PSVR

Tekken 7: provata la modalità in Realtà Virtuale per PlayStation VR

Tekken 7 per PlayStation 4 include una modalità in Realtà Virtuale per PlayStation VR: ecco le nostre impressioni.

provato Tekken 7: provata la modalità in Realtà Virtuale per PlayStation VR
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • L'annuncio che Tekken 7 avrebbe supportato il PlayStation VR aveva destato nel pubblico un sincero moto di curiosità. Pur restando dubbiosi sull'efficacia di una trovata del genere, in molti si aspettavano una modalità in prima persona come quella di che Street Fighter II Ultra ha portato su Switch; o comunque si pensava ad un game mode dedicato, che potesse in qualche modo giocare con la prospettiva e con le inedite possibilità offerte dalla Realtà Virtuale.
    C'era insomma la segreta speranza che il team di sviluppo si fosse inventato qualcosa di originale, per ravvivare così l'offerta del suo picchiaduro. La realtà dei fatti, invece, è che la Modalità VR di Tekken 7 è poco incisiva e raffazzonata, totalmente insipida e rinunciabile anche per chi possiede il caschetto di Sony. Selezionata l'apposita voce nel menù iniziale si scopre che ci sono due opzioni a disposizione del giocatore. Ma prima è Battaglia VR, ed è anche quella più consistente della coppia. Il che dovrebbe già farvi capire quanto siano disastrose le trovate del team, visto che parliamo sostanzialmente di un Practice Mode impoverito. Si scelgono due personaggi, e si viene proiettati nell'interminabile blu dell'arena Infinite Azure.

    Qui dobbiamo semplicemente iniziare a menare le mani, scegliendo se affrontare un manichino immobile o un avversario controllato dalla CPU. Le opzioni a disposizione sono però pochissime, e non è insomma possibile "scolpire" il comportamento del secondo lottatore così come invece facciamo in modalità Pratica.
    Lo scontro di Battaglia VR, in ogni caso, non ha né vinti né vincitori: si tratta di una lotta senza fine, senza punteggio e addirittura senza barre della vita. E purtroppo di una battaglia completamente futile, dal momento che neppure permette di guadagnare crediti in-game.
    L'intento sarebbe insomma soprattutto "voyeuristico": una sorta di modalità spettatore in cui possiamo anche controllare uno dei due lottatori. Possiamo insomma muovere la telecamera, spostare la testa per avvicinarci ai modelli poligonali, abbassare lo sguardo per osservare gli splendidi riflessi dell'acqua, sui cui si azzuffano i due personaggi. L'impatto, sulle prime, è se non altro intrigante, dal momento che i modelli poligonali sono molto dettagliati, e che l'Unreal Engine si mostra in ottima forma anche alla risoluzione non proprio elevatissima dello schermo del visore. Cercare di inquadrare la battaglia da altre prospettive è un esercizio divertente per qualche minuto, e magari avrebbe potuto anche per più tempo, se solo il team avesse pensato ad una modalità spettatore vera e propria, permettendo ai possessori di PSVR di infilarsi in qualche Lobby pubblica.
    Così come stanno le cose, cercare di trovare il giusto punto di osservazione per uno scontro senza scopo è un esercizio decisamente futile. Battaglia VR, per dirla alla buona, non è né carne né pesce, visto che non è buona né per guardare né per combattere. Viene da chiedersi, ad esempio, perché non sia possibile disputare un arcade mode, magari con un'interfaccia leggermente modificata per integrare meglio le barre della vita nella visuale "mobile". Probabilmente seguire un'idea del genere avrebbe richiesto un piccolo sforzo produttivo extra, ma di certo avrebbe portato a risultati più felici. Le opzioni per la Realtà Virtuale, in ogni caso, si chiudono con Visualizzatore VR. Come il nome lascia intendere, si tratta di una voce che ci permette semplicemente di dare un'occhiata ai modelli dei vari personaggi, personalizzandoli con tutti i vari elementi estetici, magari per farsi qualche risata di fronte alle più improbabili combinazioni di abiti e accessori.

    Ci sono una serie di animazioni predefinite che vi permettono di osservare i lottatori in movimento, ma l'interesse di questa modalità svanisce davvero in un lampo.
    Complessivamente, insomma, nonostante la copertina dell'edizione PlayStation 4 ci tenga a ribadire il supporto per PSVR, Tekken 7 fa un pessimo lavoro su questo fronte. Poca ispirazione e idee poco chiare sulla direzione da intraprendere non ci permettono di promuovere i moderatissimi sforzi del team di sviluppo. Per fortuna che, sul fronte del gameplay, possiamo goderci davvero uno dei migliori picchiaduro degli ultimi anni.

    Che voto dai a: Tekken 7

    Media Voto Utenti
    Voti: 82
    7.8
    nd