Battlefield 2042 vive ancora: le novità della Stagione 1 Zero Hour

Dalla mappa Exposure alle nuove armi da fuoco, scopriamo tutte le novità di Zero Hour, la Stagione 1 di Battlefield 2042.

Battlefield 2042 Stagione 1
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • È inutile girarci intorno: Battlefield 2042 ha fatto un debutto a dir poco difficoltoso e l'esodo dei giocatori ne è stata la prova più evidente (qui la nostra recensione di Battlefield 2042). Una situazione tanto grave non poteva essere sistemata con un paio di aggiornamenti e, conscia delle problematiche, EA DICE ha deciso di rimboccarsi le maniche per lavorare su di un update più consistente e sperabilmente in grado di risollevare le sorti dello sparatutto in prima persona. Ed è così che nasce Zero Hour, l'aggiornamento che introduce ufficialmente la tanto attesa Stagione 1 di Battlefield 2042 e porta con sé una serie di novità interessanti, per la gioia dell'utenza.

    In attesa del lancio ufficiale della prima stagione, fissato a domani, Electronic Arts ci ha permesso di provare in anteprima i contenuti stagionali in una breve sessione con una build praticamente definitiva di Zero Hour. Sarà riuscito il team di sviluppo a rimettere in sesto la disastrosa situazione dello shooter? Scopriamolo subito.

    Si vola in Canada

    La novità attorno alla quale ruota Zero Hour è senza ombra di dubbio Exposure, che è l'unica mappa aggiuntiva della Stagione 1. Al netto della delusione in merito al numero di livelli extra (ce ne saremmo aspettati almeno un paio), DICE ha fatto un gran bel lavoro: l'inedita location ci porta tra le montagne canadesi e offre un paesaggio davvero mozzafiato. Si tratta infatti di una base militare pesantemente danneggiata nel tempo dalle esplosioni e le cui tre sezioni principali sono separate da profonde voragini scavate nella roccia.

    Questo significa che la verticalità è un elemento centrale di questa mappa e gli sviluppatori hanno disseminato zipline in ogni dove per consentire ai soldati di raggiungere anche i luoghi più remoti in una manciata di secondi. Non è però finita qui, poiché tutta la parte rocciosa di Exposure, liberamente esplorabile, contiene anche piccole basi scavate nella montagna e in cui nascondersi, magari per beccare con un fucile di precisione i cecchini appostati in zone sopraelevate.

    La struttura più affascinante è però quella costruita a metà altezza dell'imponente parete rocciosa situata al centro della zona: parliamo di una sala riunioni sospesa nel vuoto e le cui ampie finestre garantiscono una visuale perfetta sulla parte più bassa dell'arena e anche sui bordi della base militare. Pur essendo in un punto abbastanza nascosto, questo luogo è spesso al centro degli scontri più frenetici ed è molto divertente concentrare il fuoco di un elicottero all'interno delle sue finestre per massacrare chiunque stia tentando di nascondersi. Zero Hour non si concentra però sulla sola Exposure, con DICE che ha rivisto anche Kaleidoscope. Non abbiamo potuto toccare con mano le modifiche apportate allo scenario presente nel pacchetto sin dal day one, ma ci sono stati mostrati alcuni filmati che evidenziavano tutti i cambiamenti che dovrebbero rendere l'esperienza di gioco più piacevole per chi sceglie di battagliare in questa arena. Che si tratti dell'aggiunta di coperture, della ridistribuzione dei checkpoint o della rimozione della flora in eccesso, tutte le modifiche sono state applicate grazie al feedback della community e dovrebbero sistemare alcune delle criticità riscontrate nel corso del tempo.

    Il primo Battle Pass

    L'ottima mappa della Stagione 1 di Battlefield 2042 non è l'unica aggiunta di Zero Hour, poiché ad accompagnare il lancio dei nuovi contenuti troviamo anche un Battle Pass ricco di ricompense e la cui struttura non si discosta molto da quanto visto in Call of Duty Warzone. Anziché optare per un doppio percorso di ricompense, EA DICE ha deciso di crearne uno solo e di rendere gratuiti i premi che si ricevono raggiungendo livelli specifici. Sul fronte della progressione, invece, il sistema ricorda molto da vicino quello delle stelle di Apex Legends: i punti per scalare i livelli possono essere ottenuti sia al completamento delle sfide settimanali, che accumulando XP.

