GamesCom

Wo Long Fallen Dynasty: gameplay, armi, combattimenti e ambientazione

Abbiamo intervistato gli sviluppatori di Wo Long Fallen Dynasty, che ci hanno introdotto ai temi portanti del nuovo gioco di Team Ninja.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Tra le mura della Gamescom 2022 abbiamo avuto l'opportunità di incontrare virtualmente Koei Tecmo per parlare di Wo Long: Fallen Dynasty, il nuovo action sviluppato da Team Ninja e in arrivo su tutte le piattaforme, incluso Xbox Game Pass sin dal giorno di lancio. Per l'occasione abbiamo chiacchierato con Yasuda-san e Yamagiwa-san, due delle menti creative dietro l'opera ambientata nel folklore cinese. Proprio il contesto storico ed esoterico di Wo Long sembra essere al centro del nuovo progetto dei creatori di Ninja Gaiden e Nioh. Vi lasciamo dunque alle loro dichiarazioni: buona lettura!

    La genesi di Wo Long Fallen Dynasty

    Everyeye.it: Partiamo con alcune considerazioni sulla storia. Dopo tanto folklore giapponese, sembra che in Wo Long: Fallen Dynasty voi di Team Ninja abbiate scelto di percorrere il sentiero di una nuova mitologia... parlatemi delle vostre ispirazioni!

    Team Ninja: In effetti la differenza principale è che stavolta, con Wo Long, ci siamo palesemente ispirati ai miti e alle leggende cinesi. Il nostro team ha lavorato moltissimo studiando a fondo la mitologia dell'antica Cina, e crediamo che i giocatori avranno modo di apprezzare parecchio questo aspetto del gioco. Affronteranno demoni cinesi e moltissime altre creature di quel pantheon.

    Vorremmo comunque specificare che, al di là delle ispirazioni storiche o religiose, Wo Long è un'opera dark fantasy, ragion per cui tutti gli elementi mitologici che vi troverete di fronte sono comunque frutto di una nostra personale interpretazione.

    Everyeye.it: Conosciamo ormai da anni il Team Ninja, soprattutto per il vostro peculiare approccio ai giochi action. Quali sono state, stavolta, le principali sfide di questa produzione?

    Team Ninja: beh, anzitutto torniamo un po' ai temi della prima domanda. La prima di una lunga serie di sfide è stato proprio l'approccio alla mitologia e alla storia cinese, nelle quali ci siamo dovuti addentrare parecchio.

    Ci riferiamo non soltanto alle fonti storiografiche e alla politica dell'antica Cina, ma anche ai costumi e alle tradizioni come le arti marziali. In questo il supporto produttivo di Koei Tecmo è stato fondamentale: il know how dell'azienda su come approcciare certi scenari ci ha aiutato moltissimo.

    Everyeye.it: Per quanto riguarda le dinamiche da soulslike e il gameplay, qual è stata questa volta la musa ispiratrice del team? Con che occhio guardate, oggi, alle principali pietre miliari del genere?

    Team Ninja: Diciamo che ormai, per quanto riguarda il genere dei soulslike, sentiamo di aver tracciato un sentiero tutto nostro e diverso da altri esponenti del panorama. Ciò non toglie che i nostri Producer e i membri del team non continuino a studiare i titoli più acclamati del mercato e a raccogliere informazioni che possono ispirarci nella creazione dei nostri giochi.

    Questa volta il focus riguarda tutto l'azione cinese, ci siamo concentrati molto sulle tematiche legate alla nostra storia e ad un approccio più dark che mai. In tal senso, crediamo che Wo Long possa rappresentare una ventata d'aria fresca per il genere, anche e soprattutto per lo scenario di riferimento.

    Everyeye.it: Potete dirmi qualcosa di più sull'approccio che avete definito "wide-linear"? Per esempio, avete menzionato la meccanica del salto, come si integrerà con le meccaniche soulslike?

    Team Ninja: Per rispondere a questa domanda dobbiamo parlarvi del sistema di moralità, che è una meccanica con cui i fan di Team Ninja potrebbero avere un po' di familiarità. Il Moral System punta ad aggiungere maggiore profondità alla struttura delle missioni. Si tratta di una dinamica che vi permetterà di raggiungere svariati ranghi, dai quali dipenderà il livello di forza del vostro personaggio. Ad esempio, sconfiggendo nemici diventerete certamente più forti, ma grazie al Moral System potrete scegliere in quali magie specializzarvi.

    Crediamo che questa introduzione possa donare al gioco un sapore diverso rispetto alle nostre precedenti avventure, aggiungendo al tutto persino un pizzico di strategia. In sostanza, i giocatori godranno di parecchia libertà nello scegliere la propria via del guerriero. Per questo riteniamo che Wo Long sarà un titolo meno lineare rispetto a molti congeneri, e questo sarà possibile anche a nuove soluzioni di movimento come il salto, che sostanzialmente aggiunge all'esplorazione delle mappe un bel tocco di verticalità.

    Everyeye.it: Cosa potete dirmi invece a proposito delle armi e del combat system? Come cambieranno rispetto ai vostri precedenti titoli?

    Team Ninja: Finora ci siamo concentrati sugli stili di combattimento giapponesi. Stavolta il nostro focus, come già detto, sarà interamente sulle arti marziali e sulle armi cinesi e sulla loro rappresentazione all'interno del gioco, che puntiamo a rendere il più realistica possibile. Siamo convinti che i giocatori avvertiranno questa differenza di feeling una volta che avranno il titolo tra le proprie mani.

    Everyeye.it: E per quanto riguarda i boss cosa potete dirmi? Quanto saranno difficili

    Team Ninja: ovviamente tutti i boss sono ispirati ai miti cinesi. Tra di essi figurano famosi comandanti militari dell'Antica Cina, ma ovviamente anche demoni e mostri celebri che popolano quel pantheon. Vorremmo anche specificare che ovviamente il livello di sfida sarà alto e consono ai toni dell'esperienza, ma non era nelle nostre intenzioni rendere questi scontri troppo frustranti.

    Anzi, potremmo dire che proprio questo aspetto per noi ha rappresentato la sfida più grande legata ai boss: renderli impegnativi e stimolanti senza mortificare troppo il giocatore.

    Everyeye.it: Non so quanto potete rivelare al momento, ma cosa possiamo aspettarci dalla modalità multiplayer? Cosa potete dirci poi di un'eventuale versione di prova prima del lancio?

    Team Ninja: Ovviamente ci sarà un comparto multiplayer online, nel quale alcuni giocatori potranno scontrarsi con altri gruppi di utenti. Per il momento possiamo dire questo, ma riveleremo presto ulteriori informazioni. Per quanto concerne la demo, noi teniamo molto agli eventuali feedback della community, per cui anche in tal senso cercheremo di accontentarli.

    Everyeye.it: Un'ultima domanda: Wo Long sarà disponibile su Xbox Game Pass sin dal giorno del lancio. Mi piacerebbe avere un vostro commento sulla vostra partnership con Microsoft e sulla strategia di Xbox?

    Team Ninja: Team Ninja ha sempre avuto ottimi rapporti con Microsoft Xbox, sin dai tempi di Dead or Alive o di Ninja Gaiden, siamo davvero contenti di poter collaborare nuovamente con loro. Arrivare sul Game Pass per noi è una gran cosa, ma è anche opportuno ricordare a tutti che Wo Long Fallen Dynasty esce anche su PS4, PS5 e PC.

    Quanto attendi: Wo Long Fallen Dynasty

    Hype
    Hype totali: 36
    82%
    nd