Minecraft Earth: il gioco di Mojang incontra Pokemon GO

Abbiamo provato la versione Early Access del nuovo gioco di Mojang in Realtà Aumentata, ecco come andata la nostra settimana tra finzione e realtà.

provato Minecraft Earth: il gioco di Mojang incontra Pokemon GO
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • Mobile Gaming
  • Il successo dirompente di Pokémon GO ha legittimato la realtà aumentata come tecnologia adatta alle esperienze di gioco mobile, sfruttando l'inventiva e il fascino di funzionalità futuristiche - a tratti ancora immature - e sfondando le barriere virtuali dei social per unire la community grazie a eventi su scala mondiale. Il videogioco di Niantic ha avvicinato generazioni apparentemente molto lontane cavalcando l'onda di un franchise immortale e rispondendo al sogno, mai troppo velato o latente, di vedere i mostriciattoli Nintendo sul cellulare.

    Una sfida, quest'ultima, vinta a manti basse dalla casa di Kyoto, che è riuscita a monopolizzare l'attenzione di migliaia di giocatori ed espandere così la sua lineup mobile verso nuovi orizzonti, sempre più diversificati e remunerativi. A questo scenario si è aggiunto da qualche mese Minecraft con Earth: avendo un richiamo forse meno inclusivo di Pokémon e puntando a un'audience per certi versi più giovane, Mojang ha deciso di sfruttare il marchio che ha dato vita al videogioco più venduto di sempre per affacciarsi a sua volta verso la realtà aumentata.

    Un progetto figlio dell'estasiante demo di Minecraft per Hololens e che utilizza a dovere le tecnologie Azure, cavallo di battaglia di una Microsoft sempre più solida e all'avanguardia. Abbiamo messo le mani su Minecraft Earth per una settimana abbondante, testandolo su iPhone 11 Pro Max nella sua versione Early Access (disponibile anche su Android), ed ecco com'è andata.

    Minecraft incontra Pokémon GO

    Esattamente come Pokémon GO, Minecraft Earth basa la sua struttura ludica ed esplorativa sulle mappe OpenStreetMap, che consentono al giocatore di viaggiare in un mondo virtuale che rispecchia la conformazione delle vie e le piazze reali in cui si trovano gli utenti. Per giocare a Minecraft Earth, quindi, dovrete agguantare il vostro smartphone e avventurarvi per le strade della vostra città, eventualmente sfruttando le gite fuori porta o le uscite serali per espandere i vostri orizzonti.

    Il vostro obiettivo principale sarà raccogliere risorse toccando gli oggetti che incontrerete lungo il vostro cammino (i tappable), rinvigorendo l'equipaggiamento con gli strumenti utili alla costruzione di utensili, armi e fabbricazioni di vario genere attraverso il crafting, esattamente come accade nella versione standard del gioco.

    A differenza del fratello maggiore, in Minecraft Earth potrete affidarvi esclusivamente alla fabbricazione (la trasformazione di risorse in oggetti) e la fusione (l'opzione che vi consente di ottenere elementi più complessi a partire dai materiali base) attraverso dei pattern prestabiliti. Una scelta che limita un po' la creatività dell'utente, sottraendogli la possibilità di sperimentare con la fantasia oltre la gamma dei progetti più rinomati del franchise.

    Entrambe le meccaniche sono legate a tempi di attesa che variano a seconda della complessità dell'oggetto da craftare. In perfetta sintonia con le strutture di gioco mobile, le tempistiche possono richiedere anche diversi minuti, in modo da spingere il giocatore ad accedere regolarmente o a pagare una fabbricazione più repentina con la moneta in-game. La valuta, in questo caso, è quella dei rubini e al momento, complici i tempi d'attesa piuttosto accettabili, sembra scongiurato un uso problematico delle microtransazioni.

