Bookbound Brigade: un metroidvania ambientato nel mondo della letteratura

Alla Milan Games Week abbiamo incontrato un indie dalle grande potenzialità. È tempo di salvare la letteratura con Bookbound Brigade.

provato Bookbound Brigade: un metroidvania ambientato nel mondo della letteratura
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Il semiologo Roland Barthes diceva che all'infuori del testo non c'è salvezza. Ma cosa succederebbe se il manoscritto più importante mai esistito sparisse tutto d'un tratto? Il puro e semplice caos. Da un'idea decisamente curiosa e una sana dose di follia, nasce Bookbound Brigade, un metroidvania in sviluppo presso Digital Tales e atteso nel prossimo futuro su Nintendo Switch, PlayStation 4 e Steam. Prima di raccontarvi i dettagli della nostra prova alla Milan Games Week e scoprire i protagonisti di questa allegra combriccola letteraria, è bene far luce sulla "tragedia" che ha portato la conoscenza umana allo sconquasso totale.

    Un libro, tante storie

    Il Libro dei Libri è il tomo più importante che sia mai stato scritto. Al suo interno, infatti, sono contenute tutte le parole create dall'uomo fin dall'alba dei tempi: racconti di grandi eroi e imprese cavalleresche, trattati storici sulle più influenti figure dei secoli remoti e qualsiasi mito che la nostra cultura abbia partorito. D'improvviso, però, avviene un fatto sconvolgente: il manoscritto è sparito, trafugato da chissà quale entità.

    La sua scomparsa ha gettato il mondo letterario nel disordine, ed ogni figura reale o fittizia risulta così incapace di ricordare la propria identità. Solo pochi fortunati hanno mantenuto dei brandelli della loro personalità, ma la memoria è comunque offuscata e frammentata. Capita quindi che Robin Hood non sia più interessato al brigantaggio, oppure che un grande imperatore come Cesare non rammenti che fine abbia fatto la sua preziosa collezione di coltelli prestata a Bruto.

    Fortunatamente, qualcuno ha preservato interamente la propria coscienza: si tratta del Narratore, l'unico a distruggere la quarta parete per chiederci disperatamente di recuperare il Libro dei Libri. Per farlo avremo a disposizione non un semplice eroe, ma un'intera brigata di personaggi al nostro servizio: da Re Artù a Dracula, passando per Nikola Tesla e Cassandra.

    Bookbound Brigade mostra fin da subito un piglio curioso e vivace, che non teme di tirare in ballo i grandi momenti storici della storia umana e le migliori opere di fantasia: la rottura dell'equilibrio culturale causata dalla sparizione del manoscritto (amorevolmente chiamato Tom dal Narratore), ha dato modo ai ragazzi di Digital Tales di approcciarsi con molta libertà al materiale di riferimento, nonché di poter inserire una quantità smodata di citazioni ed easter egg provenienti dall'universo letterario.

    Ad un soggetto già di per sé in grado di distinguersi, si aggiunge una cura per i dettagli deliziosa, frutto anche della collaborazione con Dean Wilkinson, lo scrittore inglese noto nell'industria per il suo lavoro con Little Big Planet. Il suo contributo si percepisce nell'idea della doppia biografia realizzata per ogni personaggio: una si premura di descrivere i comprimari partendo dalla documentazione realmente esistente, mentre l'altra ci fornisce il profilo della nuova creatura nata dalla scomparsa del Libro dei Libri.
    Ne consegue una vena comica che arricchisce non poco l'identità di Bookbound Brigade, ribadita da dialoghi pieni di doppi sensi, giochi di parole e battute di spirito. Tutto è lecito, insomma, perché il caos ha ormai preso il sopravvento. Vale la pensa segnalare poi un comparto artistico ispirato, che miscela una mole gargantuesca di elementi e stili in un enorme calderone di fantasia. A fronte di una componente narrativa ammaliante, in ogni caso, dalla nostra prova alla Milan Games Week è emersa anche una struttura ludica che ha tutte le carte in regola per non essere da meno.

    Otto eroi al prezzo di uno

    Il primo aspetto fondamentale del prodotto di Digital Tales lo comunica perfettamente il nome stesso del progetto: la "brigata" infatti è composta da un team iniziale di cinque personaggi (che aumenteranno fino a otto) ma che, all'atto pratico, agisce come un'unica entità.

