The Good Life: tutte le ultime novità sul gioco di Swery65

Abbiamo intervistato Hidetaka "Swery65" Suehiro, eccentrico game director al lavoro su The Good Life, un nuovo, affascinante thriller interattivo.

intervista The Good Life: tutte le ultime novità sul gioco di Swery65
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Il nome di Hidetaka Suehiro, altrimenti noto come "Swery65", rientra legittimamente nel novero delle personalità più stravaganti, eclettiche e visionarie del medium videludico: nelle sue opere, infatti, riesce sempre a lasciare un'impronta ben visibile, che si manifesta solitamente attraverso scelte di game design sopra le righe, a metà tra genio e follia. Per riconoscere la sua firma, basta aver provato con mano, almeno una volta, giochi "cult" del calibro di Deadly Premonition e D4: Dark Dreams Don't Die, produzioni certamente imperfette eppure caratterizzate da un fascino magnetico e conturbante.
    Lo stesso che avvolge anche l'ultimo titolo del director nipponico, The Good Life, uno stravagante thriller investigativo con venature da gioco di ruolo, alla ricerca di fondi su Kickstarter. Allo scopo di conoscere maggiori dettagli sul progetto e soddisfare le nostre curiosità, abbiamo avuto modo di porre all'autore qualche domanda: quello che state per leggere è il resoconto della nostra breve chiacchierata, in cui Suehiro-San ci ha fornito risposte ora esaustive, ora ermetiche ed umoristiche. In pieno stile "swery", insomma!

    Benvenuti a Rainy Woods

    Everyeye.it: Nelle tue opere c'è sempre un'atmosfera molto particolare. La tranquillità si mescola all'orrore, l'ironia al grottesco, il reale al sovrannaturale. E The Good Life non fa eccezione. Come mai sei così affascinato da queste tematiche?
    Swery: Perché questo è esattamente il mio stile, quello che io chiamo "swerism"!

    Everyeye.it: The Good Life presenta dinamiche open-world. Che tipo di attività secondarie potremo aspettarci al di fuori della città?
    Swery: Potrete esplorare un vasto ambiente tipicamente britannico intorno a Rainy Woods: girovagando lungo i territori circostanti vi capiterà di imbattervi in diverse esperienze all'interno di foreste, laghetti vicini, fattorie, miniere e...Stonehenge!

    Everyeye.it: La protagonista sembra avere un temperamento "felino": dolce d'aspetto ma dotata di una lingua tagliente. Puoi spiegarci un po' più nel dettaglio la sua personalità?
    Swery: La dolcezza che vedi in lei adesso è probabilmente dovuta al fatto che, avendo avuto un'infanzia felice circondata dall'amore dei genitori, è stata in passato una bambina gentile ed onesta. Con gli anni, a questa base si è aggiunta una patina tagliente ed aspra, tant'è che, se le girassimo questa domanda, probabilmente ti risponderebbe: "Sta' zitto! Saresti in grado di descrivere la tua stessa personalità così su due piedi, se qualcuno te lo chiedesse?"

    Everyeye.it: I personaggi interagiscono diversamente con la protagonista in base alle varie situazioni. Avremo a disposizione soluzioni alternative per completare lo stesso incarico?
    Swery: Ci saranno vari metodi ed approcci per risolvere le missioni, direttamente collegate al modo di scattare le fotografie. Nei panni di un essere umano, potreste avere bisogno di un zoom di ultima generazione, mentre impersonando un gatto, avrete l'opportunità di arrampicarvi su un edificio molto alto e catturare la stessa foto da una distanza più ravvicinata. Sarete costretti a pagare tutti i debiti di Naomi per concludere l'avventura, ma questo non significa che basterà portare semplicemente a termine la main quest. Ci sarà la possibilità di pubblicare le proprie fotografie, svolgere attività part-time, e ovviamente risolvere alcune missioni secondarie. In poche parole, ogni giocatore potrà vivere The Good Life nel modo che preferisce.

    Everyeye.it: Nelle fasi notturne ci trasformeremo in un gatto. Di quali abilità saremo dotati? E in che modo queste abilità influenzeranno il gameplay? C'è una motivazione metaforica dietro questa trasformazione?
    Swery: Trasformandovi in un gatto avrete la facoltà di entrare in quei luoghi in cui - da umano - non potreste mettere piede. Non mancherà l'opportunità di saltare e correre sulle pareti per raggiungere i posti più sopraelevati. Siccome i personaggi non sospetteranno di voi quando sarete nella forma felina, potrete avvicinarvi a loro senza problemi e scattare delle foto speciali con la vostra "GoPro". Con le sembianze di un cane, invece, riuscirete a nuotare, seguire le tracce degli odori e infilarvi in qualche angolo angusto allo scopo di cercare oggetti. Per quanto riguarda il senso metaforico, si tratta di un aspetto che vi verrà rivelato quando porterete a termine il gioco.

    Everyeye.it: Potremo trasformarci anche in altri animali?
    Swery: No, le uniche mutazioni disponibili sono quelle legate ai cani e ai gatti.

    Everyeye.it: Le nostre decisioni influenzeranno lo svolgersi degli eventi? Ci saranno finali multipli?
    Swery: Le vostre azioni modificheranno il modo in cui gli abitanti di Rainy Wood penseranno ed agiranno. Ad esempio, un personaggio che svolge il ruolo di sindaco nella partita di un giocatore, in quella di un altro utente potrebbe addirittura finire in mezzo alla strada come un senzatetto. Stiamo inoltre lavorando alla possibilità di far modificare l'identità del serial killer in base alle variabili di ogni avventura.

    Quanto attendi: The Good Life

    Hype
    Hype totali: 15
    71%
    nd