Dragon Ball FighterZ: Jiren e Videl entrano nell'arena della Season 2

Con Jiren e Videl esordisce la Season 2 del picchiaduro di Bandai-Namco ed ArcSystem Works: scopriamoli insieme.

provato Dragon Ball FighterZ: Jiren e Videl entrano nell'arena della Season 2
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Ad un anno dall'arrivo nei negozi, Dragon Ball FighterZ prosegue il suo percorso di ampliamento del roster: i ragazzi di ArcSystem Works si sono dimostrati abilissimi nell'aggiungere nuovi personaggi che mantenessero su buoni livelli l'equilibrio del loro straordinario picchiaduro. Dopo la conclusione della Stagione 1 di contenuti post lancio, ed al termine di un breve periodo di incertezza legato alla scena eSport, Bandai Namco ha scelto di riportare il gioco sotto le luci dei riflettori, annunciando la Season 2: a segnare l'esordio di questa nuova ondata di lottatori sono Jiren e Videl, i quali sono entrati nell'arena lo scorso 31 gennaio: parliamo di guerrieri interessanti e visivamente appaganti, pur non essendo tra i più amati nella saga di Toriyama.
    A loro due presto si affiancheranno anche Broly e Gogeta Ssj Blue, entrambi provenienti dal lungometraggio Dragon Ball Super: Broly, in arrivo il 28 febbraio. In attesa di fiondarci in sala, scopriamo insieme quali sono le caratteristiche di Jiren, il più potente eroe dell'Universo 11, e di Videl, giovane giustiziera destinata a divenire la moglie di Son Gohan e la madre di Pan.

    Ossessionato dalla forza

    Trascinato dal successo di Dragon Ball Super, Jiren è approdato anche in FighterZ, forte del suo stile basato sulla potenza pura. Come sempre, anche in questo caso gli sviluppatori hanno lavorato con grande cura per realizzare tutti i frame d'animazione basandosi sui contenuti dell'anime. In FighterZ Jiren è un personaggio estremamente forte nel neutral game, principalmente per via delle normal lunghe ed efficaci e dell'ottimo ki blast.

    Il campione dell'Universo 11 può contare su due launcher differenti, 2H e 2S, strumenti preziosi per gestire al meglio il posizionamento sul campo di battaglia. Mentre 2S funziona in modo simile ai launcher tradizionali, 2H permette di cambiare lato con l'avversario, rivelandosi particolarmente utile per uscire dall'angolo.

    Il Grigio può attivare anche tre contromosse differenti, una per i colpi alti e medi, una per gli attacchi bassi e un'altra (utilizzabile spendendo una barra delle super) capace di coprire tutte le altezze. Si tratta di tecniche che, se usate con leggerezza, lasciano a lungo scoperti con conseguenze disastrose, ma se sfruttate a dovere danno inizio a combo piuttosto dannose.

    Jiren ha una mossa specifica anche per parare i Ki blast, per poi teletrasportarsi dal nemico e colpirlo a sua volta. Al suo arsenale si aggiungono anche un'utile tempesta di colpi a medio raggio, perfetta per intercettare gli avversari in avvicinamento, e una breve carica che, lungo il suo percorso, permette di assorbire alcuni attacchi. Quest'ultima è una tecnica interessante, ma lo spostamento in orizzontale è troppo contenuto e la rende difficile da utilizzare nel migliore dei modi. L'assist di Jiren è nella media e le super svolgono bene il proprio lavoro, sia per chiudere una combo sia per causare danni ingenti in sinergia con gli altri membri del team.

    Il dinamico duo

    Il personaggio di Videl è stato interpretato dagli sviluppatori in modo particolare. L'agile ragazza dai capelli corti è infatti costantemente affiancata da Great Saiyaman, l'identità segreta di Gohan adulto. Ci troviamo di fronte a una combattente che, esattamente come nel manga e nell'anime, non è in grado di utilizzare colpi energetici di alcun tipo. Per colmare questa lacuna, si affida agli interventi puntuali di Great Saiyaman, indispensabile compagno di squadra.

    Tra gli aspetti più interessanti di Videl troviamo i rekka, una serie di attacchi dagli sviluppi differenti che permettono di variare la propria strategia offensiva nel bel mezzo di una combo. Si tratta della medesima meccanica sfruttata da 17. Nel caso di Videl gli assalti sono più lenti e prevedibili (basta un reflect ben piazzato per interrompere la pressione), ma tra le opzioni è presente anche una command grab, risorsa preziosa per aprire la guardia dell'avversario. A questo si aggiunge una schivata particolarmente utile, visto che - oltre a permettere di evitare un attacco - può contare su alcuni frame di invincibilità successivi e, con un po' di pratica, dà l'opportunità di chiamare un assist per iniziare una combo da una situazione di potenziale svantaggio.

    Imparare ad azionare al meglio la schivata con Videl è fondamentale, visto che la giovane combattente non può contare sul reflect, meccanica comune a tutto il resto del cast. In pratica, per uscire dalla pressione nemica senza affidarsi al Guard Cancel è necessario sfruttare una o più schivate. L'assist di Videl è poi molto rapido e sotto certi aspetti ricorda quello di Bardak. Passando alle super, la livello 1 causa pochi danni, ma può essere prolungata chiamando in causa Great Saiyaman con il suo attacco dall'alto, ha un'ottima recovery ed è perfetta per scagliare i nemici contro la Genkidama di Goku base.

    Videl è il primo personaggio di FighterZ ad avere un costume alternativo. Per utilizzarlo, nella schermata di selezione dei lottatori premete L1 + X su PlayStation 4 e LB + A su Xbox One.

    La livello 3 è una spettacolare sequenza di colpi combinati con Great Saiyaman, la quale - al di là del gran numero di danni - è impreziosita da una memorabile citazione da Neon Genesis Evangelion (ricordate l'episodio "L'istante, i pensieri, l'armonia"?). Videl è un personaggio molto divertente, che per garantire risultati ad alti livelli necessita di una buona dose di studio. Alcune scelte di design che la riguardano costringono a mettere in discussione elementi ormai acquisiti da mesi e mesi di pratica con gli altri guerrieri.

    Dragon Ball FighterZ I primi personaggi scaricabili della seconda stagione di Dragon Ball FighterZ non tradiscono le aspettative. Jiren è stato richiesto a gran voce dal pubblico più giovane, che ha vissuto col fiato sospeso le vicende raccontate in Dragon Ball Super. Videl, dal canto suo, ha meno sostenitori, ma in un gioco dominato da saiyan di ogni colore rappresenta una piacevole ventata d’aria fresca. Dal punto di vista del gameplay, sono lottatori molto diversi: Jiren ha un ottimo neutral game e funziona benissimo come Anchor; Videl, dal canto suo, può accumulare un gran numero di barre, ma ha palesi difficoltà nel neutral e deve essere affiancata da combattenti in grado di sopperire a questa mancanza con degli assist adeguati.

    Che voto dai a: Dragon Ball FighterZ

    Media Voto Utenti
    Voti: 131
    8.2
    nd