Le sfide di F1 22: simulazione, IA e nuove regole della Formula Uno

Con F1 22, Codemasters abbraccia le nuove regole ed i cambiamenti della Formula Uno: una sfida molto interessante per lo studio inglese.

Le sfide di F1 22: simulazione, IA e nuove regole della Formula Uno
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Da una decina di giorni la nuova simulazione di Codemasters/EA dedicata alla F1 è finalmente disponibile: dopo aver provato la versione base (eccovi la recensione di F1 22) e quella dedicata alla VR (indossate il caschetto e leggete la nostra recensione di F1 22 VR) abbiamo avuto la possibilità di fare quattro chiacchiere con Lee Mather, Senior Creative Director di EA. No, non gli abbiamo chiesto dell'ennesimo errore del muretto box Ferrari, della fattibilità del doppio pitstop o del faccia a faccia tra Binotto e Leclerc: abbiamo cercato di approfondire un paio di cosucce riguardanti l'ottimo F1 22. Ecco a voi il resoconto della conversazione!

    Le sfide di una simulazione

    Everyeye.it: Qual è stato l'aspetto più difficile da simulare del nuovo regolamento di F1?
    Lee Mather: Prima di iniziare a parlare in modo approfondito con gli ingegneri e i tecnici della FIA, è stato necessario capire quale sarebbe stato l'impatto delle nuove regole e come avrebbero influito sulle gare e sull'esperienza in pista. Una volta compreso il potenziale delle nuove modifiche, abbiamo potuto creare un modello che simulasse il comportamento delle monoposto.

    Oltre alle variazioni previste dal regolamento, abbiamo apportato alcuni cambiamenti significativi al comportamento degli pneumatici e delle sospensioni. Abbiamo aspettato l'inizio della stagione per avere un quadro più preciso delle prestazioni e delle potenzialità dei team. Inoltre, come negli anni precedenti, aggiorneremo le performance delle monoposto nel corso della stagione.

    Everyeye.it: C'è la possibilità che il porposing venga introdotto in seguito?
    Lee Mather: Abbiamo ricreato il porposing all'interno della nostra tecnologia, esattamente come avviene nella realtà. Tuttavia, con le ultime modifiche alle regole imposte dalla FIA (che dovrebbero entrare in vigore dal prossimo GP di Francia), sembra probabile che presto sarà un ricordo del passato per questo sport.

    Dopo aver sperimentato nelle nostre prove l'oscillazione verticale, vi posso assicurare che si tratta di un'esperienza non propriamente piacevole per il giocatore. L'occhio umano, infatti, cerca di compensare ogni possibile rimbalzo ma non lo fa se l'immagine di fronte a noi va su e giù continuamente. Questo rende l'esperienza piuttosto "dolorosa", ancor più se si è completamente immersi nella VR.

    Everyeye.it: Quest'anno l'affidabilità gioca un ruolo fondamentale nel campionato mondiale. Come viene gestita in F1 22?
    Lee Mather: L'affidabilità ha sempre giocato un ruolo importante negli sport motoristici, e lo stesso vale per la nostra simulazione. Ogni power unit è stata ricreata sulla base dei dati raccolti dai nostri ragazzi per offrire agli appassionati un'esperienza simile alla realtà.

    Nella modalità Carriera, per esempio, il giocatore sarà chiamato a gestire l'usura delle diverse componenti ICE (la parte ibrida della power unit) e potrebbe essere costretto a modificare il proprio stile di guida per preservare le varie unità.

    Everyeye.it: È stato difficile simulare il degrado dei nuovi pneumatici Pirelli? I diversi gradi di aderenza?
    Lee Mather: Le nuove regole sugli pneumatici, che ora sono da 18 pollici, hanno generato una serie di cambiamenti in pista: uno dei più sottovalutati riguarda l'impossibilità di utilizzare l'impianto frenante per "riscaldare" la gomma. Questo è ovviamente un aspetto che abbiamo integrato nel simulare il comportamento delle vetture di quest'anno, e il giocatore dovrà lavorare un po' di più per trovare la finestra di funzionamento ideale degli pneumatici, evitando di spiattellarli a freddo.

    Come negli anni precedenti l'usura, il bagnato, i marbles (ndr: i piccoli pezzi di gomma che si accumulano sull'asfalto e che diminuiscono il grip), e il pick-up (ndr: quando la gomma calda raccoglie trucioli di pneumatico dall'asfalto) influenzeranno le prestazioni degli pneumatici.

    Compagni e squadra

    Everyeye.it: Ci sono novità per quanto riguarda le strategie di squadra?
    Lee Mather: In qualità di pilota, in alcune occasioni si è in balia di ciò che fa il proprio compagno di squadra e della strategia che funziona meglio per lui. Naturalmente se si "spinge" il proprio compagno di squadra, c'è il rischio che possa commettere un errore. Alcuni piloti tendono a reagire meglio alla pressione in pista, altri invece no.

    Everyeye.it: Per quanto concerne l'intelligenza artificiale adattiva, possiamo aspettarci lotte come quella tra Max e Charles per il DRS? Vedremo l'IA lottare con noi per ottenere il tempo più veloce in gara?
    Lee Mather: Ogni pilota avrà una strategia che gli consentirà di ottenere il miglior risultato possibile in gara. Tuttavia, una volta che si inizia a gareggiare, le cose potranno cambiare: DRS ed ERS avranno un ruolo importante nel determinare se un pilota computerizzato sarà in grado di effettuare un sorpasso efficace.

    Il DRS sarà ovviamente molto importante, ma anche un uso intelligente dell'ERS potrà fare la differenza. I team gestiti dall'IA più veloci - e con le gomme migliori - verso la fine della gara saranno sicuramente in grado di fare il giro più rapido.

    Everyeye.it: Abbiamo notato un miglioramento nell'utilizzo del joypad di PlayStation 5: cosa ci puoi dire al riguardo?
    Lee Mather: In F1 22 abbiamo cercato di sfruttare le funzionalità offerte dal controller DualSense di PS5. Il giocatore potrà sperimentare un feedback aptico più preciso e in grado di trasmettere tutti gli urti e le sconnessioni della pista. In particolare, sarà possibile percepire anche la perdita di aderenza durante lo svolgimento di una gara. Il pattinamento eccessivo delle ruote posteriori o il bloccaggio in frenata saranno avvertiti dal giocatore attraverso una maggiore resistenza dei grilletti.

    Che voto dai a: F1 22

    Media Voto Utenti
    Voti: 9
    6.9
    nd