E3 2019

Darksiders Genesis: Guerra e Conflitto prima dell'Apocalisse

Con Darksiders Genesis THQ Nordic riporta la saga nelle mani del suo autore originale, Joe Madureira, portando nuova linfa nella serie.

Darksiders Genesis
Anteprima: Xbox One
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Stadia
  • Dopo un esordio folgorante, il brand di Darksiders ha vissuto fortune alterne: il terzo episodio, giunto da poco sui nostri scaffali, pur mantenendo una certa dignità dal punto di vista ludico, non ha saputo conquistare i favori di critica e pubblico come i suoi diretti predecessori. Nonostante le debolezze delle peripezie di Furia, la saga dedicata ai Cavalieri dell'Apocalisse non sembra intenzionata a fermarsi: Darksiders Genesis non rappresenta però un quarto capitolo numerato, bensì un prequel che si concentrerà sulle disavventure di Guerra e Conflitto prima degli eventi dell'originale Darksiders. Il titolo, inoltre, ci permetterà per la prima volta di prendere il controllo dell'ultimo Cavaliere del quartetto, in un'esperienza piuttosto diversa in rapporto ai canoni a cui la saga ci ha finora abituato. Al termine della conferenza Microsoft all'E3 2019 ci siamo fiondati di corsa sul palcoscenico per testare con mano una demo abbastanza estesa della produzione, scoprendo un Action-GDR à la Diablo sufficientemente solido ma tutt'altro che impressionante.

    Il quarto Cavaliere

    In assenza di Vigil Games, al timone di Genesis ci sarà Airship Syndicate, un piccolo team di sviluppo fondato nientemeno che da Joe Madureira, l'artista a cui dobbiamo il character design di Darksiders. E se la direzione artistica era e resta una garanzia, lo stesso non si può dire sfortunatamente per il comparto tecnico, caratterizzato com'è da modelli poligonali molto basilari e da alcuni effetti visivi non proprio all'avanguardia.

    Superato l'impatto non esaltante con la resa visiva, abbiamo stretto il pad tra le mani nel tentativo di comprendere in che modo il team abbia imbastito il nuovo gameplay della serie. Per la prima volta in assoluto, inoltre, ci viene data la possibilità di vestire i panni di Strife, ossia "Conflitto", l'ultimo Cavaliere che ancora era sfuggito al nostro controllo. Genesis ci darà l'opportunità di interpretare in modo alternato Guerra e Conflitto in qualsiasi momento con la pressione di un paio di tasti, cambiando radicalmente lo stile di gioco. Il colossale Guerra, infatti, predilige l'azione corpo a corpo, i colpi pesanti e più lenti, mentre il "fratello" fa leva principalmente sulla rapidità dei movimenti, sulla concatenazione di fendenti più veloci e coreografici. Inoltre Conflitto, attraverso l'uso dello stick destro, può prendere la mira e bersagliare i nemici con un fiume di pallottole seguendo un meccanismo simile a quello dei Twin Stick Shooter. Sempre tramite lo sfruttamento dell'analogico, anche Guerra ha l'abilità di mettere a segno un attacco speciale: solo che nel suo caso, il nerboruto combattente si limita ad afferrare e ad attrarre a sé i nemici, che poi andranno colpiti a ripetizione. Una volta scagliato un un quantitativo abbondante di tagli di spada, riempiremo un'apposita barra che ci garantirà un notevole upgrade prestazionale, con il quale trasformarci per un breve periodo di tempo in un una creatura gigantesca, incrementare in modo devastante la nostra forza ed anche variare il moveset.

    Il sistema di combattimento è intuitivo e vivace, contraddistinto da un susseguirsi di attacchi, parate, dash e utilizzo di poteri, i quali ovviamente di differenzieranno in base al personaggio controllato dall'utente. In alcune sequenze, tuttavia, il caos che si genera a schermo finisce per rendere meno chiara l'azione, impedendoci a tratti di capire quali nemici ci stanno assaltando. La scelta di quale cavaliere impersonare non è però legata esclusivamente alla volontà di variare lo stile di gioco: durante l'avanzata infatti ci troveremo dinanzi ad alcuni enigmi ambientali che potranno essere risolti soltanto con l'utilizzo di specifici talenti in dotazione ai protagonisti.

    Genesis d'altronde non è soltanto azione a tutto spiano, ma anche accurata esplorazione: nel corso dell'esperienza dovremo attraversare complessi dungeon strutturati su più piani, nonché ricchissimi di segreti e forzieri da scovare per rimpinguare il nostro bottino. C'è da dire però che durante le fasi esplorative vengono messe in luce alcune mancanze dipese da un sistema di controllo non sempre preciso come dovrebbe, specialmente quando saremo chiamati a saltare da una piattaforma e l'altra.

    Alla stessa maniera, anche la gestione della telecamera si rivela un po' troppo impacciata sia nelle lotte maggiormente caotiche, sia quando l'utente si avvicina ai bordi dell'area di gioco. Data l'apparente complessità delle mappe, alcuni inciampi finiscono per svilire in parte il piacere della scoperta. Al netto di alcune perplessità, Genesis resta un prodotto discretamente divertente, immediato e leggero, non particolarmente impegnativo nella demo che abbiamo testato e dotato di un art design di indiscutibile qualità.

    Resta però ancora molto da scoprire sulla produzione, a cominciare dal comparto narrativo e dallo stile dello storytelling, e passando poi per il sistema di progressione dei cavalieri, fino ad arrivare alla caratterizzazione di Conflitto, che dalle poche battute di dialogo a cui abbiamo assistito sembra un protagonista le cui lame sono affilate almeno quanto la sua lingua, dotato di un temperamento smargiasso e presuntuoso.

    Darksiders Genesis Darksiders Genesis è un Diablo-Like che non mira certo a riscrivere i canoni del genere, e sembra propenso a svolgere un compito di routine, dando forma ad un gameplay solido quanto basta anche al netto di alcune imperfezioni. In sostanza, Genesis ci ha fatto provare sensazioni “conflittuali”: un action-GDR che recupera l'immaginario della serie principale per proporre un prequel che ha il sapore di uno spin-off. Un prodotto facilmente inquadrabile e dalle ambizioni moderate, che ha perlomeno il merito di permetterci di giocare nei panni di Conflitto, l'ultimo tra i Cavalieri dell'Apocalisse che ancora dobbiamo imparare a conoscere pienamente.

    Quanto attendi: Darksiders Genesis

    Hype
    Hype totali: 26
    76%
    nd