    Per intenderci, similmente a The Wonderful 101 (recuperate la nostra recensione di The Wonderful 101), la combriccola si muoverà e attaccherà all'unisono. C'è da dire che gli sviluppatori hanno anche inserito una serie di chicche niente male: ad esempio, ogni componente del gruppo attacca singolarmente il nemico più vicino e, in caso di accerchiamento, i membri posti ai margini del team colpiranno nelle due direzioni opposte, in automatico e simultaneamente; allo stesso modo, se un personaggio si troverà fuori da una piattaforma col rischio di cadere, gli altri lo reggeranno per non farlo precipitare.

    Il perno centrale attorno a cui ruota il gameplay però sono le formazioni, ossia quattro possibili disposizioni per gli otto eroi: da quella standard, posta in due file e utile per i movimenti e il combattimento, fino alla colonna verticale, preziosa per raggiungere pulsanti troppo in alto, passando per una ruota in grado di travolgere qualsiasi cosa lungo il cammino. Sarà fondamentale prendere dimestichezza con questo sistema, dato che il mondo di gioco è pieno di trappole ed enigmi ambientali da risolvere con la giusta composizione.

    Bookbound Brigade è stato concepito come un metroidvania moderno, e sono presenti ben sedici abilità (due per ogni membro del team) da sfruttare durante l'esplorazione o gli scontri. Nel corso della nostra prova abbiamo testato le fasi iniziali del titolo e una sezione avanzata contro un boss.

    Proprio da questa parte della demo abbiamo intuito quanto sarà fondamentale per lo studio dosare con perizia la curva d'apprendimento di tutte le meccaniche, in modo da non bombardare il giocatore con troppe nozioni da apprendere. Ciononostante, il titolo pare avere tutte le carte in regola per garantire un'esperienza sempre fresca e mai statica.
    A detta degli sviluppatori, la nostra brigata ci terrà compagnia per un numero consistente di ore (circa trenta), permettendoci persino di dedicarci alla raccolta di segreti e alle missioni secondarie. Difatti, non mancano diversi NPC, come una Giovanna D'arco ormai suscettibile a qualsiasi fuoco, che ci chiederanno di recuperare oggetti o svolgere altri compiti. Il premio per tali imprese sono delle "pagine di memoria", ossia una valuta da spendere per potenziare le abilità dei guerrieri. Si tratta a tutti gli effetti di un'offerta considerevole, specialmente per un team indipendente, che comunque lavora da una decina d'anni nell'industria e possiede una buona dose d'esperienza.

    Potremo quindi esplorare quattro mondi diversi, ognuno caratterizzato da uno stile proprio pieno di citazioni pop, generi letterari e immaginari differenti. Gli unici aspetti su cui è bene attendere delle build più aggiornate del progetto riguardano la stabilità tecnica generale. Abbiamo svolto la nostra prova su Switch e, mentre il frame rate è risultato fluido, ci è parso di notare un leggero input lag nei comandi e dei tempi di caricamento piuttosto consistenti. Parliamo di aspetti che possono essere tranquillamente affinati nei prossimi mesi, dato che Digital Tales non ha ancora fissato una data di uscita: l'obiettivo, tuttavia, è quello di esordire sul mercato entro la fine dell'anno.

    Bookbound Brigade Bookbound Brigade ci ha catturati tra le sue pagine sin dalle prime righe, e ci ha colpito con una serie di meccaniche ampia e variegata. Gli sviluppatori stanno mettendo sul piatto un’avventura longeva, artisticamente ispirata, con rotture della quarta parete e una comicità da non sottovalutare. A tutto ciò si aggiunge un gameplay stratificato, calato in una struttura da metroidvania che pare calzare a pennello con il forsennato mondo creato da Digital Tales. Non ci resta dunque che attendere un nuovo incontro con questo microcosmo di racconti sconquassati per comprendere fino in fondo quali sorprese ha in serbo per noi. Nel frattempo qualcuno dica a Dracula di stare lontano dalla luce del sole.

    Quanto attendi: Bookbound Brigade

    Hype
    Hype totali: 12
    74%
    nd