Monster Rancher 1 & 2 DX: il ritorno dei mostri nati dalle canzoni

Koei Tecmo si appresta a rilanciare Monster Rancher e relativo seguito con alcune interessanti novità: ecco cosa abbiamo scoperto.

Monster Rancher 1 & 2 DX: il ritorno dei mostri nati dalle canzoni
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Pc
  • Switch
  • Ricordo come se fosse ieri il giorno in cui acquistai la mia copia di Monster Rancher 2 per PlayStation (che in Europa perse il numeretto accanto al nome). In quel non troppo freddo fine ottobre del 2000 ero in febbricitante attesa di Pokémon Oro e Argento, che in Giappone e Nord America erano già usciti da qualche settimana, ma che sarebbero approdati anche nel Vecchio Continente soltanto nel mese di aprile 2001. Mentre vagavo alla ricerca di un titolo alternativo con cui ingannare il tempo, mi capitò quasi per caso di intravedere tra gli scaffali di un negozio un gioco dalla copertina assai bizzarra e che appunto raffigurava un mostro giallo, per giunta dotato di un occhio solo. Lo comprai sulla fiducia, ignorando che di lì a poco avrei passato giorni e giorni a creare mostri di ogni tipo utilizzando tutti i CD della mia collezione.

    A distanza di quasi 25 anni dall'esordio del franchise in Giappone, i primi due episodi di Monster Rancher si preparano a invadere le librerie digitali di Nintendo Switch, PC (via Steam) e dispositivi mobile iOS e Android. Abbiamo quindi intervistato Kazumi Fujita, Produttore Esecutivo di Monster Rancher 1 & 2 DX, affinché ci parlasse del processo di creazione e delle novità incluse nell'imminente riedizione dei suddetti cult.

    Il ritorno di Monster Rancher

    Everyeye: Lanciati originariamente sulla prima PlayStation, Monster Rancher e Monster Rancher 2 permettevano agli utenti di creare dei nuovi mostri semplicemente aprendo il vano disco della console e inserendovi un CD. Ricordo ad esempio che il disco di Dead or Alive dava accesso a uno speciale tipo di Pixie che portava il nome di Kasumi, come appunto la protagonista del celebre picchiaduro. In Monster Rancher 1 & 2 DX questa meccanica è stata chiaramente sostituita da un database che dovrebbe permettere ai giocatori di individuare il CD e generare il mostro desiderato. Può spiegarci con esattezza questa procedura? Potremo realmente accedere a qualsiasi mostro incluso nel bestiario o ci saranno delle limitazioni?

    Kazumi Fujita: Abbiamo sviluppato un sistema nuovo di zecca per soddisfare le esigenze dell'attuale generazione di giocatori, in modo che questi possano ancora godersi lo stesso gioco e provare il medesimo divertimento offerto dalle versioni originali di Monster Rancher e Monster Rancher 2, inclusi tutti i mostri, senza dover utilizzare alcun CD fisico. Questo nuovo sistema consiste in un database originale che include circa 600.000 canzoni, e che appunto consentono ai giocatori di scegliere qualsiasi canzone vogliano per ottenere un mostro. Penso che questa trovata abbia aumentato il divertimento scaturito dall'ottenimento dei mostri.

    Everyeye: Essendo usciti rispettivamente nel 1997 e 1999, i primi due episodi di Monster Rancher hanno ormai una certa età. Le versioni che a breve approderanno su Nintendo Switch, PC e dispositivi mobile hanno subito qualche intervento per apparire meno datate o saranno identiche alle controparti originali?

    Kazumi Fujita: Sinceramente, voglio assicurarmi di riproporre nel complesso tutto lo stesso divertimento che i giocatori hanno provato con le versioni originali negli anni '90, offrendo al contempo un'esperienza nuova e potenziata attraverso tutte le funzionalità inedite che stiamo includendo in questa versione.

