Assetto Corsa Ultimate Edition Recensione: il simulatore di Kunos torna in pista

Assetto Corsa torna sui circuiti di PS4 e Xbox One con la versione Ultimate Edition: il miglior racing game simulativo su console?

recensione Assetto Corsa Ultimate Edition Recensione: il simulatore di Kunos torna in pista
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Nel corso degli ultimi anni, i fan dei racing game avranno certamente imparato a conoscere a menadito Assetto Corsa, l'eccellente titolo di Kunos Simulazioni: del resto, stiamo parlando di uno tra i giochi più famosi all'interno del mondo del sim racing. Un successo globale che, com'era lecito aspettarsi, ha favorito un supporto continuo da parte della software house. A completare il tutto è arrivata poi un'inaspettata versione console, indubbiamente una delle più rigorose simulazioni corsistiche ad oggi apprezzabili all'interno del salotto di casa nostra. Con l'avvento della Ultimate Edition su PS4 e Xbox One, che comprende al suo interno tutti gli aggiornamenti diffusi fino a questo momento, il bolide di Kunos e 505 Games torna a sfrecciare in pista alla massima velocità: se siete dei giocatori console, questo è l'unico "real driving simulator" su cui potrete mettere le mani.

    Edizione definitiva

    Sono passati quasi quattro anni dalla pubblicazione della versione 1.0 di Assetto Corsa su PC. In origine, quello del team Kunos era un titolo contenutisticamente scarno, privo di fronzoli; essenziale, diretto ma ludicamente magnifico e rigoroso. Il gioco si è imposto fin da subito come una delle simulazioni più autentiche e verosimili della storia recente dei videogiochi, una vera manna dal cielo per tutti gli appassionati delle corse virtuali. E così, mese dopo mese, il ventaglio contenuti è cresciuto a dismisura, fino al punto di accogliere nel proprio parco macchine quasi tutti i brand più importanti al mondo. Sono arrivati infatti due DLC legati al marchio Porsche, che hanno segnato il ritorno ufficiale della casa tedesca sui tracciati del sim racing, altri connessi al celebre cavallino rampante, ed altri ancora carichi di lussuosissimi bolidi sportivi giapponesi.

    Il risultato di questo costante supporto è un prodotto unico nel suo genere. Assetto Corsa ha fatto scuola, convincendo anche tanti "simcade" ad avvicinarsi ancor più all'universo delle simulazioni. Lo ha fatto, ad esempio, Project CARS 2, parecchio più rigoroso rispetto al predecessore. Siamo di fronte a un gioco che ha ridefinito il concetto di "realismo" e lo ha sdoganato anche su console. E adesso eccoci qua, pronti a riaccendere i motori per un'ultima corsa grazie alla neo-arrivata Ultime Edition, una ghiotta occasione per gustarci - a prezzo budget - un pacchetto completo di tutti i contenuti distribuiti dal giorno della pubblicazione ad oggi. Parliamo di 178 veicoli realizzati ad arte, 16 piste e un totale di 33 combinazioni differenti.

    Un'altra gita su console

    Su PC Assetto Corsa è ormai diventato un must per qualunque appassionato di corse che si rispetti, mentre su console ha faticato un po' di più ad imporsi, senza mai raggiungere i risultati sperati.

