Steep e gli X Games: un nuovo DLC tra cime innevate e snowboard

Steep si prepara ad affrontare l'inverno con gli X Games, nuovo evento multidisciplina che coinvolgerà tutti gli appassionati sport estremi...

provato Steep e gli X Games: un nuovo DLC tra cime innevate e snowboard
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Se c'è un merito da attribuire ad Ubisoft, quello è senza dubbio la capacità di ascoltare i feedback della propria utenza. Negli ultimi anni, infatti, non sempre le sue produzioni hanno brillato al debutto, eppure lo studio ha saputo riparare agli errori commessi con solerzia e attenzione. Grazie all'amorevole supporto "genitoriale", titoli come The Division, For Honor e Rainbow Six Siege hanno visto la piena realizzazione del rispettivo potenziale, raggiungendo - nel tempo - nuovi livelli qualitativi e contenutistici.
    Oltre ai brand di maggior successo, Ubisoft ha continuato a perfezionare i progetti di minore risonanza mediatica: è qui che entra in gioco lo Steep di Ubi Annecy. L'esperienza si basa su discipline a dir poco estreme, di quelle che nella vita reale praticherebbe solo chi non teme il Mietitore. Dopo un lancio non proprio esaltante a causa di alcuni problemi tecnici e un'offerta rivedibile, gli sviluppatori si sono impegnati per cambiarne le sorti: con l'arrivo di numerosi DLC ed espansioni, il prodotto gode oggi di un rinnovato appeal, capace di attrarre anche i "profani". Il primo grande intervento ha portato i giocatori sui pendii dell'Alaska, ricchi di sfide e nuovi modi per sfracellarsi. Inoltre, i due contest inediti hanno fatto la gioia degli agonisti virtuali, rappresentando l'inizio di un gradito rinnovamento. Con Winterfest invece i più spericolati hanno assaporato le gioie dello slittino, ben lontani dall'innocenza della piccola Heidi.

    In seguito è giunto il tempo di Road to The Olympics, l'espansione interamente dedicata alle scorse Olimpiadi di PyeongChang. L'utenza ha avuto modo di prendere parte alle gare in Corea del Sud, tra cui Halfpipe, Slopestyle e Big Air, senza contare la possibilità di sfrecciare in snowboard sui monti giapponesi. Ultimo ma non per importanza, l'Extreme Pack ha introdotto ulteriori discipline come lo Speed Riding e il Base Jumping, diversificando maggiormente l'offerta ludica. Dopo due anni di supporto costante, Steep non ha ancora esaurito le frecce al proprio arco o, per meglio dire, non ha ancora smesso di procurare infarti. Illuminati dalla luce di Shaun White ci siamo fiondati sulle cime dell'Alaska Village, lo snowpark che ospita gli X Games: dopo aver appeso lo snowboard al chiodo - memori di competizioni adrenaliniche - possiamo raccontarvi com'è andata.

    I segreti dello Snowboarding

    Per chi non li conoscesse, gli X Games sono una serie di eventi incentrati sugli sport estremi. Tradizionalmente, l'edizione invernale della manifestazione si tiene ad Aspen e comprende diverse discipline per sci e snowboard. Nello specifico il pacchetto contiene quindici sfide, suddivise in allenamenti, gare e freestyle. Basterà scegliere la voce correlata nel menù per accedere ai suddetti giochi, i quali verranno introdotti da un video spettacolare. Prima di tuffarsi in mirabolanti quanto improbabili evoluzioni bisogna completare gli allenamenti, al fine di arrivare in forma ai contest.

    La sessione di training con lo snowboard è il primo contatto con il festival invernale e serve ad impratichirsi con le imponenti "superpipe". Tali strutture a mezzo tubo sono perfette per effettuare gli "air trick", legati appunto alle evoluzioni aeree. Eseguire un "Ollie" (salto) al momento giusto è cruciale per spingere l'elevazione, prolungando un eventuale rotazione e incrementando il punteggio. Un trick "aperto" va poi "chiuso", pena una rovinosa caduta e la perdita dei punti. Per ultimare l'acrobazia bisogna atterrare in posizione sicura, orientati verso il naso o la coda della tavola. Come se non bastasse, la forza di gravità potrebbe tirare qualche brutto scherzo, sbilanciando l'equilibrio dell'atleta non appena questi toccherà terra. A fronte di una gestione della telecamera non sempre perfetta, tali frangenti riescono a divertire sia l'appassionato sia il neofita, specie durante le gare ufficiali.
    I tre allenamenti successivi svelano i segreti del "grind", l'arte di saltare sulle ringhiere per "cavalcarle". Sebbene lo si possa fare anche senza, è consigliabile eseguire un trick aereo nel passare da una superfice all'altra: neanche a dirlo, si tratta di un'ottima occasione per fare punti. Il training conclusivo apre le porte di una vera pista freestyle, dove combinare gli air e i grind trick. Abbiamo apprezzato non poco l'introduzione di tali prove, utili a "svezzare" coloro che magari hanno appena scoperto Steep. Per completezza, le competizioni possono essere affrontate anche con gli sci, il cui funzionamento non differisce dallo snowboard (almeno nel gioco).