    Novità e migliorie

    Everyeye: Quanto è stato difficile portare nell'epoca "contemporanea" dei giochi sulle cui spalle gravano ormai due decenni e oltre? Immaginiamo che non sia stato affatto semplice, specie per quel che concerne le meccaniche di gameplay.

    Kazumi Fujita: A partire dal momento in cui abbiamo creato l'account Twitter ufficiale della serie, ci sono voluti più di due anni per sviluppare questo gioco. Abbiamo fatto tesoro dei feedback ricevuti dai fan per rendere il titolo ancora più divertente e sento che siamo stati in grado di creare una versione di Monster Rancher e Monster Rancher 2 di cui possiamo ritenerci davvero orgogliosi. Penso che quando sei veramente soddisfatto del risultato finale ti senti ripagato di tutto il tempo e degli sforzi profusi durante il processo di sviluppo.

    Everyeye: Monster Rancher 1 & 2 DX includerà diversi contenuti che in passato non giunsero in Occidente, ma a parte questi possiamo aspettarci dei contenuti creati appositamente per la nuova edizione?

    Kazumi Fujita: Abbiamo deciso di aggiungere in questa edizione una nuova funzione di promemoria da utilizzare durante l'allevamento di mostri, una modalità ad alta velocità e altre nuove meccaniche. Ora puoi anche acquistare più oggetti contemporaneamente, e oltretutto abbiamo apportato ai due titoli altre sottili modifiche per perfezionarne i controlli.

    Tra passato e futuro

    Everyeye: Il più recente episodio del brand risale ormai al 2012. Com'è stato tornare a lavorare su un cult come Monster Rancher?

    Kazumi Fujita: Quando sono tornato a lavorare sul franchise di Monster Rancher mi sono posto l'obiettivo di tenere sempre conto dei feedback ricevuti dai fan quando le versioni iniziali dei due titoli vennero pubblicate per la prima volta, assicurandomi al contempo di creare una versione migliorata che fosse anche fedele ai titoli originali. Mentre si avvicina il 25° anniversario della serie, che cadrà nel 2022, io e il team stiamo lavorando duramente per assicurarci di soddisfare le aspettative di tutti i nostri fan.

    Everyeye: Monster Rancher 1 & 2 DX esordirà sul mercato in occasione del 25° anniversario del franchise, ma si tratta di una semplice celebrazione o state realmente prendendo in considerazione l'idea di rilanciare il brand? L'annuncio di un nuovo episodio ci manderebbe letteralmente in visibilio.

    Kazumi Fujita: Non abbiamo ancora nessun annuncio da fare, ma come ho ribadito in precedenza, questo è il grande 25° anniversario della serie Monster Rancher, quindi lavoreremo duramente per portarvi più notizie in futuro.

    Everyeye: Nel corso dei decenni abbiamo assistito alla nascita di tanti brand in cui lo scopo del giocatore è quello di allevare mostriciattoli. All'interno di un mercato tanto vasto e competitivo, secondo lei cosa rende Monster Rancher unico e inimitabile?

    Kazumi Fujita: L'aspetto più unico e affascinante di Monster Rancher è che consente ai giocatori di ottenere mostri da un'ampia varietà di canzoni diverse, e quindi di allevare quei mostri e combattere assieme a loro. Spero che i giocatori possano divertirsi a vedere quali mostri possono ottenere dalle canzoni di cui conservano dei bei ricordi, brani che ascoltano spesso, o magari anche melodie a cui si sono legati solo di recente.

    Everyeye: Ultima domanda. Qual è il suo mostro preferito in assoluto?

    Kazumi Fujita: I miei mostri preferiti sono sicuramente Suezo e Mocchi. Sono rispettivamente i mostri rappresentativi di Monster Rancher e Monster Rancher 2, e vi ricoprono un ruolo davvero importante.

    Quanto attendi: Monster Rancher 1 & 2 DX

    Hype
    Hype totali: 3
    100%
    nd