TGS 2018

Ace Combat 7 Skies Unknown: si infiammano i cieli del Tokyo Game Show

Nel corso della fiera giapponese siamo saliti a bordo degli aerei di Bandai Namco per testare il nuovo capitolo della serie, anche con il PS VR.

provato Ace Combat 7 Skies Unknown: si infiammano i cieli del Tokyo Game Show
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Durante i giorni trascorsi al Tokyo Game Show abbiamo potuto provare due demo del nuovo titolo della serie Ace Combat in arrivo su PlayStation 4, Xbox One e PC. La prima di queste è quella relativa a Ace Combat 7: Skies Unknown, testata nella versione PlayStation 4 al padiglione Bandai Namco; la seconda, in esclusiva per PlayStation VR, è incentrata sulla modalità in Realtà Virtuale disponibile per tutti i possessori del caschetto di casa Sony.
    A detta di Manabu Shimomoto, produttore dell'ultimo capitolo del simulatore di combattimento aereo, il tema gioco è "l'innovazione nel cielo". A quanto sembra, il team di sviluppo ha cercato di rendere l'ambiente un elemento molto più interattivo rispetto al passato: negli scorsi episodi, d'altronde, il cielo non era altro che uno spazio vuoto in cui muovere la propria macchina da guerra con le ali. In Ace Combat 7 ci troveremo invece davanti cumuli nuvolosi, tempeste di varia intensità, fulmini ed ogni sorta di imprevisto atmosferico che, per la prima volta all'interno della serie, avranno un peso concreto sugli scontri, imponendo al giocatore di affrontare il campo di battaglia con le tattiche più adatte al tipo di condizione in cui ci si ritrova a volare.

    Lassù nel cielo blu

    La demo della versione standard del gioco, dopo un breve filmato introduttivo, ci porta sulla schermata di selezione della missione giocabile. Prima di scendere in battaglia ci è stato chiesto di selezionare la tipologia di controllo dell'aereo: si può scegliere tra la modalità facilitata, in cui la virata è attuabile semplicemente con lo spostamento della levetta sinistra del joypad, e quella esperta, che rende il volo molto più realistico ed impegnativo. In quest'ultimo caso, difatti, i due assi sono infatti gestiti in modi completamente separati: così facendo, si ha la sensazione di pilotare davvero all'interno di una cloche, muovendo gli alettoni tramite lo stick sinistro e lo spostamento del velivolo con quello destro. Pronti a partire per la conquista dei cieli, ci spostiamo nell'hangar virtuale in cui possiamo salire a bordo di una delle tipologie di aereo a disposizione per la missione. Un F2, un F14 ed un F35 ci si parano davanti, ognuno con statistiche uniche, da confrontare attentamente prima di dare inizio all'incarico. Dopo aver scelto quali armi secondarie portare a bordo, decolliamo finalmente verso i cieli sconosciuti di Bandai Namco.

    Il tempo non è dei migliori, gigantesche nuvole minacciano l'orizzonte ed il finestrino dell'F35, che abbiamo riempito di missili ad alta ricerca, viene bombardato senza sosta da piccole gocce di pioggia mentre attraversiamo il cumulo bianco. Superato quest'ultimo, ci troviamo in una vallata con una natura verdeggiante che si estende a perdita d'occhio sotto di noi, eccezion fatta per qualche montagna o roccia solitaria che formano un intricato canyon.

    Seppure la nostra missione sia quella di soccorrere un'unità alleata e provvedere al recupero senza subire danni ingenti tra le file amiche, il senso di libertà che si percepisce in volo prende il sopravvento, facendoci passare buona parte della demo nel tentativo di compiere manovre acrobatiche tra gli spuntoni acuminati del canyon. I controlli, scelti appositamente a difficoltà esperto per poter avere un assaggio più realistico del gioco, si mostrano subito degli ostici avversari per chi, di Ace Combat, non è un vero veterano. L'impressione preliminare, in ogni caso, è che la produzione sia nettamente migliorata nel corso degli anni di sviluppo. La demo, del resto, ha saputo divertirci parecchio, mescolando abilmente la complessità del sistema di controllo e il senso di appagamento garantito da un'azione ben riuscita. Purtroppo, non abbiamo potuto provare il combattimento aereo ma solo alcune battaglie contro postazioni terrestri: dai minuti trascorsi in sua compagnia, comunque, sembra proprio che Ace Combat 7 sia riuscito a trovare il giusto equilibrio tra arcade e simulazione che i fan del genere apprezzeranno.

    Volare in realtà virtuale

    Nel padiglione Sony siamo stati inoltre bardati con il casco di PlayStation VR e abbiamo avuto accesso ad una rapida carrellata delle tre modalità presenti nella versione in esclusiva PS4. Le tre tipologie di gioco sono rispettivamente "Real Pilot Mode", "Hangar" ed "Air Show". Nella prima di queste, come suggerisce il nome adottato, saremo chiamati a sperimentare il volo su un F/A-18F, un F22 ed un terzo velivolo non ancora rivelato. Il controllo questa volta è stato settato in modo da rendere più semplificata ed intuitiva la fruizione in realtà virtuale, lasciandoci librare in aria con maggiore facilità. Quello che si mostra dinanzi ai nostri occhi in VR è un panorama bellissimo, con una resa scenica davvero realistica, portata magnificamente sullo schermo dal team di Summer Lesson VR. C'è da ammettere, però, che - con indosso il caschetto Sony - Ace Combat 7 saprà mettere pericolosamente a dura prova gli stomaci di chiunque soffra di vertigini. La seconda modalità, quella denominata Hangar, ci lascia liberi di girare tra gli aerei in esposizione nell'hangar virtuale per osservare da varie angolazioni. Sicuramente un'opzione che strizza l'occhio agli appassionati di aerei, che potranno così ammirare perfetta riproduzione dei mezzi all'interno del gioco. Una terza modalità, la già citata Air Show, ci permetterà di scegliere tra 22 tipologie di manovre aeree da guardare. L'obiettivo è chiaramente "spettatoriale", utile per rilassare un po' i nervi tra un combattimento e l'altro e godersi così alcune prodezze dei piloti virtuali comodamente seduti sul proprio divano.

    Ace Combat 7 Skies Unknown Ace Combat 7 sembra volersi imporre come il gioco più ricco e completo per tutti gli estimatori del genere. La modalità single player, forte di uno storytelling che sembra puntare a nuovi picchi di drammaticità, ha subito un ingente miglioramento per quanto riguarda la verosimiglianza, con un gameplay mai simile a se stesso e molto più immersivo dei vecchi capitoli. La versione PlayStation 4, abbellita poi dall’implementazione di ben tre modalità extra per i possessori del PS VR, offre sicuramente un pacchetto molto sostanzioso in termini di contenuti, che dovrebbe far gola prima di tutto ai fan dell’ingegneria aerea, ma anche ad un pubblico più variegato e meno esigente. Un’esperienza di volo complessa ed appagante, seppur non del tutto esente da difetti, fa di Ace Combat 7 un titolo potenzialmente imperdibile per tutti gli aspiranti Icaro che ancora non hanno finito di costruire le proprie ali di cera.

    Che voto dai a: Ace Combat 7 Skies Unknown

    Media Voto Utenti
    Voti: 44
    7.7
    nd