    Sfide Xtreme

    Illuminate dal plenilunio e da enormi fari, le piste dell'Alaska Village accolgono i "figli della montagna" nel proprio grembo. Il pubblico è in delirio e i telecronisti carichi come una batteria al litio: gli X Games possono iniziare. Il pacchetto offre tre eventi principali, il cui completamento sbloccherà altre sfide. Le gare sono divise in due turni e consentono un numero limitato di trick, riducendo all'osso il margine d'errore: insomma, barattare un doppio rodeo indie con un "salto della quaglia" non è la miglior scelta. Scherzi a parte, Superpipe farà la gioia di chi adora le evoluzioni aeree, la cui esecuzione dovrà essere semplicemente perfetta. A tal proposito, gli avversari saranno particolarmente agguerriti, quindi il podio potrebbe essere tutt'altro che scontato.

    La filosofia del Big Air non è molto lontana da "carpe diem", la famosa locuzione di Orazio. In questo evento a trick singolo non ci sarà spazio per le disattenzioni e non soltanto in ambito competitivo: lanciarsi a tutta velocità dalla cima della montagna, implicherà il dover effettuare un atterraggio perfetto, pena l'ultimo saluto all'apparato locomotore. Per portare a casa il risultato sarà necessario combinare diverse rotazioni a un grab avanzato, il che non è esattamente una passeggiata.

    Ultima ma non per importanza, Slopestyle è l'esibizione più varia e divertente. Si tratta, in parole povere, di una pista freestyle gremita di strutture per fare punti. Accompagnati da una colonna sonora ben confezionata, bisognerà farsi largo tra le rampe e i flat rail, scegliendo - di volta in volta - la superfice da utilizzare per continuare la combo. Eseguire i trick complessi potrebbe rivelarsi arduo per i novizi, talvolta costretti a resettare la gara: con un po' di sano impegno, le difficoltà si scioglieranno come neve al sole, lasciando spazio a del sano divertimento. Un doveroso plauso va fatto ai responsabili della localizzazione, i quali hanno donato un tocco nostrano alla telecronaca: tra i commenti sui trick, critiche ed elogi, i più attenti riconosceranno una famosa frase di Alessandro Borghese.

    Come già detto in precedenza, ultimare gli eventi principali non segna la fine degli X Games. Le prove aggiuntive offrono nuove occasioni per divertirsi in solitaria o con gli amici, sfidando i pericoli della montagna: Natural Style, ad esempio, unisce l'ambiente naturale alle istallazioni artificiali, regalando attimi di pura adrenalina a chi deciderà di tentare, mentre Twin Pipe consta di una doppia sessione di Superpipe, tanto spettacolare quanto insidiosa.

    I giocatori hardcore troveranno pane per i loro denti con le piste Slopestyle "rosse", le più ardue dell'intero pacchetto. Pur trattandosi, in buona sostanza, di versioni alternative delle gare, le abbiamo gradite e non poco. Grazie ai panorami evocativi e alle mappe ben congegnate, queste rappresentano un modo efficace per estendere l'offerta del DLC. Nonostante il tutto sia completabile in meno di due ore, provare a diventare campioni - vincendo l'oro in ogni dove - potrebbe incrementare notevolmente la vostra permanenza tra le nevi di Steep.

    Steep A distanza di ben due anni dall'uscita, Steep è in gran forma. La versione base del gioco appare come un ricordo sbiadito, spazzato via dal continuo supporto degli sviluppatori. In tal senso, gli X Games non sono altro che l'ennesimo figlio di una filosofia vincente, capace di estendere a dismisura il ciclo vitale di alcune produzioni. Nuovi contenuti e aggiornamenti non sempre riescono a fare miracoli ma, nel caso di Steep, Ubisoft ha dato il meglio di sé. I "videogiochi come servizio" potranno non piacere a tutti, eppure è proprio questa caratteristica che a volte li salva da un destino amaro.

    Che voto dai a: Steep

    Media Voto Utenti
    Voti: 39
    6.8
    nd