Recensione Cytus

Un nuovo rythm game all'orizzonte

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad

Ogni rhythm game che si rispetti è dotato di una periferica apposita, ma l'avvento del touch screen ha reso le vostra dita quella periferica. Spesso però su iOS ci sono stati esempi di adattamenti da console con un mero porting della struttura di gioco e non vere e proprie innovazioni che sfruttassero le porte aperte da questo nuovo tipo di interazione. I ragazzi di Rayark vogliono invece proprio esplorare nuovi orizzonti e con Cytus realizzano un titolo musicale che ha un approccio molto diverso da ciò che già era presente sullo store. Il titolo è disponibile in veste universale a soli 1,59€ e vi permette di affrontare più di 15 canzoni con 30 variazioni. È previsto anche il collegamento con il profilo Facebook per mostrare ai vostri amici le vostre doti e l'intregazione con Game Center. Guardiamo insieme più nello specifico di cosa tratta quest'App.

TECHNO JAZZ

La prima cosa che vi consigliamo di fare è quella di seguire bene il tutorial. Anche se breve, è necessario per capire bene la dinamica con cui dovrete seguire il ritmo. Se normalmente siete stati abituati da titoli come Guitar Hero ad aspettare che le note venissero verso di voi, adesso dovrete rivedere i vostri piani: in Cytus avrete una linea che, con velocità dipendenti dalla difficoltà scelta, rimbalzerà in su e giù per lo schermo. Mentre avviene questo ciclico processo, sullo sfondo appariranno delle sfere dalla grandezza crescente e voi dovrete toccarle a due condizioni: la prima è che la linea si trovi esattamente sopra di esse e la seconda è che siano abbastanza "mature". Il punteggio dipende dalla precisione con cui fermerete la linea al centro della sfera e dal numero di note che colpirete consecutivamente senza mai fallire.


Sono presenti anche altre varianti di note, ad esempio quelle che devono essere trascinate verticalmente per un breve periodo o quelle totalmente inedite che vi vedranno disegnare una specie di percorso. Sembra molto complicata la spiegazione, ma vedrete che in meno di un minuto riuscirete a capire il funzionamento senza problemi. Il sistema funziona alla perfezione, proprio perché sfrutta saggiamente il multitouch gratificando le doti di iOS e la reattività dei suoi dispositivi, regalandoci finalmente un rhythm game che si discosta dalle controparti console ed ha un anima tutta sua.

ASETTICISMO ESPLOSIVO

Sebbene il comparto visivo non sia la priorità massima di un rhythm game, solitamente i grafici cercano sempre un connubio occhio - orecchio che possa soddisfare entrambi i sensi. Cytus ha uno stile davvero elegante e particolare, con colori molto asettici ed esplosioni tecnologiche. Il risultato è di una finezza unica e anche i menu e l'interfaccia sono in perfetta sintonia con le sessioni in-game. Niente da obiettare quindi su questo aspetto che risulta perfettamente riuscito e addirittura eccellente in certi frangenti.


Ma passiamo al vero cuore di questa esperienza, ovvero la musica. Ci viene data la possibilità di eseguire canzoni che spaziano dal pop al jazz, facendo tappa su hardcore e drum'n'bass, tutte a difficoltà variabili. La varietà è quindi assicurata, ma la qualità? Beh, state tranquilli, perché tutte le canzoni sono davvero molto orecchiabili e perfettamente adatte ai vostri tocchi, grazie a ritmi molto forti e ben scanditi. Rayark ci sorprende quindi - anche perché questo è il suo primo titolo su iOS - con una realizzazione tecnica davvero sopra le righe e che non lascia spazio alle critiche. L'unica che forse possiamo lievemente muovere è la presenza di sole 15 canzoni, ma chissà che in futuro non ne vengano aggiunte altre.

TIENI IL TEMPO

Cytus rappresenta una gradevole sorpresa e in concomitanza con l'uscita di un altro titolo recensito da poco che vedeva come protagonista Chopin, rilancia prepotentemente i rhythm game su iOS aprendo addirittura nuovi orizzonti. L'idea di modificare l'interazione con le note è sia buona che ben realizzata e rende divertente l'esperienza musicale, anche per chi non ha mai avuto a che fare con titoli del genere.


Non vediamo ragioni per cui non dovreste spendere questa piccola cifra e portarvi a casa un titolo buonissimo che saprà regalarvi ore di divertimento. Vi consigliamo però di abbinare la fruizione all'uso delle cuffiette che vi permettono un'immedesimazione anche maggiore. Per i più smaliziati, ci sono anche difficoltà elevate che rappresentano una vera e propria sfida anche per chi ha vissuto a pane e Guitar Hero e l'integrazione con Game Center rilancia il vostro ego a livello mondiale.

Cytus Rayark esordisce con il botto, grazie ad un App studiata appositamente per iOS e realizzata in maniera ottima. Solo se odiate in maniera viscerale i rhythm game potremmo consigliarvi di cambiare aria, altrimenti tutti dovrebbero dare una possibilità a questo titolo che aggiunge una stelletta al gaming made in Apple. Speriamo che la software house in questione possa sorprenderci di nuovo con titoli di questa qualità.

8

Che voto dai a: Cytus

Media Voto Utenti
Voti: 10
7.3
nd