Octopath Traveler: l'ultima prova del JRPG Square-Enix prima della recensione

Mancano poco meno di due settimane al lancio di Octopath Traveler per Switch: abbiamo provato la demo disponibile sull'eShop.

provato Octopath Traveler: l'ultima prova del JRPG Square-Enix prima della recensione
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Switch
  • Atteso per il 13 luglio, Octopath Traveler è - insieme a Mario Tennis Aces - il titolo di punta della line-up estiva di Nintendo. Annunciato durante il Direct dello scorso settembre con il nome (ben poco) in codice di Project Octopath Traveler, il JRPG strepitosamente old school di Square-Enix ha conquistato la prima posizione nella classifica dei giochi più attesi da tantissimi possessori di Switch sia per il comparto grafico che per le promesse riguardanti la sceneggiatura del gioco. Mosso da un motore grafico ribatezzato HD-2D dagli stessi sviluppatori, questa sorta di trasposizione in tre dimensioni dei JRPG usciti su Super Nintendo ci aveva già sorpreso positivamente in occasione delle nostre due precedenti prove, come stanno a testimoniare gli articoli pubblicati a seguito della distribuzione della demo dello scorso anno e del più recente evento milanese organizzato da Nintendo Italia, dove abbiamo messo le mani su una porzione avanza del gioco finale. Torniamo quindi ad occuparci di Octopath Traveler in occasione della pubblicazione di una seconda e "conclusiva" demo, volta a presentare in maniera definitiva gli otto protagonisti del gioco. Cosa troveremo sugli scaffali fra due settimane?

    Otto eroi per tre ore

    Il progetto Octopath Traveler si basa su un esperimento narrativo parecchio coraggioso: proporre al giocatore una rosa di otto personaggi fra cui scegliere il proprio protagonista, facendo poi in modo di intrecciare le linee narrative degli altri sette eroi con quella dell'avatar scelto. In occasione della demo dello scorso anno, vennero presentati agli utenti due degli otto guerrieri: il cavaliere errante Olberic e la danzatrice Primrose.

    Questo breve e leggero antipasto è servito a provare con mano, oltre al combat system di cui parleremo più avanti, un'altra delle caratteristiche di cui la nuova proprietà intellettuale di Square può farsi vanto. Ognuno dei protagonisti ha dalla sua un'abilità peculiare, in grado di poter modificare l'interazione con i NPC e il mondo di gioco: con la prima demo, è stato possibile scoprire che Olberic può sfidare a singolar tenzone gli abitanti del mondo di Orsterra e ottenere così punti esperienza e ricchi bottini, nella stessa maniera in cui Primrose può usare le proprie abilità di danzatrice per ammaliare uomini e donne, pronti a scendere in battaglia al suo fianco. Questa seconda build di prova permette a tutti i giocatori di scoprire le abilità dei restanti sei personaggi: c'è la mercante Tressa, in grado di convincere i sudditi del regno a venderle i propri beni; c'è lo speziale Alfyn, la cui indole da medico gli dà la capacità sia di ottenere informazioni preziose interrogando i passanti, sia di creare utilissime pozioni durante i combattimenti; la sacerdotessa Ophilia, anch'essa capace di creare un seguito di discepoli come Primrose usando però il potere della religione; il ladro Therion tiene fede alla propria professione, mente la cacciatrice H'aanit ha dalla sua il supporto in battaglia delle belve più feroci; conclude l'offerta l'erudito Cyrus, il quale, reso edotto dagli anni spesi sui libri, impiega pochi secondi a comprendere le reali motivazioni di chi gli sta difronte, capendo quindi chi mente e chi no. Le caratteristiche dei singoli personaggi saranno fondamentali per avanzare lungo i vari percorsi narrativi descritti per i diversi eroi, sia nelle fasi di esplorazione che in quelle dedicate ai combattimenti. Grazie alla demo pubblicata pochi giorni fa sull'eShop di Nintendo, è possibile dare una sbirciatina alle diverse storyline.
    Nelle circa tre ore necessarie per portarla a termine. è purtroppo completabile soltanto il primo capitolo e poco più. Chi vi scrive abita in una città di mare, perciò buona parte dei centottanta minuti di questa demo sono stati spesi in compagnia di Tressa, la mercante che guarda all'Oceano in cerca di avventure. Le battute iniziali di questa storyline presentano la ragazza nel suo mondo ordinario, dove molto tempo della giornata viene impiegato nel negozio di famiglia. L'ordine delle cose viene alterato dall'arrivo in città di una ciurma di pirati, pendagli da forca che in poche ore arraffano beni e ori degli onesti cittadini.

