Recensione DareDevil

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco DareDevil - 1852

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Gba
  • Gli eroi dei fumetti sempre con te

    Grazie sopratutto alle trasposizioni cinematografiche, anche noi utenti della console GBA possiamo godere dell'arrivo (o del ritorno) di molti eroi dei fumetti: dopo Spider-Man, Hulk e gli X-Men, qusta volta è il turno di Dare Devil. Esaminiamo nel dettaglio le avventure del nostro prode eroe cieco.

    Analisi dell'eroe

    Come detto precedentemente, il nostro eroe è cieco per motivi che potrete scoprire grazie alla pellicola cinematografica, e che non sto a raccontarvi per non rovinarvi la trama.
    Questa cecità però a risvegliato in lui tutti gli altri sensi, rendendolo appunto un supereroe. Egli infatti è in grado di sentire rumori impercettibili, fiutare meglio di Rin-tin-tin e fare incredibili salti grazie al suo super tatto (???).
    Usare un personaggio simili darà sicuramente tantissime emozioni ai suoi fan...

    Chissà chi conosce la parola licenza?

    ... se solo il nostro protagonista fosse Dare Devil. Già, perchè il protagonista del nostro gioco, nonostante sia vestito di rosso e viaggi con un inutile bastoncino che neanche si allunga (era il minimo), non è in grado di fare altro che saltare e dare pugni e calci. I suoi super sensi non servono a niente, e la mancanza della vista non ha alcuna influenza sul gioco.
    Certe volte mi chiedo perchè le case produttrici non sfruttino certe licenze con personaggi che hanno almeno una somiglianza con la storia di cui hanno comprato i diritti.

    Andiamo nel dettaglio

    Il gioco è un picchiaduro a scorrimento con elementi platform: vi ritroverete immersi in vari livelli, ogni volta all'inseguimento di un nemico che scappa sempre, fino al fatidico incontro di fine zona.
    Ogni livello è popolato di nemici, e dovrete sconfiggerli tutti prima di poter passare al livello successivo; il problema è che per fare questo avrete a disposizione solamente i vostri pugni e i vostri salti, nient'altro!
    Il gioco risulta quindi monotono nella sua semplicità, che purtroppo si lega anche ad una intelligenza artificiale misera, con i nemici che, se superati in salto, non vi seguono, si rimettono in posizione guardando nella direzione opposta alla vostra, rendendosi così facili bersagli...
    Inoltre, anche se cambia il loro aspetto, il modo di batterli è sempre lo stesso.

    Ma almeno grafica e sonoro...

    .. riescono a distrarre dai difetti di giocabilità grazie a difetti ancora maggiori.
    Per prima cosa DareDevil non assomiglia affatto alla controparte cinematografica: le sue animazioni sono scarse e lo stesso dicasi per quelle dei nemici.
    Non c'è alcuna regola fisica nel gioco, in un livello ambientato tra i tetti delle macchine in corsa, stare fermi e saltare vi farà atterrare esattamente dove avete spiccato il salto.
    In un altro livello ambientato in mezzo ad una strada piena di traffico, si vedranno i protagonisti nel mezzo della strada, e delle macchine che scorrono nello sfondo per fare la passerella.
    Il sonoro poi da vita a musiche al limite del fastidioso, anche se gli effetti sonori sono abbastanza buoni e sono accompagnati dalla trasposizione su schermo del loro suono (esattamente come accade in XIII).

    Perchè portarlo a termine?

    A conti fatti non c'è un solo motivo per portare a termine il gioco.
    La trama non è quella del film, ma vi vedrà solamente impegnati in una serie di missioni tutte simili.
    Il gioco è monotono e ripetitivo e manca completamente di stimoli ad andare avanti.
    Il protagonista non ha carisma, sa solo dare pugni e fare il doppio salto (che inoltre in certi casi non riesce per qualche misterioso motivo, costringendo il giocatore a ripetere tutta una serie di salti fatti sono a poco prima).
    Il titolo non permette nemmeno di salvare, facendo ricorso ad uno scomodissimo sistema di password, in cui i codici da ricordare sono una serie di lettere casuali che necessitano di un foglietto per essere annotate.

    Commento

    Un'altra licenza sciupata. Il gioco annoia, non da mordente, e di Dare Devil porta solo il nome.
    Uno scomodo sistema di password non semplifica certo le cose.
    In giro c'è di molto meglio, e lo stesso vale anche per i fans di Dare Devil, i quali, comprando questo gioco, si ritroverebbero ad usare un personaggio assolutamente sconosciuto.

    Che voto dai a: Daredevil

    Media Voto Utenti
    Voti: 6
    6.8
    nd