalle azioni della giovane Kairi. In attesa di mettere le mani sul prodotto, dunque, abbiamo chiacchierato con Ichiro Hazama, storico series producer del franchise Square-Enix, su cosa ci aspetta in Kingdom Hearts: Melody of Memory, sia sul versante ludico che su quello narrativo.

    La storia continua

    Everyeye.it: Hazama-san, Kingdom Hearts Melody of Memory dal punto di vista del gameplay sarà una grande novità per il franchise. Com'è nata l'idea per il progetto? E da quanto tempo volevate realizzare un rhythm game a tema Kingdom Hearts?
    Ichiro Hazama: Stavamo lavorando da tempo a qualche nuovo concept, e in particolare all'idea di realizzare un Rhythm Game. Alla fine, dopo tante discussioni con i nostri team interni, abbiamo decretato che una serie come Kingdom Hearts, così piena di musiche avvolgenti, fosse l'esperimento perfetto per creare un titolo del genere.

    Ovviamente, grazie al nostro processo creativo e produttivo, abbiamo più volte cambiato forma al progetto, allontanandoci dai canoni di un classico rhythm game e giungendo ad uno stile di gioco totalmente diverso. È così che, infine, abbiamo cominciato a lavorare a Kingdom Hearts Melody of Memory. E il tutto è iniziato davvero tanto tempo fa. Parliamo, a memoria, di almeno cinque anni or sono.

    Everyeye.it: Vorrei parlare, se possibile, della storia, visto che un titolo di questo genere che si inserisce pienamente nel canone narrativo del franchise (diventando, a questo punto, un prodotto da avere a tutti i costi nella propria collezione) è un caso abbastanza unico. So che probabilmente non potrete svelare troppo, ma la domanda è: come si inserisce Melody of Memory nella trama di KH3 e di ReMind?
    Ichiro Hazama: Come tutti i fan ormai avranno capito, la storia di Kingdom Hearts non è certo finita nonostante gli eventi del terzo capitolo, e già nel DLC di Kingdom Hearts 3 abbiamo assistito a sviluppi davvero importanti, con gli scienziati di Radiant Garden intenti a "studiare" il corpo e i ricordi di Kairi.

    L'intero racconto di Kingdom Hearts Melody of Memory, quindi, consiste nel ripercorrere a ritroso la storia di tutta la saga, ma narrata dalla voce dei ricordi di Kairi, che inizialmente non ha più memoria di questi eventi ma ne acquisisce di nuovo coscienza col passare del tempo. Sarà alla fine di questa avventura che potrete avere un piccolo assaggio di come si svilupperà la trama principale nei prossimi capitoli.

    In sostanza, al termine di Melody of Memory potrete scoprire cosa succede dopo il finale di ReMind, ricollegandovi alla storyline della saga. Insomma, c'è ancora qualcosa da scoprire, e tutto inizierà proprio da Melody of Memory. Ma non temete: seppur brevemente, il gioco vi darà grandi anticipazioni sul prosieguo della storia, e ovviamente non vi diremo altro per evitare spoiler, anche perché ci saranno alcune sorprese che scoprirete nel corso dell'avventura.

    Everyeye.it: Potete raccontarci come sarà strutturata l'avventura? I giocatori potranno ripercorrere a ritroso tutti i mondi della saga di Kingdom Hearts? Quanto ci vorrà per completare ogni mondo?
    Ichiro Hazama: Dunque, partiamo dall'ultima parte della tua domanda. Per quanto riguarda la longevità dell'avventura, lo Story Mode principale vi proietterà in quello che chiamiamo il "World Tour": se completerete la storia senza dedicarvi troppo ai collezionabili, credo che vi basteranno tra le 10 e le 12 ore per portarla a termine. Il discorso si amplia, invece, se vorrete collezionare tutti gli oggetti disseminati attraverso i mondi: tra equipaggiamenti, oggetti e carte, parliamo di circa 800 collezionabili, inoltre ci sarà anche una modalità versus online che estenderà moltissimo la longevità del prodotto.

