Arena of Valor: provata la Closed Beta del MOBA per Nintendo Switch

Arena of Valor arriverà su Nintendo Switch nel 2018: abbiamo provato la Closed Beta del popolare MOBA di Tencent.

provato Arena of Valor: provata la Closed Beta del MOBA per Nintendo Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Switch
  • Sembra superfluo dirlo, ma parlando del gaming al giorno d'oggi non si può non considerare come si sia evoluto nella direzione del multiplayer online: sembrava fantascienza all'epoca dei primi LAN party, ma è necessario constatare come ormai i videogame facciano incontrare e scontrare giornalmente decine di milioni di persone. E tra i titoli più giocati ci sono, testa a testa con gli sparatutto, i MOBA.
    Nato come mod per Warcraft 3, questo peculiare genere occupa nella sua incarnazione attualmente più nota e conosciuta, ossia League of Legends, più di quattro milioni di giocatori al giorno. Anche altre valide alternative come Heroes of the Storm di Blizzard e Smite sono piuttosto frequentate, seppur non ai livelli del free to play targato Riot Games.
    Come è sotto gli occhi di tutti, negli ultimi anni la formula F2P applicata al campo mobile ha avuto la facoltà di generare un numero di utenti (e introiti) impressionante: è esattamente quanto è accaduto per Arena of Valor, prodotto da Tencent Games. Per coloro i quali non conoscessero questo nome, vale la pena sottolineare come il colosso cinese possegga non solo interamente Riot Games (di qui, tra l'altro, le somiglianze tra i due titoli), ma abbia ad esempio anche quote attorno all'80% di Supercell, sviluppatore di Clash of Clans, e vicine al 25% di Activision Blizzard.
    Detto ciò, non è difficile capire come un leviatano del gaming di questa portata abbia potuto dare vita a quello che è probabilmente uno dei videogiochi più giocati di sempre, con oltre 200 milioni di utenti registrati e 80 milioni di giocatori attivi giornalmente. Noi di Everyeye.it abbiamo potuto provare con mano la closed beta della versione per Nintendo Switch, e siamo pronti a (ri)confermarvi che Arena of Valor non merita affatto di essere considerato la "brutta copia di League of Legends", come ad un primo sguardo potrebbe erroneamente sembrarci.

    La... MOBA del momento

    L'impressione iniziale con Arena of Valor, partendo dal menu principale e passando per le scelte cromatiche, è di trovarsi a tutti gli effetti di fronte ad una versione mobile di League of Legends: i personaggi ricordano esteticamente alcuni campioni del titolo Riot, e ne condividono in tutto o in parte le abilità; la mappa è sostanzialmente identica, e anche i mob che popolano la giungla sono praticamente gli stessi; l'interfaccia ed il sistema di gioco, inclusi gli Arcana (quelle che in League erano le rune) rendono Arena of Valor estremamente familiare per un giocatore di MOBA.
    Va tenuto in considerazione che il gioco Tencent nasce per piattaforme mobile, e mira ad offrire un'esperienza - seppur completa - quanto più semplice e veloce possibile, il che non è necessariamente un male: le abilità non sono quattro ma tre, riceviamo esperienza e oro dai minion anche senza infliggere il "last hit", ed è possibile acquistare oggetti dal negozio senza nemmeno dover fare ritorno alla base: a seconda dell'abilità di un player, a differenza di quanto avviene negli altri MOBA può accadere che non si debba mai fare "recall" per curarsi e potenziare la build. Lungi dall'essere un'esperienza priva di elementi strategici, Arena of Valor riesce ad offrire un gameplay stratificato quanto basta senza per questo divenire troppo ostico per i principianti.
    Alla luce di tutto ciò, Switch sembra la piattaforma ideale per un porting di questo tipo: potendo coniugare la rapidità di gioco di una piattaforma handheld con la possibilità di giocare anche sul grande schermo della TV, Arena of Valor sull'ibrida Nintendo offre un'esperienza davvero ottima, che non ha nulla da invidiare ai fratelli maggiori su PC.
    Un grande interrogativo che chi vi scrive ha avuto fin dal primo reveal riguardava i controlli: semplicissimi ed immediati nella versione mobile grazie al touch screen, come sarebbero stati tradotti sul controller di una console? Come implementare gli skillshot? La soluzione adottata da Tencent è effettivamente quella più sensata: il movimento è controllato dallo stick sinistro, mentre le tre abilità dei campioni e il talento (la summoner spell di League of Legends) sono assegnate ai tasti dorsali, e l'attacco è affidato al pulsante A; gli skillshot vengono invece direzionati con lo stick destro. Sono effettivamente necessarie un paio di partite per abituarsi al sistema di controllo, ma una volta interiorizzato risulta assolutamente naturale.

    Durante la nostra prova abbiamo potuto constatare come non ci siano stati cali di framerate, il che è auspicabile data l'origine mobile del titolo, e - salvo in un paio di occasioni - il matchmaking è sembrato solido e veloce, non superando mai il mezzo minuto per la ricerca di una partita. Non è stato inoltre riscontrato alcun problema di ping, garantendo un'esperienza di gioco fluida e mai frustrante.
    Nella beta le uniche modalità disponibili erano la classica 5v5 e la sfida contro i bot, utile per testare personaggi e build.
    Chiaramente senza alcun MMR pregresso è inevitabile che giocatori con un diverso livello di abilità siano stati inseriti nella stessa squadra o l'uno contro l'altro, ma siamo certi che nella versione finale tutto procederà spedito e senza intoppi come nella versione per smartphone e tablet.

    Arena of Valor Arena of Valor per Switch sembra avere tutte le carte in regola per essere un esperimento vincente: un gameplay tanto semplice e immediato quanto profondo, unito alla formula free to play, garantisce una completa accessibilità a chiunque decida di mettersi alla prova nell'arena. L'unico dubbio che rimane a questo punto riguarda la possibilità di condividere i progressi con l'edizione mobile per gli attuali giocatori, ma se guardiamo ad esempi come Rocket League le probabilità non sembrano elevatissime. Aspettiamo dunque la versione finale, che dovrebbe arrivare entro la prima metà dell'anno, per tirare le somme riguardo un titolo dotato di ottime potenzialità.

    Che voto dai a: Arena of Valor

    Media Voto Utenti
    Voti: 23
    7
    nd