    Avventure tra finzione e realtà

    Il vero divertimento entra in gioco quando, con minor frequenza rispetto ai tappable, incontrerete le cosiddette avventure. Entrando nell'aree predisposte per questa modalità si avvierà la fotocamera e, scegliendo accuratamente l'equipaggiamento da utilizzare prima dell'inizio, potrete cimentarvi in delle esperienze in realtà aumentata che prenderanno vita davanti ai vostri occhi.

    Camminando, ad esempio, sul prato in un parco o ridosso del marciapiede, vi ritroverete a fronteggiare animali, smantellare strutture e vivere in prima persona il gameplay tipico di Minecraft. Le avventure vengono generate proceduralmente e si adattano alla zona selezionata una volta attivata la fotocamera, per un effetto genuinamente sorprendente che mescolerà alla grande gli ormai leggendari mattoncini virtuali e la realtà di tutti i giorni.



    Peccato che scavare, per gli ovvi limiti relazionali tra mondo reale e quello computerizzato, non equivalga a esplorare gli anfratti delle caverne sotterranee e delle miniere che vi troverete di fronte. Così Minecraft Earth finisce per stupire solo visivamente vincolando la creatività insita nella serie a un'esplorazione fortemente limitata, e lasciando inghiottire al giocatore un amaro boccone di cui, invece, non si era sentito nemmeno l'odore nelle versioni tradizionali. C'è da dire, però, che, soprattutto in vista di eventi della community e raid, i futuri aggiornamenti potrebbero spalancare le porte a delle strutture tridimensionali più realistiche, basate sulla reale conformazione degli spazi che circondano gli avventurieri.

    Creatività al servizio del multiplayer

    Minecraft è da sempre suddiviso in una fase esplorativa/survival e una prettamente creativa. La seconda caratteristica chiave del gameplay della saga viene interpretata da una modalità a sé stante di Minecraft Earth. È infatti possibile costruire delle strutture in realtà aumentata accedendo all'apposita opzione, che a seconda del livello raggiunto con il vostro personaggio vi permetterà di sbizzarrirvi con strutture man mano più grandi.

    Questa modalità, in accordo con i dettami basilari delle applicazioni in realtà aumentata, vi permetterà di posizionare elementi e oggetti su delle griglie pre-impostate. Potrete quindi dare sfogo alla vostra immaginazione mettendo su, ad esempio, una casa in miniatura sulla vostra scrivania con delle meccaniche e un'interfaccia piuttosto funzionali e intuitive.

    È proprio in questi frangenti, però, che abbiamo notato dei problemi di visualizzazione che non discostano l'operato di Mojang dalle più famose applicazioni della tecnologia AR, con sfasamenti dell'immagine e delle dimensioni degli oggetti virtuali dovuti agli spostamenti troppo veloci e bruschi del cellulare.

    Grazie a dei codici QR potrete anche condividere gli oggetti creati e avviare delle partite in cooperativa locale con altri giocatori presenti in loco. È proprio in questi casi che abbiamo intravisto l'aspetto più social di Minecraft Earth, che immaginiamo prenderà piede sempre più con la diffusione del gioco e gli incontri che farete nel mondo reale. Niente paura, però: eventuali modifiche o danni alle vostre costruzioni non saranno salvati, scongiurando gli imprevisti o i dispetti avvenuti durante le sessioni in multiplayer.

    Minecraft Earth Al netto degli inciampi tecnici dovuti alla fase Early Access (caricamenti lenti e disconnessioni), durante la nostra prova Minecraft Earth ha dimostrato di avere le carte in regola per diventare un nuovo fenomeno mobile. Nei prossimi mesi ci aspettiamo degli aggiornamenti in grado di rinvigorire ancora di più l'aspetto creativo della saga, oltre che degli eventi ad-hoc per riunire la community sotto un unico grande cielo. Riuscirà l'ultima fatica di Microsoft a penetrare nel mercato mobile come Pokémon GO? Difficile dirlo ora, ma il potenziale, oltre che l'appeal artistico e tecnologico, c'è tutto.

    Quanto attendi: Minecraft Earth

    Hype
    Hype totali: 9
    60%
    nd