E3 2019

Roller Champions: uno sportivo free to play sulle orme di Rocket League

Presentato all'E3 2019, Roller Champions è il nuovo titolo arcade PVP di Ubisoft: dopo averlo provato, eccovi le nostre impressioni.

provato Roller Champions: uno sportivo free to play sulle orme di Rocket League
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • In mezzo ad un manipolo di annunci di peso, tra cui il roboante Watch Dogs Legion, probabilmente a molti sarà passato inosservato Roller Champions, una nuova proprietà intellettuale presentata durante la densa conferenza di Ubisoft all'E3 2019. Eppure, per quanto non si tratti certo del titolo di punta della software house, questo sportivo arcade, avvolto da una cornice lievemente sci-fi, potrebbe anche lasciare in sordina la propria orma sul mercato dei multiplayer competitivi. I motivi sono principalmente due: anzitutto, Ubisoft ha scelto di proporre una formula free to play, il che permetterebbe anche ai più scettici di avvicinarsi alla produzione senza lo scoglio del prezzo d'acquisto, rimanendo magari intrappolati dal suo gameplay piuttosto immediato.

    E qui giungiamo al secondo punto: Roller Champions è un gioco rapidissimo ed intuitivo, le cui regole e meccanismi ludici si apprendono nel giro di un singolo match, un po' come accade nel blasonato Rocket League, al quale l'opera - nei toni e negli intenti - sembra ispirarsi a chiare lettere. Più complesso, di contro, sarà massimizzare le proprie performance pad alla mano, dal momento che - come abbiamo scoperto grazie ad una demo giocabile - per vincere sarà indispensabile far leva sul gioco di quadra.

    Pattinatori, assemble!

    Roller Champions si basa su una regola molto semplice: due squadre da tre pattinatori l'una si fronteggiano "spalla a spalla" in un'arena ovoidale in cui sfruttare gli half-pipe per prendere velocità. L'obiettivo consiste banalmente nel recuperare la sfera e scagliarla verso l'unica porta circolare disposta sulla pista, in modo da mettere a segno un punto per la propria squadra.

    Non crediate però che basti raccogliere la palla e scaraventarla verso il target, poiché per rendere valido il gol occorrerà prima compiere un giro completo del tracciato: a quel punto, la porta si illuminerà con i colori del nostro team, dandoci modo di finalizzare la conclusione; in aggiunta, più giri faremo senza far cadere il pallone e maggiori saranno i punti che conquisteremo con un solo tiro.

    Più facile a dirsi che a farsi, dato che Roller Champions non prevede una sanzione per comportamento violento nei confronti degli avversari: questo si traduce nella possibilità di placcare i rivali con una sonora spallata per fargli perdere il possesso della sfera, vanificando così il loro giro e costringendo l'intero gruppo a ripetere l'azione. Neppure segnare un gol sarà così semplice, a causa del fatto che ogni lancio dovrà essere indirizzato con la giusta precisione, tramite un apposito indicatore utile ad intuire la direzione del tiro.

    Aggredire i contendenti richiederà a sua volta una certa dose di accuratezza: visto che tutti i giocatori si muovono rapidamente lungo l'arena, riuscire ad intercettarli perfettamente non sarà certo un'impresa da compiere ad occhi chiusi, senza contare che il più delle volte dovremo anche guardarci le spalle dagli assalti avversari. Una partita a Roller Champions si svolge insomma rapidamente, con poco tempo per pensare alle strategie più opportune.

    Il rischio è quello di lanciarsi a capofitto contro un rivale e mancare il tempismo corretto per atterrarlo, perdendo lo slancio necessario e lasciando così scoperto il campo alla sua avanzata. È fondamentale pertanto cooperare con i propri compagni, allo scopo di imbastire una tattica offensiva e difensiva che possa farci sentire dominatori del terreno di gioco. Quantomeno dalle poche partite che abbiamo potuto affrontare, l'importante è evitare azioni spavalde in solitaria: tenere d'occhio un alleato smarcato, che muove le mani forsennatamente per richiedere un passaggio, sarà dunque quasi più utile che osservare il colore della porta.

    Questo perché Roller Champions ci insegna che senza un lavoro combinato la partita è destinata alla sconfitta. Ogni match durerà poi sette minuti: un tempo relativamente molto breve, che risulta adeguato allo spirito della produzione, incline a sessioni di gioco "mordi e fuggi". In base a quanto descritto fino ad ora, il nuovo sportivo di Ubisoft sembra un titolo sulla carta sufficientemente stimolante e vivace, caratterizzato da una serie di regole talmente semplici da essere efficaci senza sforzi eccessivi.

    È vero fino ad un certo punto: Roller Champions, nella sua fase in alpha, ha infatti ancora bisogno di alcune rifiniture per risultare pienamente soddisfacente. Anzitutto, l'azione si fa ben presto ripetitiva, e l'aggiunta di trick o acrobazie da sperimentare sarebbe una feature assai gradita per rendere i match un po' più spettacolari. Inoltre, al momento le hitbox durante le spallate non si sono rivelate sempre adeguatamente precise, ed in un titolo che punta molto sulla fisicità degli atleti è un fattore da non sottovalutare; andrà poi valutata anche la varietà delle piste a disposizione, sia sul piano del design che dell'impatto scenico.

    Del resto, sul versante visivo, Roller Champions mostra sì una grafica piacevolmente colorata, dallo spiccato gusto cartoon, ma anche una mancanza - allo stato attuale - di orpelli visivi a bordo campo o negli spalti capaci di acuire l'immedesimazione ed il senso di spettacolarità. Rimane infine da comprendere quanto vasto sarà il ventaglio di modalità disponibili al lancio ed anche quali sono i piani di Ubisoft per il supporto post-release, assolutamente imprescindibile per un gioco del genere. Manca comunque ancora molto prima dell'uscita prevista per il 2020, ed il team ha ovviamente tutto il tempo per svelare poco alla volta le caratteristiche chiave del suo sportivo futuristico.

    Roller Champions Roller Champions viaggia veloce sul circuito dell'immediatezza e della vivacità, senza lesinare in un buon sostrato tattico e cooperativo, praticamente essenziale per chi ambisce alla vittoria. Alcuni inciampi legati alla varietà, alle modalità disponibili ed al supporto post-lancio, uniti all'obbligo di qualche limatura sul fronte delle collisioni e del comparto grafico, impediscono per ora al titolo di Ubisoft di centrare il bersaglio in scioltezza: ciononostante, le premesse per un arcade PVP rapido e frizzante ci sono tutte, nella speranza che Roller Champions si riveli una buona commistione tra semplicità d'approccio, diversità ludica e profondità di gameplay.

    Quanto attendi: Roller Champions

    Hype
    Hype totali: 4
    75%
    nd