FIFA 21: le novità di Volta, lo street soccer secondo EA

FIFA 21 vedrà nella sua offerta il ritorno di Volta, e per l'occasione EA Sports ha provato a cambiare l'impostazione della sua modalità extra.

FIFA 21 Carriera e Volta
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Giunti al nostro terzo appuntamento con il ciclo di anteprime dedicate a FIFA 21, la filosofia di EA Sports per il nuovo episodio comincia a palesarsi pian piano: la community, quella di appassionati che ha fornito feedback senza sosta, ha raggiunto le orecchie degli sviluppatori, che hanno cercato di migliorare in ogni aspetto la loro produzione senza snaturarla. A dimostrazione di ciò, nella demo che abbiamo potuto provare era nuovamente presente Volta, la modalità che cerca di unire il calcio da strada a FIFA, proponendo una commistione che però non punta a ricreare l'esperienza di FIFA Street all'interno della serie principale. Qualcosa è cambiato, altri elementi sono invece rimasti immutati (a meno di ulteriori modifiche entro la release del titolo), e il risultato di questa revisione parziale risulta purtroppo alquanto altalenante.

    Dal singleplayer al multigiocatore


    Nella recensione di FIFA 20, Volta si era mostrata come una modalità smaccatamente single player, poggiata per lo più su una corposa storia che cercava di unire lo stile del calcio da strada a una trama longeva. L'effetto finale, nonostante il buon taglio registico, si era dimostrato una lunga trafila di cliché banali e poco appassionanti. EA pare aver compreso i desideri della community, e nel prossimo capitolo sarà presente solo una breve intro intitolata "Il Debutto", utile ad accogliere l'utente nel mondo dello street soccer.

    Abbiamo potuto testare con mano una parte di questo contenuto, ed effettivamente pare essere composto solo da qualche ora di gioco utile a prendere confidenza con questa diversa interpretazione dello sport nazionale. A far le veci del "cicerone" troviamo un volto storico come quello di Kakà, ma gli sviluppatori hanno affermato che nel corso della progressione incontreremo anche Thierry Henry.

    Superata questa fase preliminare, ecco che la nuova anima di Volta comincia davvero a mostrarsi. La scelta di EA Sports, infatti, è stata quella di votarsi interamente ai match online: in FIFA 21 gli utenti potranno quindi formare squadre fino a cinque partecipanti con gli amici, oppure unirsi agli altri giocatori tramite un sistema di matchmaking.

    L'interfaccia della modalità è stata completamente rivista (rispetto alla poco comoda mappa dello scorso episodio) e le novità prenderanno corpo in Volta Squads e le Featured Battles: la prima è la trasposizione del classico sistema a divisioni (otto in totale), mentre la seconda consisterà in una sequenza di poche partite, che si concluderà con un match contro club reali. Per dare un senso di progressione al tutto, gli sviluppatori hanno previsto premi come atleti professionisti (anche icone del calibro di Zidane) e oggetti estetici come magliette appartenenti alle società calcistiche più celebri.
    A proposito di oggetti estetici, l'assortimento di gadget per abbellire il proprio avatar è stato ampliato con nuovo vestiario sportivo brandizzato. Tra l'altro la community dovrebbe essere in grado di poter creare i propri kit di gioco, ma ci sono stati mostrati solo alcuni esempi, e non abbiamo potuto valutare in prima persona la qualità dell'editor.

    Conclude la panoramica sui contenuti qualche aggiunta alla lista dei campi da gioco, che vedrà l'arrivo di San Paolo, Milano, Sidney, Parigi e di un palazzetto originale creato dagli sviluppatori, caratterizzato da una pavimentazione a LED che genera un'esplosione di colori a ogni rete. L'idea di spostare il focus di Volta sull'online è sicuramente valida, ma ci sono altri aspetti in cui la modalità dovrà essere migliorata entro la release finale: stiamo ovviamente parlando del gameplay.

    Il solito gameplay?

    In FIFA 20 Volta ci era parsa un'occasione non pienamente sfruttata: a non convincerci, infatti, era principalmente il fatto che il gameplay fosse il medesimo del calcio a undici, calato però in un'area di gioco più ristretta. Se nelle partite con cinque partecipanti per squadra (e magari un portiere), l'ampiezza del campo era sufficiente, nei match 3 contro 3 si avvertivano parecchi limiti.

    EA sta provando a modificare parte dell'esperienza, dato che alcune aggiunte al gameplay del titolo si sposano effettivamente con l'anima più fulminea di Volta: i programmatori hanno promesso movimenti migliori, ma a fare la differenza dovrebbe essere soprattutto il Dribbling Agile. Si tratta, per chi si fosse perso la nostra prova di FIFA 21, di una gestione della palla più fluida e rapida, attivabile con la semplice pressione di un tasto. Se nel prato verde dei grandi stadi questa feature favorisce il controllo nello stretto e le serpentine, in Volta potrà agevolare tunnel e dribbling ubriacanti.

    EA Sport ha infatti previsto nuove animazioni per la sua modalità alternativa e, specialmente nei tiri e nei passaggi, il nostro avatar cercherà di unire concretezza e stile. Immancabili, poi, le skill con cui realizzare prodezze balistiche. Altro elemento rivisto nel gameplay e che sarà alla base di Volta è il sistema di blocchi, e ci sono state mostrate diverse clip con interventi salvifici praticamente impensabili nella precedente iterazione della modalità.

    Una volta scesi in "campo", tuttavia, siamo riusciti a percepire solo una minima miglioria generale che, ancora una volta, sembra esprimersi meglio nelle arene più ampie. Il sistema di blocchi effettivamente riesce talvolta a cambiare gli equilibri dell'azione, ma la rapidità con cui si passa da un fronte all'altro mette a dura prova i riflessi. Quando si cambia giocatore per selezionarne uno utile a difendersi, i tempi di reazione sono così risicati da non permettere al sistema di agire sempre nel migliore dei modi.

    Ci ritroviamo quindi di fronte a una possibile replica del Volta già visto
    : è la stessa struttura del gameplay di FIFA a legarsi a fatica allo street soccer targato EA, giacché si tratta di una trasposizione che avrebbe bisogno di diversi revisioni ad hoc. C'è ancora del tempo da qui alla release, e qualche altra miglioria è senza dubbio auspicabile, anche perché Volta ha bisogno di una base solida su cui poggiarsi per reggere il confronto con modalità ormai ritenute essenziali dalla community.

    FIFA 21 Dalla presentazione di Volta, abbiamo percepito il cambio di marcia che EA vuole apportare alla neo modalità introdotta in FIFA 20: il passaggio da una storyline longeva e poco appassionante a una struttura prevalentemente online è, a nostro avviso, ben studiata. E sarà interessante testare i match multiplayer nel gioco completo. Tuttavia, dobbiamo constatare che, alcune aggiunte fatte al gameplay per il calcio a 11, potrebbero non funzionare del tutto in salsa street soccer. Questo perché le fondamenta dell’esperienza non sono state rivoluzionate, ma evolute, e Volta avrebbe bisogno invece di un ripensamento del gameplay a partire dalle sue basi. Ciononostante, aspetteremo il gioco finale per trarre le nostre conclusioni.

    Quanto attendi: FIFA 21

    Hype
    Hype totali: 54
    59%
    nd