    Tornando a parlare del World Tour, invece, i giocatori partiranno ovviamente dalle Isole del Destino, là dove è iniziato tutto per la saga di Kingdom Hearts. Da qui in avanti potrete ripercorrere tutte le tappe principali della storia in ordine di successione degli eventi.

    Ovviamente, come accade nella serie, anche qui potrete scegliere a quale mondo accedere tramite la mappa, ma tenete conto che alcuni regni saranno bloccati finché non sarete progrediti abbastanza nell'esperienza. Inoltre, una volta completato uno stage musicale, potrete accedere ad una sorta di modalità teatro dedicata interamente alla colonna sonora, nella quale rivivere i replay delle vostre sessioni di gioco. O ancora, potrete usare la musica che avete appena sbloccato nella modalità Versus.

    Un gameplay musicale

    Everyeye.it: Gli elementi RPG saranno presenti nel gioco? Abbiamo visto che sarà possibile utilizzare oggetti curativi. Ci saranno anche equipaggiamenti, keyblade o armi per potenziare i personaggi?
    Ichiro Hazama: Per quanto riguarda questo elemento, purtroppo in Melody of Memory non ritroverete tutte le meccaniche ruolistiche cui vi ha abituato la saga. Non ci sarà, dunque, un sistema di equipaggiamenti per cambiare l'aspetto del personaggio o del keyblade. Ma ci sarà altro: ad esempio, dovrete comunque salire di livello e potenziare le carte, che saranno necessarie per la progressione dei personaggi.

    Tornando a parlare degli oggetti, abbiamo introdotto un sistema di crafting, che vi permetterà di collezionare varie tipologie di materiali per combinarli e creare oggetti utili. Alcuni di questi potranno essere utilizzati negli stage per dar vita a bonus temporanei. Quest'ultima meccanica si rivelerà davvero fondamentale per gli stage più difficili, o in caso non siate particolarmente abili con le meccaniche di gioco: potenzieranno infatti i personaggi, facilitando così le battaglie per il vostro party.

    Everyeye.it: Potete dirci qualcosa in più sulle Battaglie Boss? Come sarà possibile accedervi?
    Ichiro Hazama: Non ci sarà un numero spropositato di boss fight, ma nel corso del World Tour dovrete comunque affrontare un po' di villain abbastanza impegnativi. Di fatto, le boss fight finali rappresentano un importante sviluppo per la storia di ogni mondo, come accade da sempre nella saga di Kingdom Hearts. Come da prassi, insomma, arrivati ad un certo punto del racconto dovrete affrontare il boss di fine livello.

    L'esito di questi scontri non si baserà semplicemente sulla forza bruta e sull'attaccare a ripetizione l'avversario, ma dovrete utilizzare le skill che avrete acquisito negli stage musicali per colpire al momento giusto e infliggere una certa quantità di danni al nemico, ovviamente facendo attenzione anche ai suoi assalti.

    Everyeye.it: Oltre ai boss classici, prevedete anche di inserire qualche Boss Segreto nello stile della saga? Penso a Sephirot, No Heart, Vanitas Remnant...
    Ichiro Hazama: Come già detto, il gioco non ci dà l'opportunità di inserire troppi Boss, neanche quelli segreti. Ci sarà qualche avversario un po' più ostico anche negli stage standard, inoltre nella Modalità Teatro potrete sbloccare musiche e filmati ispirati anche ai boss segreti che avete incontrato nel corso della serie.

    Everyeye.it: come funziona, invece, la selezione dei personaggi giocabili? Potremo impersonare tutti i Guardiani della Luce?
    Ichiro Hazama: Esatto, ma ci sarà qualche piccola limitazione necessaria per rispettare la coerenza con gli elementi canonici della saga. Il party è composto da più personaggi, ma non potrete sceglierli a totale piacimento. Piuttosto dovrete selezionarli in "blocchi", ad esempio compoil gruppo di eroi provenienti dal primo o dal secondo capitolo di Kingdom Hearts, e così via anche per gli episodi successivi.

    Quanto attendi: Kingdom Hearts Melody of Memory

    Hype
    Hype totali: 33
    56%
    nd