    Nell'indirizzare Tressa verso il nascondiglio dei filibustieri, Octopath Traveler introduce i giocatori alle proprie meccaniche fondamentali. Il mondo dell'ultimo nato in casa Square ricorda tantissimo quello di alcune pietre miliari come Final Fantasy VI o Chrono Trigger, sebbene la resa visiva sia più vicina all'originale Dragon Quest VII o i vari Paper Mario. Esplorare i dungeon di Octopath Traveler dà l'impressione di muoversi all'interno di un diorama cartaceo, impreziosito da un accattivante sistema di illuminazione e da un effetto bokeh (con alcuni elementi dello sfondo posti volutamente fuori fuoco) tanto coraggioso quanto tecnicamente riuscito. Se l'aspetto grafico del gioco ha voluto adattarsi maggiormente ai canoni del mercato videoludico contemporaneo, non si può dire lo stesso per ciò che concerne le battaglie del gioco, squisitamente demodé con i loro incontri casuali e scontri a turni. Anche se...

    La Potenza dei turni

    Come avete potuto leggere qui su Everyeye diversi mesi fa, le battaglie di Octopath Traveler non si risolvono nella pedissequa ripetizione di attacchi fisici e magie elementali. Ogni mostro e nemico che i giocatori incontreranno lungo la strada ha una qualche debolezza, sia essa verso una specifica arma che un particolare incantesimo. Attaccare gli avversari sfruttando questa debolezza porterà alla diminuzione dei punti scudo del mob. Una volta esauriti, inizierà la fase di Dominio, ovvero sia un paio di turni in cui il bersaglio sarà così rintronato da non poter attaccare né difendersi. È questo il momento adatto per sfruttare i Punti Potenza, sorta di moneta con cui acquistare uno o più attacchi (per un massimo di quattro) da sfruttare nell'arco di un singolo turno. I Punti Potenza si ricaricano un turno alla volta, salvo quelli in cui i giocatori decidono di utilizzarli, rendendo ogni battaglia tatticamente intrigante. Purtroppo la demo non permette di uscire fuori dalla porzione di mappa concessa di volta in volta ai vari personaggi, perciò non è stato possibile approfondire le meccaniche del combat system.

    Allo stesso modo, ci riserviamo di analizzare più nel dettaglio il comparto narrativo solo dopo che avremo ottenuto il codice review, visto che - stando alle dichiarazioni degli impiegati Square-Enix rilasciate durante l'E3 - l'intervento del giocatore potrebbe modificare sensibilmente l'intreccio del racconto, che ci appare tanto ingarbugliato quanto affascinante. Piccola nota a margine: nel caso decidiate di giocare la versione dimostrativa, sappiate che il salvataggio può essere esportato una volta acquistata l'opera completa, evitando quindi di dover affrontare nuovamente le primissime battute di gioco. Sempre che non cambiate idea riguardo l'eroe preferito da qui al 13 luglio...

    Octopath Traveler Manca ormai pochissimo all’uscita di Octopath Traveler, nuova IP di Square-Enix che dovrebbe riempire il vuoto lasciato da Bravely, ossia quello indirizzato ai giocatori più nostalgici. Il JRPG della casa di Final Fantasy e Dragon Quest ci è sembrato in ottima forma anche questa volta, con il suo delizioso motore grafico e il sistema di combattimento amabilmente vecchia scuola. Non possiamo ancora sapere quanto la componente narrativa terrà fede alle promesse fatte da Square-Enix nel corso dell’ultimo anno, tutte incentrate attorno alla libertà d’azione dri giocatori e alla plasmabilità del racconto. Non resta che incrociare le dita e aspettare altre due settimane, sperando nella completa riuscita di un progetto tanto rischioso quanto ambizioso.

    Che voto dai a: Octopath Traveler

    Media Voto Utenti
    Voti: 69
    7.5
    nd