51 Worldwide Games Recensione: i migliori giochi da tavolo su Switch

Nintendo rimpolpa la softeca di Switch con una nuova raccolta di giochi da tavolo in versione digitale, perfetta per tutta la famiglia.

recensione 51 Worldwide Games Recensione: i migliori giochi da tavolo su Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Se c'è una cosa che Nintendo sa fare in maniera egregia, oltre a valorizzare i propri franchise più importanti, è tendere la mano anche ai cosiddetti casual gamer, ossia a tutte quelle fasce di pubblico che non videogiocano con regolarità. La voglia di offrire su piccolo (e piccolissimo) schermo esperienze meno videoludiche in senso stretto è un tratto dell'azienda - la quale, non va dimenticato, nasce come produttrice di carte da gioco - che è emerso con convinzione soprattutto nel corso dei nuovi Anni Zero, effetto della storica "rivoluzione Iwata", poi divenuto una costante in tutte le generazioni di console successive.

    Chiaramente, su questo fronte, anche Nintendo Switch sta facendo la propria parte: ne abbiamo avuto la conferma l'anno scorso con Ring Fit Adventure, nei primi mesi di questo 2020 con la nuova edizione di Brain Training, mentre il prossimo 5 giugno sarà la volta di 51 Worldwide Games, che in qualche modo raccoglie l'eredità del vecchio 42 Classici Senza Tempo per Nintendo DS. Il retaggio, cioè, di un titolo la cui ambizione è semplicemente quella di prendere alcune delle attività ricreative più esercitate in tutto il mondo, trasporle in formato digitale e infine inserirle in un'unica, grande collection, scatolone dei divertimenti i cui contenuti hanno realmente il potenziale per attrarre persone di ogni tipo e abilità "pad alla mano".

    Giochi per tutti i gusti

    Ora, è evidente che fare l'elenco di tutti e cinquantuno i passatempi proposti da 51 Worldwide Games, in questa specifica sede, sia assolutamente fuori luogo. Al contrario crediamo sia più utile tratteggiarne le principali aree tipologiche, che sono cinque, in linea di massima. La prima, forse la più importante, riguarda i giochi di carte. Ce ne sono a bizzeffe, dai più classici (Solitario, Black Jack, Texas Hold'Em) a quelli decisamente meno consueti: ad esempio "Presto!", una gara di velocità che ruota interamente attorno al valore dei semi, oppure "Coda di Maialino", sfida di pesca delle carte alla cieca in cui per vincere conta soltanto avere una fortuna sfacciata. Sostanziosa come la precedente è poi la categoria dei giochi da tavolo propriamente intesi, che spazia dai più celebri (la dama e gli scacchi, l'othello e il "Forza 4") fino ad altri di natura più singolare, meno praticati da noialtri del vecchio continente. Al crocevia fra giochi di carte e da tavolo si pongono poi le attività che il software definisce "La storia di Nintendo", particolarmente interessanti in quanto repliche virtuali dei giochi prodotti dalla casa di Kyoto ai tempi della sua fondazione, prima che si gettasse a capofitto nell'industria del videogioco. Si tratta di chicche dall'appeal fortemente esotico, di sicuro non adatte a tutti i palati, che tuttavia gli utenti più curiosi vorranno senz'altro approfondire, e forse sapranno persino apprezzare.

    Passando oltre, un'altra tipologia di prodotti è invece facilmente associabile a dei veri e propri giocattoli per bambini, riproduzioni ora delle corse con le macchinine telecomandate, ora delle battaglie con i carri armati, ora di alcune sfide (di pugilato, di baseball) fra piccoli omini di plastica. Infine, l'ultimo genere d'intrattenimento offerto da 51 Worldwide Games inscena alcuni tra gli eventi sportivi più amati dagli spettatori da divano. Sono le simulazioni del golf, del biliardo, del curling, finanche della pesca a fondo in acqua dolce, rappresentata con tanto di pesci e ruscelli in grafica simil-realistica.

    Il mosaico del divertimento51 Worldwide Games rispolvera anche una funzionalità che ha già fatto il suo esordio in Super Mario Party. Alcuni contenuti possono infatti essere fruiti anche attraverso una speciale modalità denominata Mosaico, per cui, facendo combaciare i lati di fino a quattro Switch in configurazione tabletop, il piano di gioco assume delle conformazioni particolari, oltre ad aumentare di dimensioni. Ritornando sul suddetto esempio delle gare con le automobiline, in Mosaico il circuito di gara si modifica a seconda di come vengono disposte le console. Per quanto riguarda il gioco della pesca, invece, adoperare più di una Switch significa poter lanciare il proprio amo sopra uno specchio d'acqua decisamente più esteso del normale. Si tratta di una feature che, a onor del vero, non abbiamo avuto modo di testare, ma che sulla carta risulta davvero sfiziosa.

