Cris Tales: al controllo del tempo in un JRPG ispirato a Chrono Trigger

Un tributo ai classici JRPG del passato, in arrivo quest'anno su PC e console: abbiamo provato la demo disponibile su Steam.

provato Cris Tales: al controllo del tempo in un JRPG ispirato a Chrono Trigger
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Cris Tales è una produzione indipendente nata presso gli studi dei team colombiani Dreams Uncorporated e SYCK, desiderosi di portare sul mercato un originale tributo al genere dei JRPG. I punti di riferimento spaziano tra classici del presente e del passato: gli sviluppatori citano tanto Final Fantasy VI e Chrono Trigger quanto Persona 5 e Bravely Default. Il potenziale del gioco ha rapidamente attirato l'interesse di Modus Games, publisher già responsabile della distribuzione di Trine 4: The Nightmare Prince o Remothered Broken Porcelain.

    L'annuncio di Cris Tales risale alla conferenza PC trasmessa in occasione dell'E3 2019. Contestualmente alla presentazione ufficiale, il gioco è approdato su Steam con una prima Demo gratuita, in grado di offrire un'intrigante anteprima sulle potenzialità del titolo. Con la conferma dell'arrivo di Cris Tales su PC, PlayStation 4, Xbox One (con debutto al lancio anche su Game Pass) e Nintendo Switch nel corso del 2020, andiamo alla scoperta di questa promettente produzione indie a firma colombiana.

    Crisbell e la Città di Narim

    Il giocatore vestirà i panni di Crisbell, giovane e sognatrice fanciulla della Città di Narim. La sua vita cambia all'improvviso in una mattinata come le altre, mentre è intenta a raccogliere rose rosse nel giardino dell'orfanotrofio in cui vive. Una bizzarra ranocchia gialla adornata di cilindro le sottrae infatti uno dei preziosi fiori, scatenando un inseguimento.

    Dando la caccia all'insolita creatura, il giocatore ha la possibilità di dare una prima occhiata alla cittadina medievale: dalla piazza principale dominata dalla cattedrale ai campi di grano circostanti, Narim è un vero tripudio di colori.

    Girovagando per la città è possibile interagire con diversi abitanti e bottegai, ma anche imbattersi nel sindaco in persona, che troviamo impegnato in una lite con un anziano contadino. Ascoltandone i discorsi, apprendiamo che il Primo Cittadino è intenzionato ad avviare un programma di industrializzazione ed espansione di Narim. Questo piano, a detta dell'esperto agricoltore, sta tuttavia provocando danni irreparabili alle acque e alle terre circostanti, mentre pericolosi Goblin stanno facendo la loro comparsa nell'area, incendiando i raccolti della comunità.

    Ignorati temporaneamente i problemi sociali legati allo sviluppo cittadino, Crisbell conclude la sua ricerca raggiungendo la cattedrale di Narim. Entrata nell'imponente edificio, la ragazza trova la rosa deposta sull'altare principale. Il recupero del fiore porta però con sé un evento eccezionale: lo sguardo della ragazza riesce ora a posarsi contemporaneamente su presente, passato e futuro.

    È l'effetto prodotto dal potere dei Cristalli del Tempo, misteriosamente risvegliati dalla fanciulla. Per rassicurare una Crisbell comprensibilmente sotto shock, ritorna sulla scena la strana ranocchia, che apprendiamo chiamarsi Matias. L'anfibio ha vegliato per lungo tempo sulla giovane, sospettando, correttamente, che possedesse le doti necessarie per dominare un grande potere.

    La ragazza è però terrorizzata dalla sua nuova condizione: per rassicurarla, la ranocchia la conduce dunque da un altro giovane, che risiede in una casupola in riva al lago, poco lontano da Narim. Raggiunto il misterioso Willhelm il Saggio, apprendiamo che Crisbell si è trasformata in una Maga del Tempo ed ha così acquisito la capacità di manipolarne il flusso.

    Lo stesso ragazzo ha poteri simili, ma, apparentemente, meno estesi. Grazie alla sua esperienza, ci lancia comunque un monito importante: il futuro che vediamo non è una certezza, ma una semplice possibilità, che può essere alterata dalle azioni che compiamo nel presente. Parzialmente rassicurata dal non essere la sola a possedere questo strano potere, Crisbell decide di rientrare all'orfanotrofio per non far preoccupare con la sua lunga assenza la Madre Superiora che lo gestisce.

    Da qui prenderà il via un'avventura che porterà il giocatore ad esplorare regni in pericolo, cercando di preservare il mondo dalla minaccia della misteriosa Imperatrice del Tempo. Il team di sviluppo promette una trama complessa e ricca di colpi di scena, in grado di intrattenere il pubblico con oltre venti ore di gameplay. Avventurandosi nell'universo di Cris Tales, sarà possibile reclutare nuovi alleati e dedicarsi all'esplorazione tramite dirigibili ed imbarcazioni, attraverso scenari 2D disegnati a mano.