    Per quel poco che abbiamo potuto provare, ci è sembrato un sistema piuttosto equo e in pochi minuti abbiamo già completato un paio di missioni e fatto un level up. Per amor di precisione, le aggiunte legate al gameplay e non puramente estetiche si possono sbloccare gratuitamente. La prima di queste è la nuova operatrice Ewelina Lis, una letale soldatessa la cui specialità consiste nell'utilizzo di un lanciamissili a ricerca.

    Una volta fatto fuoco, infatti, è possibile direzionare il proiettile esplosivo verso il bersaglio e magari farlo esplodere proprio in corrispondenza di un gruppetto di nemici o di un veicolo. Pur essendo un'arma molto efficace, il movimento del missile è meno agile di quanto si possa pensare e noi stessi abbiamo fatto molta fatica a servircene per distruggere un elicottero in volo.

    Completamente gratuite per tutti saranno anche le nuove bocche da fuoco, dal momento che Zero Hour introdurrà tre armi con cui andare a caccia di soldati nemici. Oltre ad un lanciagranate in grado di sparare anche bombe fumogene, la Stagione 1 ci permetterà di impugnare la letale balestra Ghostmaker e il fucile da cecchino BSV-M. Non abbiamo potuto provare la prima del trio ma in compenso ci siamo divertiti coi due restanti strumenti di morte. La balestra può eliminare un bersaglio con un solo dardo, sebbene sia dotata anche di munizioni speciali esplosive che la rendono ancor più versatile. Col nuovo fucile di precisione invece ci siamo sbizzarriti come non mai nel corso degli scontri a Exposure: pur avendo un potere d'arresto limitato, la sua cadenza di fuoco la rende un'arma perfetta per chi vuole colpire gli avversari non troppo distanti (si pensi alle aree rocciose della mappa). Meno incisivi sono invece i due nuovi elicotteri stealth, il RAH-68 Shoshone (USA) e il KA-99 Hannibal (Russia), che sono andati ad ampliare il ventaglio di velivoli disponibili.

    Mimetiche per le armi, ciondoli e costumi per gli operatori saranno principalmente ricompense premium, sebbene ve ne siano anche alcune gratuite. In ogni caso, questi oggetti hanno caratteristiche estetiche poco ‘esuberanti' e forse è un bene. I fan d'altra parte hanno fatto richiesta di elementi cosmetici realistici e gli sviluppatori li hanno ascoltati: perfino le skin leggendarie non si distinguono troppo dalle altre come invece avviene spesso nei giochi di questo genere.

    Portal e Hazard Zone

    Ma cosa ne è stato di tutte le altre componenti di Battlefield 2042? La risposta non è delle migliori, poiché Hazard Zone, complice lo scarso successo del gioco, non verrà supportata ulteriormente con nuove mappe e contenuti. Il discorso cambia per Portal, che propone partite con armi, mappe, modalità e regole uniche o ispirate a quelle dei precedenti capitoli del brand. In questo caso gli sviluppatori non sono stati molto esaustivi sulle prossime novità in arrivo - hanno parlato di nuovi arrivi sul fronte dei veicoli - ma sappiamo insomma che questa importante modalità non verrà trascurata.

    L'ultimo cambiamento in seno a Zero Hour riguarda l'interfaccia dei menu, che ha subito una revisione sia sul fronte estetico che su quello delle funzionalità. Non vi nascondiamo che, subito dopo aver terminato i test della Stagione 1, ci siamo fiondati sulla ‘vecchia' versione dello sparatutto per effettuare un confronto dell'interfaccia e non abbiamo notato delle modifiche così impattanti. Al netto della piacevole sorpresa rappresentata dalla mappa Exposure, questa prima stagione di Battlefield 2042 sembra non avere tutti i numeri per dare una seria scossa al titolo di DICE. Insomma, solo il tempo ci dirà se l'ultima iterazione dell'apprezzata serie sparatutto riuscirà effettivamente a riprendersi in tempi ragionevoli: restiamo in attesa!

    Che voto dai a: Battlefield 2042

    Media Voto Utenti
    Voti: 41
    5.4
    nd