    Sulla qualità dei singoli minigame si potrebbe discutere a lungo, in quanto va da sé che non tutti e cinquantuno siano allo stesso livello (specie sul versante delle competizioni che richiedono una maggiore interazione: basti pensare agli adattamenti da tavolo del tennis e del calcetto, che divertono fino a un certo punto). L'offerta generale di 51 Worldwide Games è comunque più che soddisfacente, così come soddisfano anche le tante sfaccettature di un control system pensato per venire incontro alle svariate esigenze di un'utenza virtualmente molto eterogenea. Tutti i giochi possono infatti essere fruiti tramite comandi analogici - l'unica opzione accettata qualora si usasse Switch in modalità TV - laddove la stragrande maggioranza di essi, in portabilità, può altresì contare sull'immediatezza dello schermo tattile. Una manciata di attività, come il bowling e le freccette, consente inoltre di utilizzare i controlli di movimento: una feature alternativa che richiede di liberare i Joy-Con dal grip e impugnarli ben bene per mimare l'azione, vagamente in stile Wii Sports.

    Detto che quanto scritto fin qui rappresenta il nocciolo dell'esperienza, 51 Worldwide Games sorprende soprattutto sotto un aspetto che normalmente avrebbe un'importanza marginale, ma che in questo caso concorre tangibilmente ad accrescere il valore della produzione.

    Ci riferiamo a tutto ciò che fa da contorno alle fasi interattive, dall'estetica "giocattolosa" dei menù - un tantino infantile, ma comunque piacevole - fino agli utilissimi contenuti che supportano la comprensione delle regole alla base dei vari minigiochi. Difatti, ogni attività ludica è sempre anticipata da un video introduttivo dove alcuni pupazzetti -le Guide- si prendono la briga di spiegare il funzionamento della sfida di turno, forma più snella e sintetica degli assai più dettagliati tutorial scritti, comunque sempre a disposizione. Merita poi un plauso l'abitudine, da parte del software, di dispensare qualche curiosità su ciascun gioco ogniqualvolta se ne porti a termine una partita. Una trovata che avvicina 51 Worldwide Games a una vera e propria enciclopedia dello svago tradizionale, ricca e completa oltre ogni più rosea aspettativa.

    Meglio in due

    Dal punto di vista dell'approccio al gioco, 51 Worldwide Games fa quel che può per accontentare una vasta gamma di utenti. Chi è solito prediligere la fruizione in solitaria avrà ovviamente l'opportunità di competere contro la CPU, la cui intelligenza è sempre settabile in base a differenti livelli di difficoltà. Decidendo di giocare esclusivamente in single player, però, è palese che il titolo perda di mordente molto in fretta, cosa che invece potrebbe non accadere qualora si scelga di provare i vari hobby in compagnia di altri giocatori.

    In questo senso l'opera fa un piccolo -ma significativo- passo in avanti rispetto agli altri party game finora approdati su Switch, poiché oltre a consentire il multiplayer locale per un massimo di quattro utenti (soltanto nel caso in cui le singole attività di gioco lo prevedano), permette addirittura di connettere fino a quattro console in assetto da tavolo, stavolta senza l'obbligo di possedere altrettante cartucce.

    Una sorta di Download Play, se vogliamo, che potrebbe tornare utile soprattutto a quei gruppetti di amici che, com'è giusto che sia, non vorranno spendere cifre astronomiche per cimentarsi in qualche match casalingo organizzato alla buona, quando capita. Va anche rilevato che 51 Worldwide Games, a conti fatti, tende a dare il meglio di sé in particolar modo quando sfruttato in modalità "1vs1". È una questione puramente numerica: i giochi votati allo scontro a quattrocchi sono prevalenti, pertanto la certezza di poter condividere l'esperienza con un secondo player - sia un familiare, il proprio partner o un semplice conoscente - è senza dubbio un fattore da non sottovalutare all'atto dell'acquisto.

    Per farla breve: 51 Worldwide Games riesce a sprigionare per intero il suo potenziale ludico soprattutto in circostanze di compresenza, potendo guardare i propri avversari direttamente nelle pupille.

    Detto questo, il gioco apre anche le porte alla rete, dando modo di sfidare a singolar tenzone o gli utenti della propria lista amici, oppure qualche sconosciuto desideroso di vender cara la pellaccia. In questo caso basterà selezionare fino a tre attività in cui gradiremmo misurarci, dopodiché ci penserà il software ad abbinarci con un rivale che ha manifestato le nostre stesse volontà. Anche in fatto di online 51 Worldwide Games ci è parso comportarsi piuttosto bene, forse meglio di altre produzioni targate Nintendo, perfino più blasonate.

    51 Worldwide Games 51 Worldwide GamesVersione Analizzata Nintendo Switch51 Worldwide Games rientra in quel genere di operazioni dalle quali è molto facile intuire cosa aspettarsi, persino prima di accendere la console. Un magico box dei giochi racchiuso in una cornice digitale, raccolta abbondante di titoli più o meno classici che attinge al passato (e al presente) di un modo di giocare atavico ma intramontabile, fatto di mazzi di carte, tabelloni e balocchi di ogni tipo. Un progetto che, nonostante miri a una platea dalle abitudini alquanto variegate, saprà più che altro conquistare coloro che sanno di poter sempre fare affidamento su qualche amico o parente che non si tira certo indietro di fronte a una partitella vis-à-vis, alla vecchia maniera. Il che non deve comunque distrarci dal fulcro della questione: 51 Worldwide Games è un prodotto preparato e servito come si deve, nuova e gradita esclusiva del catalogo Nintendo Switch dopo mesi di (quasi) totale calma piatta.

    7.7

    Che voto dai a: 51 Worldwide Games

    Media Voto Utenti
    Voti: 4
    7.5
    nd