Battlefield 2042: una nuova mappa e tante armi, le novità della Stagione 2

Scopriamo tutte le novità in arrivo con la Stagione 2 di Battlefield 2042, che segna il debutto della mappa Relitto e di tantissime armi extra.

Battlefield 2042: una nuova mappa e tante armi, le novità della Stagione 2
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Ormai è chiaro che Electronic Arts non voglia gettare la spugna con il problematico Battlefield 2042, lo shooter in prima persona la cui Stagione 1 volge ormai al termine. Per tale ragione, il team di sviluppo ha dato il via ad una presentazione dedicata alla stampa riguardante tutti i contenuti che caratterizzeranno la seconda stagione dell'FPS, il cui titolo ufficiale sarà Master of Arms. In maniera pressoché identica a quanto accaduto la scorsa volta, non solo abbiamo assistito all'evento, ma abbiamo anche messo le mani su una build probabilmente vicina a quella finale della Stagione 2. Imbracciamo nuovamente il fucile e atterriamo sulla nuova mappa di Battlefield 2042, protagonista assoluta del prossimo aggiornamento.

    La guerra arriva a Panama

    La scelta di proporre una sola mappa anche nella Stagione 2 di Battlefield 2042 verrà digerita con difficoltà dalla maggior parte dei videogiocatori, ma l'attenzione con la quale è stata realizzata l'arena che farà da sfondo ai prossimi match online incontrerà quasi sicuramente i gusti di tutti. Relitto è una mappa enorme e variegata che può adattarsi ad un discreto numero di contesti, ma procediamo per gradi. Ambientato a Panama, questo campo di battaglia è situato in corrispondenza di un vecchio lago che è andato prosciugandosi a causa del cambiamento climatico ed è occupato nella sua parte centrale da un'ingombrante nave mercantile.

    È proprio grazie alla gargantuesca imbarcazione che è possibile rendersi conto di quanto sia effettivamente grande Relitto: sebbene la nave vanti dimensioni considerevoli, sulla mini-mappa appare come un oggetto minuscolo. La particolarità dell'arena risiede nella possibilità di esplorare liberamente l'interno e la parte superiore della nave (senza contare i passaggi situati al di sotto di essa, scavati nel terreno), raggiungibile tramite l'ausilio di una fitta rete di zipline che rendono gli spostamenti semplici e veloci. All'interno della struttura troviamo l'alternanza di piccole stanze concentrate ai lati e di sezioni più aperte in cui sono ammassati numerosi container che fungono sia da riparo che da luogo sopraelevato dal quale colpire i bersagli più lontani.

    Mentre più sotto si concentrano gli scontri a corto raggio, sopra troviamo il paradiso dei cecchini: vista la posizione centrale, la parte superiore del relitto gode di una vista perfetta su tutto il resto della mappa, che dopotutto rappresenta il grosso di Relitto.

    Tutto in torno al vecchio mercantile vi sono numerosi checkpoint come l'eliporto, una centrale elettrica, una grossa torre delle comunicazioni, un agglomerato di container e svariati altri luoghi che risultano essere perfetti sia come punti di controllo nelle modalità più numerose che come piccole arene nei contesti più intimi.

    Ad affiancare Relitto troviamo anche i rework di due mappe tra quelle già disponibili, sebbene tali contenuti non siano previsti al lancio della Stagione 2. Nel mese di settembre assisteremo alla pubblicazione della nuova versione di Rinascita, invece ad ottobre sarà il turno di Orbitale.

    Portal invade All-Out-Warfare

    Una delle aggiunte che non potevano mancare nella Stagione 2 di Battlefield 2042 è il nuovo specialista, ovvero il commerciante d'armi Charlie Crawford. Questo nuovo soldato ha un kit abbastanza interessante, sia per via della passiva che dell'abilità principale. Da un lato troviamo la possibilità di ripristinare le munizioni degli alleati che vengono rianimati, dall'altra quella di schierare il Vulcan, una letale postazione fissa costituita da una mini-gun e da un piccolo scudo.

    Nel corso delle partite, abbiamo utilizzato più e più volte la mitragliatrice di Crawford e possiamo confermare che si tratta di un gadget più che discreto. Non è possibile abusare dell'arma per via della presenza di un indicatore del surriscaldamento e il danno ai veicoli è insignificante, ma se posizionata nel posto giusto, la raffica di proiettili del Vulcan permette di spazzare via numerosi avversari o di fare fuoco di copertura per consentire uno spostamento agli alleati.

    Una volta staccati dalla postazione fissa, abbiamo dato libero sfogo alle tre nuove bocche da fuoco che si possono sbloccare gratuitamente grazie al nuovo Battle Pass. L'AM17 è un fucile d'assalto, ma a conti fatti è una sorta di ibrido tra AR ed SMG che con i giusti accessori può garantire un rinculo quasi inesistente. Si passa poi all'Avancys, una mitragliatrice leggera dalla cadenza di fuoco non particolarmente elevata che viene però controbilanciata da un potere d'arresto molto alto, grazie al quale la si può utilizzare anche e soprattutto per il fuoco di copertura.

    A chiudere il tris di strumenti di morte è la PF51, una pistola mitragliatrice dal caricatore molto capiente che può far comodo a chi è in cerca di un'arma secondaria in grado di compensare le mancanze di armi come i fucili di precisione sulla breve distanza. L'arsenale della Stagione 2 include anche l'utilissima granata a concussione, un esplosivo in grado di stordire gli avversari per poi eliminarli senza che possano reagire adeguatamente. Il parco veicoli sta invece per espandersi con il buggy Polaris RZR e con il mezzo a quattro posti EBLC-RAM, il quale monta un dispositivo la cui attivazione impedisce ai proiettili di colpirlo.

    EA DICE ha anche deciso di apportare qualche modifica extra all'armeria dello sparatutto introducendo incarichi e armi del caveau. Si tratta di una meccanica il cui funzionamento non è ancora ben chiaro e grazie alla quale le armi viste in Portal potranno arrivare in All-Out-Warfare. Per il momento abbiamo potuto mettere le mani solo su M60E4 e M16A3, due delle armi di Battlefield 3, ma è già stato confermato l'arrivo di bocche da fuoco provenienti anche da Bad Company 2 e Battlefield 1942. Come potete immaginare, queste armi saranno selezionabili come tutte le altre con due piccole differenze: un logo segnalerà il gioco di provenienza e il set di accessori non sarà vasto come quello di tutti gli altri fucili. Si tratta quindi di un'aggiunta che non ha la pretesa di rivoluzionare il gioco ma che potrebbe far piacere a tutti i veterani della serie EA DICE, che potranno utilizzare le loro armi preferite anche in Battlefield 2042.

    In attesa di scoprire quali altri oggetti di Portal arriveranno nel resto dell'esperienza multiplayer online, vi ricordiamo che la Stagione 2 sarà disponibile a partire dal prossimo 30 agosto 2022 su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X|S.

    Che voto dai a: Battlefield 2042

    Media Voto Utenti
    Voti: 43
    5.3
    nd