    Oltre a dover sottostare alle inevitabili limitazioni hardware di PS4 e Xbox One, che vedono il loro tallone d'Achille proprio nella potenza computazionale della CPU (sulla quale vanno a gravare solitamente tutti i calcoli - o quasi - relativi alla gestione della fisica) restava da affrontare un altro grandissimo problema: convincere il pubblico console a dedicarsi anima e corpo a un corsistico tanto ostico e impegnativo, per cui è preferibile l'utilizzo di un volante. Non tutti sono disposti a utilizzare una periferica così ingombrante in mezzo al proprio soggiorno, e molti sim racer preferiscono senza ombra di dubbio l'esperienza su PC, dove simili produzioni sono al centro dell'attenzione da anni, e dove il modding la fa da padrone (per Assetto Corsa, non a caso, sono disponibili centinaia di piste e auto realizzate da appassionati con una cura pari, se non addirittura superiore, a quelle presenti nativamente all'interno nel gioco). Questo, però, non significa sicuramente che l'opera non sia valida anche su console. Il lavoro svolto per cercare di rendere le sensazioni alla guida il più autentiche possibile anche giocando con il pad è stato sicuramente encomiabile, così come la celerità con la quale sono stati risolti i problemi riscontrati al momento della prima pubblicazione. Adesso il gioco gira liscio come l'olio, e pare essersi lasciato alle spalle i fastidiosi problemi di tearing presenti in abbondanza nei suoi primi giorni di vita. Il team di sviluppo ha cercato ancora una volta di non strafare, concentrandosi soprattutto sulla resa del modello di guida, trascurando ogni tipo di elemento superfluo. Pad alla mano il driving system risulta godibile, seppur drammaticamente complicato da gestire. Ma non preoccupatevi: nulla che non si possa arginare con un po' di modifiche ai settaggi o con l'aggiunta di qualche aiuto extra. La difficoltà di Assetto Corsa è scalabile e ben ponderata: si può passare in pochi click da un meccanismo intransigente ad uno decisamente più morbido e permissivo.

    Veloci come il vento

    Il meglio di sé, però, Assetto Corsa continua a darlo una volta impugnato il nostro fidato volante. Perché se è vero che si può giocare tranquillamente anche senza, per capire a pieno la magnificenza del sistema di guida del titolo di Kunos non si può prescindere dall'utilizzo di una periferica dedicata. In tal caso il feeling restituito dal gioco è incredibile: dosare il gas è sensibilmente più facile e intuitivo, così come imparare a conoscere i limiti del tracciato e della macchina. Dopo qualche giro in compagnia di una vettura si riesce a comprendere e anticipare con discreta precisione il suo comportamento e quello delle gomme, anch'esse oggetto di uno studio più unico che raro.

    Ovviamente, però, occorre molto allenamento per padroneggiare un meccanismo così complesso: scordatevi quindi l'accessibilità di altri congeneri, spesso dei veri e propri ibridi tra simulazione e arcade. Se pensate di prendere in mano un volante o un pad e poter gareggiare senza problemi dopo pochi minuti, siete davvero "fuori strada". Come ogni simulatore che si rispetti, per riuscire a competere ad alti livelli servono tanta pazienza e dedizione. Dovrete sicuramente passare ore ed ore a correre contro il tempo, e contro voi stessi. Qualora siate dei veri appassionati, però, siamo sicuri che questa prospettiva non vi dissuaderà affatto dall'idea di scendere in pista: adesso, in fondo, è il momento perfetto per farlo.

    Assetto Corsa Assetto CorsaVersione Analizzata Playstation 4Assetto Corsa Ultimate Edition è il pacchetto definitivo per tutti gli amanti della versione console del celebre simulatore nostrano. Uno dei migliori corsistici disponibili sul mercato, nonché il gioco ideale per chiunque sia alla ricerca di un’esperienza di guida coinvolgente ad ogni curva. Quello proposto da Assetto Corsa è un concetto di "racing game" completamente nuovo per il mondo console: la creazione di Kunos è asciutta, diretta, apparentemente feroce ma sempre e comunque parecchio appagante. Tanto su PC, quanto - al netto di qualche sbavatura tecnica in più - su PS4 e Xbox One. Adesso che è disponibile a prezzo budget (39.99 euro sia retail sia in digitale) e con tutti i DLC inclusi, non potete proprio lasciarvela scappare.

    8.2

    Che voto dai a: Assetto Corsa

    Media Voto Utenti
    Voti: 43
    8.1
    nd