    Controllare il tempo: passato, presente e futuro

    I poteri legati ai Cristalli del Tempo si paleseranno in maniera progressiva, dimostrandosi sia un elemento narrativo, sia un'essenziale feature di gameplay. Le tre linee temporali suddividono la schermata di gioco in altrettante sezioni. Ogni ambientazione muta dunque in maniera dinamica a seconda della porzione di inquadratura di cui è protagonista. È così possibile osservare gli edifici nel periodo in cui erano in costruzione, veder maturare il grano avventurandosi in un campo coltivato oppure osservare versioni più giovani o più anziane dei personaggi che animano l'universo di Cris Tales. Il mondo di gioco, già supportato da una promettente direzione artistica e da un delizioso character design, acquisisce così un ulteriore fascino, che invoglia il giocatore ad esplorarne ogni angolo.

    I poteri di Crisbell rappresentano ovviamente un elemento centrale all'interno della narrativa di Cris Tales. Sopraffatta da questi ultimi, la ragazza sarà soggetta a delle improvvise visioni: la prima si palesa proprio con il rientro all'orfanotrofio dopo l'incontro con Matias. In questo caso, Crisbell vedrà un futuro in cui la struttura è completamente in rovina.

    Lo stesso accadrà una volta recatasi nel centro cittadino, presso il quale la ragazza apprende che due abitazioni di Narim saranno corrotte da una misteriosa maledizione. Questa scoperta apre la strada ad una breve quest, che introduce un'interessante meccanica di risoluzione di puzzle tramite la manipolazione del tempo.

    Il nostro fidato compagno anfibio può infatti essere inviato nel passato o nel futuro, per carpire informazioni ed ottenere specifici oggetti. In queste fasi, il giocatore assumerà il controllo diretto di Matias, che nel passato avrà le sembianze di un girino troppo cresciuto, mentre nel futuro apparirà come un rugoso ma elegante rospo!

    Le diverse missioni chiederanno al giocatore di compiere una scelta in favore di uno o di un altro personaggio, con effetti che si manifestano dinamicamente a schermo. Nell'esempio offerto dalla demo, la protagonista ha la possibilità di salvare solamente una delle due case contaminate: compiuta la scelta, le inquadrature del futuro ne mostreranno gli effetti, con un'abitazione preservata ed una in rovina. Una meccanica interessante, di cui sarà essenziale comprendere l'impatto complessivo sull'intera avventura di Crisbell. Un'implicazione possibile potrebbe essere la presenza di molteplici percorsi narrativi e finali, ma ad ora non vi sono conferme ufficiali in tal senso.

    Combattimenti a turni, tempismo e abilità speciali

    La manipolazione del tempo è anche una componente del combat system di Cris Tales. In piena tradizione JRPG quest'ultimo è strutturato in un sistema di combattimento a turni, che vedrà la protagonista affiancata dai membri del proprio party. Al tradizionale arsenale di attacchi fisici ed elementali si accompagna una dinamica legata ad un sistema di azione in tempo reale: la pressione di un tasto col tempismo corretto consentirà di mettere a segno un colpo aggiuntivo durante l'animazione di attacco o, specularmente, di deviare un colpo nemico, riducendone il danno. Al tutto si affiancherà inoltre la possibilità di sferrare attacchi di gruppo particolarmente potenti, che varieranno a seconda dei compagni presenti all'interno del party. A ciò si vanno ad aggiungere le dinamiche temporali.

    Durante i combattimenti Crisbell può infatti inviare liberamente gli avversari nel passato o nel futuro, creando spazi per interessanti iniziative. Nella Demo, ad esempio, un mini-boss risultava invulnerabile agli attacchi fisici, perché difeso da un possente scudo. La soluzione? Un compagno di party ha utilizzato una magia elementale connessa all'acqua ed in seguito Crisbell ha inviato il nemico nel futuro: lo scudo si è così arrugginito, consentendo ai nostri protagonisti di avere la meglio.

    Gli sviluppatori hanno garantito che questa meccanica avrà numerose applicazioni, legate in particolare agli status inflitti ai personaggi. Un nemico che sta per liberarsi da un incantesimo di congelamento potrà ad esempio essere inviato nel passato per ampliare la durata della magia. Un avversario avvelenato potrà invece essere collocato nel futuro per infliggere improvvisamente un danno marcato. Infine, è previsto che i poteri di Crisbell consentano di applicare variazioni all'ordine predefinito per i turni di azione dei lottatori. Per evitare abusi, l'utilizzo dei poteri del tempo sarà legato al consumo di appositi CP e, allo stesso modo, l'utilizzo di incantesimi consumerà MP, come da tradizione per ogni gioco di ruolo di stampo classico.

    Cris Tales In definitiva, Cris Tales appare un progetto meritevole di attenzione. Una direzione artistica ispirata, accompagnata da tenere animazioni e da una coinvolgente colonna sonora sembrano porsi come alcuni dei punti forti della produzione. Anche le potenzialità offerte dal combat system e dai puzzle temporali, se adeguatamente sfruttate, potrebbero generare risultati intriganti. Restano ovviamente da valutare la componente narrativa e la capacità del team di offrire la giusta dose di varietà nelle ambientazioni e nelle dinamiche proposte. Ai lettori incuriositi, suggeriamo di testare la demo di Cris Tales presente su Steam. Quest'ultima è disponibile esclusivamente in lingua inglese, ma è già stato confermato che il gioco completo supporterà l'italiano per quanto concerne i sottotitoli. Da parte nostra, terremo gli occhi decisamente aperti sull'evoluzione di questo piccolo, grande JRPG colombiano.

    Quanto attendi: Cris Tales

    Hype
    Hype totali: 15
    81%
    nd